18.3 C
Pisa
venerdì 18 Giugno 2021

Mangini: ripartiamo, tra proposte e interrogativi

VALDERA. Ci siamo, il tempo della riapertura dei negozi di abbigliamento sembra esser giunta.
Arriva l’annuncio del presidente del consiglio e del Governatore della Toscana che nella vicenda, era l’ultimo ad avere la parola.

Sospiro di sollievo per i molti esercenti del settore, anche se molti dubbi accompagnano questa ripartenza caratterizzata dalle strategie del distanziamento da mettere in atto, particolare a cui non è possibile soprassedere, non ultimo l’interrogativo su come la clientela si comporterà, ovvero quanto il cliente sarà disposta a muoversi per l’acquisto?

A questo proposito abbiamo intervistato il titolare di uno dei punti di riferimento e più eminenti della Valdera: Il titolare dei  Magazzini Mangini. Con “Armando” ci siamo fatti raccontare come organizzerà la riapertura dei suoi 3.000 metri di spazio espositivi e come è stato affrontato su base aziendale il lock down.

“In primo luogo – dice Mangini – organizzeremo dei gazebo esterni nel caso non fossero sufficienti i grandi tendoni che abbiamo posizionato esternamente l’ingresso, che assumono ora più che mai un valore in più, quindi non solo per dare riparo dai fenomeni meteo, ma anche per garantire alla clientela nell’attesa di accedere al punto vendita il distanziamento sociale; all’ingresso un addetto penserà all’accoglienza della clientela con tutte, dico tutte le accortezze per la salvaguardia a tutela della salute”.

“Inoltre – continua il titolare dei Magazzini Mangini – abbiamo installato all’ingresso un conta persone che garantirà il non superamento numerico in contemporanea di 60-70 clienti. Ci sarà anche la misurazione della temperatura per scongiurare ogni disattenzione”.

“Le casse all’uscita saranno ridotte a 4, questo ancora una volta per garantire il distanziamento sociale.
Anche se – sottolinea il titolare – nei nostri 3000mq di spazio vendita, dove si sviluppano i settori di biancheria intima, per la casa, l’abbigliamento bambini, donna e uomo, garantiscono assoluta sicurezza per l’acquirente. Il personale che sarà al completo oltre a dare supporto alla clientela per l’acquisto, sarà attento a far rispettare il distanziamento.

Se da una parte la questione tecnica sembra ottimizzata, sotto un profilo squisitamente aziendale e quindi in riferimento alla vendita rimangono molti dubbi:

“Per mancata vendita – ribatte Mangini .  abbiamo avuto danni per 1,2 -1,3 milioni, quei soldi sono persi e non abbiamo modo di recuperarli ed in più, abbiamo da pagare i fornitori che ci hanno fornito tutta la merce primaverile, non sarà facile “.

“Per questo adotteremo una strategia di vendita mai messa in campo fino ad ora, ovvero tutta la merce primaverile di quest’anno, sarà scontata da subito  del 50%, garantiremo capi di assoluta attualità e tendenza moda in tutti i nostri settori”. Le rimanenze creerebbero un fondo magazzino inutilizzabile in quanto la nostra filosofia aziendale è quella di proporre sempre moda attuale”.

Molte aziende per sanare le mancate vendite si organizzeranno allungando gli orari di apertura, non sarà così per i Magazzini Mangini:

“I nostri orari saranno i canonici – ci dice il titolare – dal 9,30 alle 13,00 dalle 15,30 alle 20,00 in quanto l’aggravio di spesa sul bilancio economico sarebbe pesante, inoltre – conclude Armando Mangini – al momento preferiamo non fare ingressi su appuntamento, riteniamo congruo partire con ingresso libero.
La riapertura sarà lunedì 18 Maggio dalle 9,30. E come conclude ogni apparizione televisiva, Armando ci saluta con: “e noi vi s’aspetta”.

Ultime Notizie

Rubavano gioielli e pietre preziose in abitazioni: arrestate le due ladre

Ricettazione continuata in concorso, è questo il capo d'accusa ascritto a due donne arrestate quest'oggi dai Carabinieri.SAN MINIATO. I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di San...

9 ore sotto torchio, poi crolla: ”Sono io l’assassino di Maria Kristina Novak”

E' Francesco Lupino l'assassino di Maria Kristina Novak.  Lo scorso 23 marzo nel giallo della scomparsa della Novak, che lavorava in un night di Altopascio...

Mix vaccini, funziona? Sono sicuri?

Questa è la domanda che molti si pongono, soprattutto coloro che ne dovranno fare uso e a cui è stata somministrata come prima dose...

Pisa, Volterra e Valdera quasi libere dal Covid: appena 5 nuovi casi

COVID-19. 11 nuovi casi positivi nell’Asl Toscana nord ovest.PISA: 3 nuovi casi positivi; Tamponi eseguiti: 290 tamponi molecolari e 97 test rapidi;Numero di guarigioni: 4; Vaccinazioni complessivamente effettuate: 61.563 prime dosi...

Fiamme sul Serra: “Non salite sul monte”

Un incendio si è sviluppato nel pomeriggio di giovedì 17 giugno sul versante calcesano del Monte Serra.Le fiamme si sono sviluppate nel territorio comunale...

Litorale pisano ritarda l’apertura, imprenditori infuriati

Chiusura del Lungomare ritardata per la cartellonistica: imprenditori infuriati, riporta un comunicato stampa di Confcommercio. "Intervenga il sindaco, perché si apra già da venerdì sera! Mi...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...