21.4 C
Pisa
martedì 4 Ottobre 2022

Intervista al candidato Ceccanti: “No a sfida tra buoni e cattivi ma in gioco c’è il futuro dell’Europa”

Speciale elezioni VTrend, l’intervista esclusiva al candidato di centrosinistra nel collegio uninominale Pisa-Fucecchio. L’onorevole del Partito Democratico ha parlato del territorio della provincia di Pisa, della base di Coltano, della risorsa della geotermia e di molti altri temi. Ecco l’intervista.

PROVINCIA. In vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre 2022 VTrend inaugura una rubrica di interviste ai candidati alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Pisa-Fucecchio (collegio Toscana-U04).

Oggi è il turno di Stefano Ceccanti, candidato della coalizione di centrosinistra (Partito Democratico, Sinistra Italia/Verdi, Più Europa e Impegno Civico).

La scheda del candidato. Nasce a Pisa nel 1961, si è laureato con Lode all’Università di Scienze Politiche ed è costituzionalista e Docente di Diritto Pubblico comparato. Stefano Ceccanti inizia a Pisa la sua carriera politica militando nel Movimento studenti di Azione cattolica e presidente FUCI (Federazione universitaria cattolica italiana). Nel 2008 viene eletto senatore per il Partito Democratico e dal 2018 è deputato alla Camera.
Ama leggere, soprattutto i quotidiani. Ogni mattina invia una rassegna stampa in cui cerca di decodificare ciò che scrivono i giornali.

    1. In questa campagna elettorale la comunicazione del Partito Democratico sembra voler evidenziare una netta divisione tra la vostra coalizione e quella di centrodestra. Si tratta di una gara tra buoni e cattivi, tra rossi e neri? Lei condivide questa lettura?

Ceccanti: “Non si tratta di buoni o di cattivi, si tratta di spiegare agli elettori le conseguenze del voto. La parte maggioritaria (dei collegi uninominali, ndr) è la componente decisiva del sistema elettorale che fa perdere o vincere le elezioni. In quasi tutti i collegi d’italia, in particolar modo in quelli toscani, gli unici candidati che possono vincere nei collegi uninominali sono quelli del centrosinistra o del centrodestra, gli altri candidati sono candidati di testimonianza.

Oltre ai motivi di efficacia del voto dovuti dalla legge elettorale riteniamo che la nostra proposta sia migliore di quella della coalizione di centrodestra su molti temi. Non stiamo dicendo che noi siamo perfetti e loro sono il male assoluto ma dobbiamo considerare che dall’altra parte non c’è un centrodestra “normale” come, invece, è presente negli altri paesi europei. Bensì c’è una destra, solo destra, che in parlamento europeo ha sostenuto (esclusa Forza Italia) la semidittatura di Orban. Per questo motivo dico che la sfida è tra centrosinistra e destra, non centro-destra. La nostra proposta è più inclusiva, più ragionevole e più apprezzabile dai moderati, ossia da coloro che non si ritrovano nella destra estrema di Meloni e Salvini.

2. Con la vittoria del centrodestra è a rischio il futuro dell’Europa? Si pensi, ad esempio, alla proposta fatta da Fratelli d’Italia di far prevalere il diritto nazionale su quello europeo. Cosa ne pensa?

Ceccanti: “Sostenere che le norme interne devono prevalere sulle norme europee non solo ci impedisce di fare passi avanti verso l’integrazione europea ma distrugge anche ciò che abbiamo già creato. Mi spiego meglio, far prevalere le norme interne su quelle dell’Unione Europea significa che, ad esempio, l’Italia potrebbe adottare nuovi standard delle prese elettriche. Facendo prevalere le norme nazionali su quelle europee non solo blocchiamo l’integrazione europea ma facciamo saltare il mercato unico europeo. Sono, invece, convinto che è necessario per l’Italia fare passi avanti verso una maggiore integrazione europea, si pensi soprattutto a materie come quelle dell’energia e della difesa”.

3. Parliamo del nostro territorio, della provincia di Pisa. Sono due i temi caldi al centro del dibattito, il primo è la base dei carabinieri di Coltano, che opinione si è fatto in merito? Va costruita o no?

Ceccanti: “Chiariamo un punto, l’Italia ha bisogno di difesa perché deve difendersi da autocrazie pericolose come quella di Putin. Detto questo non ha nessun senso mettere una base militare in un parco naturale. La caserma dei carabinieri va costruita in un luogo adatto a rispettare l’ambiente ed è compatibile con le esigenze del territorio. Il Presidente Giani ci sta lavorando e al momento la soluzione migliore sembra quella di Pontedera”.

4. Il secondo tema è la geotermia, una risorsa importante soprattutto in un periodo, come questo, di crisi energetica e di incremento del costo dell’energia.

Ceccanti: “Sulla geotermia stiamo aspettando delle decisioni importanti. Il ministro dell’ambiente Cingolani ha predisposto un decreto di incentivazione della geotermia. A questa risorsa energetica va data un’attenzione maggiore rispetto a quella data fino a oggi. La geotermia è una forma di energia che può svolgere un ruolo fondamentale nel contenimento della dipendenza energetica fossile del nostro Paese”.

S.L. – ©️ RIPRODUZIONE RISERVATA

">

Ultime Notizie

Trasporti per studenti a Pontedera, Baccelli: “Necessità oggettive”

Le esigenze di mobilità della popolazione studentesca residente è effettiva e consolidata. Per questo motivo la Regione Toscana ha ritenuto importante rinnovare l’impegno a...

Lutto nel mondo del ciclismo, si è spento Renzo Maltinti

Una vita spesa e vissuta a fianco del ciclismo, lo sport che ha amato fino all'ultimo. E' venuto a mancare ieri Renzo Maltinti, non ce...

Calci, chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio

Chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio dell’amministrazione comunale. Chiusa la campagna Antincendi boschivi 2022, nei primi nove mesi dell’anno in Toscana sono stati contati 591 incendi...

Elezioni Rsu alberghiero Matteotti, Uil: “Non parteciperemo al voto”

Di seguito il comunicato stampa della segreteria provinciale UIL scuola in merito alle procedure di elezione e individuazione delle RSU per l’istituto alberghiero Giacomo Matteotti di...

Rissa in campo (e fuori) tra baby-calciatori: “Sassate, calci e pugni”

Di seguito il comunicato stampa dell'associazione sportiva dilettantistica San Frediano Calcio 1922. Una rissa è scoppiata sabato pomeriggio durante la partita tra gli allievi di Romito e...

Malore in mare, uomo muore annegato

Secondo una prima ipotesi, il turista potrebbe essere annegato per un malore in acqua. Un turista tedesco di circa 70 anni è morto poco dopo le...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Toscana, 1.200 nuovi positivi al Covid e 11 decessi (+2 a Pisa), +34 ricoverati e +8 in TI

CORONAVIRUS. 1.200 nuovi positivi, età media 45 anni. 11 decessi. I ricoverati sono 685 (34 in più rispetto a ieri), di cui 29 in terapia...

Incendio nella notte in un’azienda, in fiamme automezzi e tettoia

In fiamme alcuni automezzi dell'azienda Slesa di Ponsacco. L'intervento dei Vigili del fuoco nella notte in viale Europa . PONSACCO. Un incendio è divampato nell'azienda...

Automobilista sventa la truffa dello specchietto

Massima attenzione alle truffe dello specchietto in provincia di Pisa. Due giovani, stando a quanto riportato dalla segnalazione di una donna sul gruppo social della...

11enni schiaffeggiati e minacciati con una spranga di ferro a Ponsacco: individuati gli autori

Grave episodio di bullismo, i carabinieri di Ponsacco individuano gli autori: sono due ragazzini di dieci anni PONSACCO. Il 19 Settembre i carabinieri di Ponsacco...

Muore noto professore di storia e lettere

Addio allo stimato docente Mario Lido Romboli. Lutto per la scomparsa del professore Mario Lido Romboli, ex insegnante di storia e lettere all'Istituto Pesenti di Cascina...

Piazzavano ingenti quantità di droga in Valdera, misure cautelari per quattro giovani

Misure cautelari per quattro giovani: ingenti quantità di eroina, marijuana, hashish smistati in Valdera e grandi somme di denaro sequestrate dai Carabinieri. PONTEDERA - I...