17.4 C
Pisa
sabato 23 Ottobre 2021

Studenti lasciati a piedi, il comunicato dei genitori

PECCIOLI. Scoppia la protesta di alcuni genitori che fanno presente alla CTT i disagi che si sono andati a creare a seguito dell’apertura delle scuole.

Non sempre i servizi promessi dalla società sono realmente garantiti: più volte, i ragazzi che avrebbero dovuto recarsi a scuola, sono stati accompagnati dai genitori a causa dei ripetuti disservizi subiti dall’inizio dell’anno scolastico in corso.

I genitori sono costretti quindi a riprogrammare quotidianamente i loro impegni familiari e soprattutto lavorativi per portare i figli a scuola.

Una mamma ci spiega che dall’inizio della scuola, sono già due o tre le volte in cui gli studenti non sono stati caricati né sul pullman, né sulla navetta che dovrebbero essere garantiti nel Comune di Peccioli.

E’ ricapitato anche che l’autista del pullman, vedendo una trentina di ragazzi che aspettano alla fermata, proseguisse il suo percorso, probabilmente perché già troppo pieno. Anche quando hanno la possibilità di salire, i ragazzi si ritrovano in pullman troppo pieni e con i ‘finestrini sigillati’. La donna si chiede quindi, “come viene gestita la situazione Covid?”.

Di seguito il comunicato dei genitori ‘sul piede di guerra’, inviato alla CTT:

“Buongiorno, siamo i genitori di studenti residenti a Peccioli (PI) e possessori di regolari abbonamenti acquistati presso la vostra società (CTT).

Con la presente siamo, nostro malgrado, a comunicarvi il nostro disagio a causa di una serie di ripetuti disservizi subiti dall’inizio dell’anno scolastico in corso.

I nostri figli sono stati lasciati ‘a piedi‘ più volte presso le fermate site a Peccioli in Viale Mazzini e Viale Risorgimento.

Il servizio di trasporto dei pullman in arrivo alle suddette fermate per le ore 06:50 non è quotidianamente garantito dalla vostra società: i pullman 430 o 460 non si fermano a tali stazioni, probabilmente ‘auspicandosi’ che il pullman-navetta al seguito garantisca il servizio: ma constatiamo, non capendone le ragioni, che il pullman-navetta non sempre è presente e in servizio in tale orario.

Osserviamo che ogni utilizzatore dei vostri servizi di trasporto deve avere sempre il diritto di poter richiedere la fermata a qualunque mezzo in arrivo e questi è obbligato a fermarsi per farlo salire o spiegare le ragioni dell’impossibilità di salire sul mezzo.

Da parte nostra, capiamo i disagi dovuti all’inizio dell’anno scolastico, ma ad oggi siamo veramente stanchi e infastiditi nel riprogrammare quotidianamente i nostri impegni familiari nonché lavorativi per dover personalmente accompagnare a scuola i nostri figli.

Ricordiamo che i nostri figli sono possessori di un regolare abbonamento, già pagato al rilascio ed hanno il diritto di ricevere quotidianamente regolari servizi da parte della vostra società.

Certi che la nostra segnalazione venga accolta dalla vostra società, che con professionalità e dedizione ci auguriamo possa risolvere tali disservizi con la massima celerità senza ricadute future, vi salutiamo cordialmente”.

Ultime Notizie

Elisabetta e Simone si sono giurati eterno amore in discarica

Solo alcuni mesi fa dal Municipio di Peccioli giungeva  notizia che i matrimoni si potevano celebrare anche alla discarica di Legoli, oggi possiamo dire...

Bientina festeggia la sua ultracentenaria, auguri Iris!

Quando Iris è nata negli stati uniti viene istallata la prima radio, in Svizzera viene bocciata l'estensione delle donne al voto, in Italia entra...

Cascina Terme Lari, Terreni su perdita assessora: “ci sarà un impoverimento di contenuti e punti di vista”

Sulla questione ritiro deleghe all'Assessora Bosco (leggi), siamo tornati a parlarne con il sindaco del comune di Cascina Terme Lari, Terreni, in occasione dell'inaugurazione...

L’orientamento per il lavoro giovanile passa da Calcinaia

Nuovo progetto per l'orientamento e l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Così riporta una nota resa pubblica sul portale comunale.Da sempre, - riporta...

Furto: Alfa Giulietta torna al suo…”Romeo”

L’auto rubata torna al suo proprietario. Ecco cosa è successoVenerdì 21 ottobre, ore 10.45 avviene il ritrovamento da parte di una pattuglia della Polizia...

“Colpo fallito”: ‘furbetto’ identificato dai poliziotti

L’ uomo è stato identificato dai poliziotti e ha deciso di pagare quanto dovuto. Ecco cosa è successo. Ore 19.45 di venerdì 21 ottobre, le forze...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Ucciso da un malore improvviso noto imprenditore

La tragedia si è consumata ieri, intorno a mezzogiorno. L’uomo si è sentito male mentre si trovava nel capanno di caccia.Un cacciatore di 72...

Si getta dalla finestra e muore

È morta sul colpo, niente da fare per la donna che domenica scorsa si è lasciata cadere dalla finestra della sua abitazione.La tragedia si...

Minuti di alta tensione, scoppia la lite in pieno centro a Pontedera

Alta tensione nel pomeriggio di ieri in centro a Pontedera tra un gruppo di persone.PONTEDERA. La lite è scoppiata dopo le 18, in corso...

Pontedera: il Lotti piange la dottoressa scomparsa

"L'Azienda USL Toscana nord ovest esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa della dottoressa Gianna Gambaccini", con queste parole si apre il comunicato...

Pisa in lutto, se ne va Gianna Gambaccini

L'Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Pisa se ne è andata nella notte.  Gianna Gambaccini, che aveva compiuto 49 anni lo scorso 3 ottobre, è...

Ponte a Calcinaia, quando riapre? Il sindaco Alderigi risponde

Arrivare a Pontedera sembra essere diventata un'impresa. Disagi ancora derivanti dalla chiusura del Ponte a Calcinaia.  L'incidente avvenuto ieri alle porte di Pontedera (clicca qui...