7.1 C
Pisa
sabato 4 Febbraio 2023

Sciopero nazionale benzinai, ecco i distributori che garantiranno il servizio in Toscana

La Regione comunica la lista delle stazioni di servizio che si trovano sulla rete autostradale e che dovranno rimanere aperte in occasione delle sciopero proclamato da alcune Associazioni di categoria dalle ore 22 del 24/01/2023 alle ore 22 del 26/01/2023.

Autostrada A1, direzione Minano-Napoli
Bisenzio-Ovest, km 280
Badia al Pino Ovest, km 362

Autostrada A1, direzione Napoli-Milano
Montepulciano Est, km 395
Arno Est, km 321
Firenze Nord, km 280

Autostrada A11, direzione Firenze-Pisa
Peretola Nord, km 2

Autostrada A11, direzione Pisa-Firenze
Migliarino Sud, km 79

Autostrada A12, direzione Genova-Roma
Castagnolo Ovest, km 164

Autostrada A12, direzione Roma-Genova
Fine Est, km 200

Autostrada A15, direzione Parma-La Spezia
San Benedetto Ovest, km 80

Sullo scioperp questa la posizione di Faib Confesercenti

“Non vogliamo più passare per speculatori e furbetti, quando i nostri prezzi alla pompa non vengono certo decisi a piacere del gestore. Speculatori e furbetti da controllare da parte del governo con assurdi cartelli, gli ennesimi, e sanzioni spropositate per aumenti che sono chiaramente legati solo al ritorno delle accise. Per questo scioperiamo, sperando che i consumatori capiscano che noi siamo dalla loro stessa parte della barricata”.

Questa la posizione di Faib Confesercenti, il sindacato più rappresentativo della categoria, nelle parole e del responsabile Toscana Nord Adriano Rapaioli. “Il governo si stupisce per la nostra intransigenza viste le loro aperture – incalza -, ma dopo l’ultimo tavolo romano sono stati riconfermati l’obbligatorietà dell’esposizione del cartellone, in aggiunta alla previsione di esposizione di un QR-Code, e la rimodulazione in riduzione delle sanzioni. Una soluzione che è evidentemente un passo indietro rispetto agli impegni presi, sempre in sede di confronto con il governo, che avevano spinto Faib a mantenere congelata ogni decisione in merito allo sciopero”. Rapaioli entra nel dettaglio della protesta, protesta che porterà alla chiusura degli impianti alle 19 di martedì 24 gennaio alle 19 del 26 gennaio per la rete ordinaria e dalle 22 del 24 gennaio alle 22 del 26 gennaio per la rete autostradale.

“L’introduzione del cartello del prezzo medio è un adempimento aggiuntivo ai tanti altri; oggi il gestore ha una decina di adempimenti fiscali ed amministrativi, dalla comunicazione prezzi alla trasmissione telematica dei corrispettivi, dalla bollatura degli erogatori all’esposizione dei prezzi sulle carreggiate sugli impianti fino all’esposizione dei differenziali, alla fattura elettronica. Dunque, nessuna contrarietà alla trasparenza, a patto che questa non si trasformi in nuovi appesantimenti gestionali a carico dei benzinai e conseguenti nuove sanzioni”. La conclusione Adriano Rapaioli. “Forse sarà bene anche ricordare di quali mirabolanti guadagni stiamo parlando per i gestori. Su un rifornimento di 20 euro, 11,72 euro pari al 59% vanno allo Stato, 7,9 pari al 39% vanno alle compagnie petrolifere ed infine 0,38 lordi pari al 2% al gestore”.

Ultime Notizie

Musica sacra ad allietare il Duomo di Pontedera

Domani, domenica 5 febbraio, le note di Fauré e Dvorak allieteranno il Duomo di Pontedera: l’evento a ingresso gratuito. PONTEDERA – La musica sacra di...

Fondazione Arpa e Lega calcio serie A in campo insieme per promuovere la ricerca

Serie A e Fondazione Arpa insieme per promuovere l'importante missione e gli obiettivi della ricerca medico-scientifica: l'iniziativa "In armonia per la Salute". La giornata del...

Un arresto a Pontedera per reati contro il patrimonio

L’arresto dei Carabinieri di Pontedera per reati contro il patrimonio: il soggetto sconterà la pena ai domiciliari. PONTEDERA - I Carabinieri della Compagnia di Pontedera...

Coinvolti in un frontale, sotto effetto di alcol e stupefacenti: denunciati i due conducenti

Rimasero coinvolti in un frontale che incendiò le loro auto: i Carabinieri hanno accertato che i due conducenti guidavano l’uno sotto effetto di alcol,...

Barbafieri su Grillaia: “Minoranza non legge i giornali, parere negativo ma alternativa senza riscontri”

La discarica di Chianni continua a far discutere: il sindaco di Lajatico, Alessio Barbafieri, risponde al comunicato del gruppo di minoranza in merito alla...

Dispositivi elettronici venduti irregolarmente: doppia sanzione per un esercente di Pisa

Due le contravvenzioni amministrative a carico dell’esercente 32enne che vendeva irregolarmente dispositivi elettronici nel suo negozio in città. PISA - La Squadra Amministrativa della Questura...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Addio Roberto, violinista con l’armonia nel cuore

Lutto per la prematura scomparsa del violinista Roberto Cecchetti. Le sue note meravigliose, di un artista pieno di talento, riecheggeranno per sempre nella mente...

Toscana: 2.413 nuovi casi Covid e 18 decessi, in calo pressione su ricoveri

CORONAVIRUS. 2.413 nuovi casi, età media 37 anni. Sono 18 i decessi. I ricoverati sono 826 (20 in meno rispetto a ieri), di cui 55...

Bientina, Cinzia non ce l’ha fatta. Lascia due figli

Bientina in lutto, è venuta a mancare Cinzia Lucia. "L'Associazione Nazionale Carabinieri di Bientina porge le più sentite e sincere condoglianze alla Famiglia Nocita per la...

Muore a 57 anni, Cristina lascia due figli

Santa Croce sull'Arno in lutto, è venuta a mancare Cristina Duranti. Il triste annuncio è apparso sulla pagina Facebook della società pallavolistica Lupi Santa Croce: "S. Croce...

Che capolavoro! Madre e figlio pisani sbancano Amadeus su RAI 1

Pisa, Cristina e Lorenzo, la madre e il figlio di Pisa, hanno conquistato il pubblico televisivo italiano grazie alla loro partecipazione al popolare gioco...

Lavori sulla Fi-Pi-Li, chiusura alternata delle corsie

Cinque giorni di lavori sulla Fi-Pi-Li. Modifiche alla viabilità, ecco dove. PROVINCIA. Global Service SGC Fi Pi Li, il gestore della superstrada, informa che dal...