7.7 C
Pisa
mercoledì 26 Gennaio 2022

Peccioli, c’era una volta Fiabesque

Era il 2004 e Peccioli si trasformava per la prima volta nel paese delle fiabe con Fiabesque, quando il mostro pandemia non esisteva ancora. L’ultima data nel gennaio 2013 ma oggi, con il dilagare dei contagi e l’annullamento delle 11Lune d’Inverno, è concesso rivivere il ricordo di allora.

PECCIOLI. “C’era una volta, in un paese lontano lontano”…è così che cominciano tutte le favole, ma il paese protagonista di questa storia è in realtà molto vicino, tra le campagne della nostra Valdera: era l’inverno del 2004 quando Peccioli si trasformava per la prima volta nel villaggio delle fiabe.

Luci e colori proiettati sugli edifici e sull’alto Campanile di Pellicce facevano da sfondo all’evento di Fiabesque: artisti e giocolieri affollavano le strade coinvolgendo il pubblico negli spettacoli e nei siparietti, poi stand di cibo, workshop teatrali, laboratori di disegno e fumettisti di fama internazionale trasformavano l’arte in una vera e propria magia.

Fiabesque, edizione 2009

Tutto il paese fu coinvolto nella festa: oltre agli artisti di strada anche i negozi locali, alcuni artigiani, la Filarmonica di Peccioli e la Corale Valdera accolsero i visitatori che arrivavano anche da molto lontano.

Tutti i negozi vennero contrassegnati con un’insegna di legno artigianale rappresentante le merci che in quelli erano vendute: guanti e pantaloni per i negozi di abbigliamento, pane e formaggi, frutta per i negozi alimentari.

A manifestare pubblicamente il suo apprezzamento all’evento già in occasione della prima edizione, anche il maestro degli effetti speciali e premio Oscar, Carlo Rambaldi, altrimenti noto come il “padre” di E.T., King Kong ed Alien che si disse subito innamorato del piccolo borgo incantato.

Fiabesque, il campanile illuminato. Edizione 2009

Cinque erano le date tra dicembre e gennaio per festeggiare il Natale e salutare l’anno vecchio accogliendo il nuovo con un’allegria e una spensieratezza che oggi, con il dilagare dei contagi, sembrano davvero la scenografia di un universo fiabesco e parallelo:

il profumo di bomboloni inebriava grandi e bambini – oggi ormai adulti – , gli ultimi regali di Natale si incartavano nei sacchetti , con gli auguri di buone feste, di buona fine e di buon principio che arrivavano limpidi e chiari alle orecchie, senza l’ostacolo della mascherina.

Fiabesque, edizione 2009

Oggi la mostruosità distopica della pandemia ha, infatti, spazzato via l’utopia di quel magico passato, come nelle fiabe l’idillio iniziale che è quasi sempre turbato dalla strega o dall’orco cattivo, mentre a Peccioli si annullano gli eventi delle 11Lune d’Inverno con un format che si riproponeva molto simile a quello di allora.

I nostalgici conserveranno ancora nelle loro case, oltre che nella loro memoria, anche le cartoline di una Peccioli inedita e fantastica in mezzo al deserto, con barche a vela sotto al campanile o tetti rotondi come quelli dei palazzi orientali che forse, profeticamente, volevano già darci un messaggio importante:

Fiabesque, cartolina del 2005

è reale tutto ciò che può essere immaginato, e forse lo sarà presto anche quella normalità che attendiamo con ansia e che può esistere, al momento, soltanto nella nostra fantasia.

Le fiabe, d’altronde, ce lo hanno insegnato fin da bambini: dopo ostacoli e peripezie all’apparenza insormontabili, si trova sempre il lieto fine.  M.C.

E]

Ultime Notizie

Pontedera, mi hai aiutato dopo l’incidente, vorrei tanto ringraziarti, ma non so come rintracciarti

Pontedera. Un atto di gentilezza in un momento di difficoltà, è quanto è accaduto ad un signore che dopo un incidente stradale è stato...

Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana: ‘un disguido’, le scuse dopo la trasmissione su Rete 4

Il caso riportato ieri sera nel corso della trasmissione televisiva “Fuori dal coro” (Rete 4) è ascrivibile a un disguido di comunicazione e a...

Visita alla tomba di Cesare Bertelli, pontederese partecipe della battaglia di Nikolajewka

Si svolgerà sabato 29 Gennaio la commemorazione dei caduti della battaglia di Nikolajewka La cerimonia è organizzata dal Comune di Pontedera e dall'Associazione Alpini in...

Senza Green Pass sul bus, l’autista avverte la Polizia, sanzionato un 56enne

Erano le 8:20 quando una pattuglia della Squadra Volanti è intervenuta in via Gramsci a Pisa Il motivo è da ricercarsi nella  segnalazione da...

Qualità aria a Pontedera, presentata mozione per conoscere la sua salute

Dopo le notizie giunte da Santa Croce Sull'Arno, dove per 5 volte è stata superata nei giorni scorsi il valore limite dell'aria del PM...

Vecchiano: quando a parlare della Memoria è la comunità

Quando a parlare della Memoria è la comunità: in arrivo le iniziative in occasione della ricorrenza del 27 gennaio a Vecchiano, di seguito il...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Tragedia a Pisa: militare di 47 anni trovato morto

Trovato morto un militare di 47 anni nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Ucciso da un malore mentre è al lavoro

Un impiegato di 50 anni è morto improvvisamente mentre si trovava al lavoro. La tragedia è successa ieri mattina a Castelfranco di Sotto, nello studio...