11.5 C
Pisa
domenica 9 Maggio 2021

Il rientro a scuola a Ponsacco è in presenza e in sicurezza

PONSACCO. In presenza e in sicurezza. Sono queste le due parole d’ordine del rientro a scuola a Ponsacco.

Già a fine luglio da palazzo Valli era arrivata la conferma che tutti gli alunni delle scuole ponsacchine sarebbero rientrati in presenza fin dal suono della prima campanella e che la didattica a distanza avrebbe lasciato il posto al ritorno alle lezioni in classe con i propri compagni e le insegnanti. Oggi il quadro è ancora più delineato, con il completamento dei principali lavori di adeguamento e la riorganizzazione dei servizi scolastici.

“L’offerta formativa richiesta dalle famiglie al momento delle iscrizioni scolastiche di gennaio sarà totalmente garantita, senza alcuna riduzione di orario, e le richieste avanzate dalla Direzione scolastica sono state interamente accolte dal nostro Comune, grazie al forte impegno dei nostri uffici e all’impiego di risorse comunali per un totale di oltre 400 mila euro tra lavori di manutenzione straordinaria sugli edifici e potenziamento di servizi scolastici, quali mensa, scuolabus e pre-dopo scuola” – commenta soddisfatta la Sindaca Francesca Brogi – “Sono state settimane di duro lavoro e continuo confronto con la Dirigente e tutto il personale dell’Istituto scolastico, uno sforzo eccezionale per il nostro Comune ma che ci permette oggi di guardare al 14 settembre con tranquillità e con la gioia di poter rivedere i bambini di nuovo insieme tra i banchi di scuola”.

“Al fine di garantire tutte le lezioni in presenza rispettando al contempo le regole sul distanziamento sociale sono state ricavate aule in più nelle scuole primarie Giusti, Le Melorie, Mascagni ed è stato recuperato tutto il terzo piano delle scuole medie, così da garantire la prosecuzione anche delle attività di laboratorio, in primis quello musicale. Inoltre sono stati noleggiati dei moduli prefabbricati che saranno installati nel giardino della scuola secondaria per ulteriori 6 nuove aule aggiuntive. L’arrivo e l’installazione dei moduli è previsto per inizio ottobre; nell’attesa verranno recuperate le aule mancanti dalla ludoteca della scuola Borghi e da Villa Elisa” – ci spiega l’Assessore ai lavori pubblici Massimiliano Bagnoli. Gli spazi in più così individuati, insieme all’arrivo di nuovi insegnanti concessi dal Ministero, serviranno ad alleggerire le classi più numerose e a permettere agli alunni di fare lezione in parallelo e in contemporanea rispetto ai propri compagni. Anche i servizi scolastici saranno assicurati, nel rispetto delle regole anti-Covid. La mensa sarà garantita per i circa 900 bambini che ne hanno fatto richiesta e si svolgerà all’interno delle aule, dove gli studenti mangeranno seduti al proprio banco così da limitare il contatto con i bambini delle altre classi. Lo scuolabus trasporterà oltre 430 bambini nel rispetto del limite dell’80% della capienza e di tutte le altre nuove direttive ministeriali e sarà affiancato da un’importante novità. Infine sarà garantito per la scuola dell’obbligo il servizio di pre e dopo scuola, sempre molto apprezzato dai genitori che possono così conciliare al meglio la gestione dei propri figli con gli orari di lavoro sia al mattino che nel pomeriggio. Parallelamente stiamo passando al vaglio tutte le possibili soluzioni per cercare di capire la fattibilità di attivare il pre-dopo scuola anche nelle scuole dell’infanzia, compatibilmente con la normativa anti-covid vigente”.

“Assicurare a tutti i richiedenti i servizi scolastici a fronte delle nuove regole anti-Covid ha significato per il Comune uno sforzo economico e riorganizzativo aggiuntivo non banale – interviene l’Assessore alla pubblica istruzione Stefania Macchi – “A questo abbiamo voluto affiancare anche l’introduzione di una novità, il servizio pedibus, sulla scorta di quanto avviene già in numerosi Paesi del nord Europa e in alcuni Comuni italiani. Trovo che sia un sistema fortemente educativo per i bambini, soprattutto dal punto di vista ambientale, e un’occasione per imparare le regole del codice della strada. Sarà attivato in via sperimentale intanto per gli alunni delle primarie Giusti e Fucini/Mascagni, ci saranno vere e proprie fermate come in un bus tradizionale su percorsi scelti per garantire la massima sicurezza dei bambini”.

Le iscrizioni al servizio pedibus sono ancora aperte e vengono raccolte dall’Associazione Buon Pro via mail all’indirizzo [email protected], o chiamando il numero 3387171253 dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 19.00.

 

Ultime Notizie

Violenza sulle donne, la famiglia Simonelli dona 3 panchine rosse a Ponsacco

PONSACCO. Attraverso la propria pagina Facebook, la sindaca di Ponsacco, Francesca Brogi, ci ha tenuto a ringraziare la famiglia Simonelli."Grazie alla famiglia Simonelli che...

Covid-19: nel Comune di Calcinaia 44 persone attualmente positive

CALCINAIA. Il Comune di Calcinaia torna ad aggiornare i suoi cittadini sull'attuale andamento epidemiologico sul territorio. Come sappiamo, collocandoci in zona gialla, l'indice Rt...

Ufficiale: via libera alle visite nelle Rsa

''Finalmente potremo cominciare a colmare quel vuoto affettivo e di relazioni imposto dal Covid per gli anziani delle Rsa e per le persone con...

Peccioli, due giorni di tamponi alla popolazione: un solo positivo

PECCIOLI. Poco meno di 500 tamponi rapidi processati nelle giornate di venerdì 7 e sabato 8 maggio, con un solo risultato positivo.La nuova campagna...

Scontro auto moto, c’è un decesso a Pontedera

PONTEDERA. Tragico scontro tra un'auto e una moto questo pomeriggio, poco prima delle ore 15. A seguito dell'impatto, la giovane motociclista di 26 anni...

Sport, i campioni si sono raccontati all’Itcg Fermi di Pontedera

PONTEDERA. Su proposta del Dipartimento di Scienze Motorie dello stesso Istituto, oggi, sabato 8 maggio presso l’I.T.C.G. “E. Fermi”, si è tenuta la prima...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...