10.9 C
Pisa
venerdì 2 Dicembre 2022

Addio autocertificazione?

TOSCANA. Tra le ipotesi del Governo vi è che dal 18 maggio potrebbe non essere più necessario portare con sé l’autocertificazione per spostamenti all’interno della propria regione. Il nuovo decreto sarà varato entro Domenica, e conterrà diverse novità.

Enrico Rossi, presidente della Toscana, ha già annunciato che “aprire tutto, ora e subito non è pensabile. Ci vuole prudenza e senso di responsabilità”. La ripresa sarà lenta, graduale, “per non correre il rischio di tornare indietro con un impatto economico e psicologico ancora più difficile”. L’idea è quella di tracciare più step. A tal proposito, il Presidente della Toscana, che non ha cambiato idea, afferma: “ la riapertura scaglionata delle attività, un calendario che nel giro di due settimane dia il via libera prima ai negozi di vicinato (domani), poi a parrucchieri ed estetisti il 21 Maggio e infine il 25 bar e ristoranti, per evitare il «bomba libera tutti» del 18 maggio”, questa rimane per il governatore la soluzione migliore per monitorare il contagio nella sua regione.
Ma fra il suo intento e un’ordinanza che alzi l’asticella della cautela rispetto alla scelta del governo, ieri, si sono messi i sindaci.
Il sindaco di Firenze Dario Nardella e quello di Prato Matteo Biffoni, che è anche presidente regionale dell’Associazione dei Comuni (Anci) si sono opposti all’ipotesi di far slittare alcune riaperture.

“Il livello di tensione sociale si sta alzando troppo, lo abbiamo visto dalle manifestazioni di questi giorni” – ha detto Nardella a Toscana Tv. Esclamando: “Un appello al governo nazionale e regionale perché chiunque abbia voglia e mezzi per aprire possa farlo al più presto”.
Alla domanda sull’eventualità di un calendario più cauto, il sindaco di Firenze afferma: “Non possiamo costringere a stare chiusi coloro che hanno disperatamente bisogno di aprire: il mio invito al governo è che emani le linee guida per la sicurezza il prima possibile, e che la Regione concordi con i sindaci toscani un’ordinanza che consenta un’apertura in sicurezza, ma che sia davvero apertura”.
Una mediazione tra le posizioni del governatore e dei sindaci appare difficilmente praticabile. La riapertura sì a tappe ma in tre giorni vanificherebbe l’obiettivo di Rossi, quello di un monitoraggio graduale degli effetti delle riaperture (che comunque sarebbe quantomeno incompleto anche con il calendario a cui si sta pensando in Regione).
Il governatore sostiene che con la popolazione regionale immune allo 0,5%, dato frutto dei primi 150 mila test sierologici eseguiti, il rischio di un’ondata di ritorno del contagio con una riapertura totale sia molto elevato. E che sia irrealizzabile, a quel punto, il protocollo di monitoraggio dei nuovi focolai per il sistema sanitario.

ORE 21.00 – AGGIORNAMENTO: Da lunedì l’Italia riapre, via anche le autocertificazioni

Ultime Notizie

In arrivo la 43ª sgambata Mobilieri: Farmavaldera ti rimborsa con un buono spesa!

Nuova Podistica Mobilieri Ponsacco, 43ª sgambata ludico-motoria. Percorsi di 20 - 13 - 6 - 3 km. Domenica 4 dicembre partecipa anche tu alla Sgambata di...

“Complimenti agli studenti del ‘Fermi’ di Pontedera premiati dal Ministro Lollobrigida”  

Nella mattinata del 1° dicembre l'Itcg "Enrico Fermi" di Pontedera è stato premiato a Cremona nell'ambito del concorso nazionale "On the way to Cremona". Le...

Eccellenze enogastronomiche e molto di più, il grande ritorno de “Il Desco”

Il Desco è la mostra mercato dedicata ai prodotti agroalimentari più attesa dell’anno, il punto di riferimento per chi ama la qualità, le tradizioni...

Marco Grisù, il “grazie” di Giani all’eroe dispensa-sorrisi

Con il naso rosso e una valigia carica di pupazzetti, cerca di portare un sorriso dove ce n'è più bisogno. Marco Salutini è un...

La terra trema in provincia di Pisa, scossa questa mattina

Una scossa di terremoto è stata registrata questa mattina in provincia di Pisa. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma: "Un terremoto di magnitudo...

Pisa, trovato con la cocaina negli slip: scatta l’arresto

PISA. Il 26enne è stato pedinato da un poliziotto ed una poliziotta in abiti civili, che si sono finti una coppia. Nella serata di ieri, nel corso...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Toscana: 2.413 nuovi casi Covid e 18 decessi, in calo pressione su ricoveri

CORONAVIRUS. 2.413 nuovi casi, età media 37 anni. Sono 18 i decessi. I ricoverati sono 826 (20 in meno rispetto a ieri), di cui 55...

Muore noto volontario della Misericordia

Se ne va un uomo molto conosciuto e stimato per il suo impegno verso la collettività. PONTEDERA. Le comunità di Treggiaia e Forcoli piangono la...

Striscia la Notizia a Palazzo Blu

Il servizio è andato in onda su Canale 5 ieri. PONTEDERA. Striscia La Notizia, il noto programma televisivo trasmesso su Canale 5, ha realizzato un...

Muore ex insegnante e volontaria, comunità in lutto

PONTEDERA. Tutti la ricordano come una grande donna, una persona speciale, un punto di riferimento per tutti i colleghi. E' venuta a mancare ieri...

Introvabile una persona, scattate le ricerche a Caprona

La comunicazione giunge nel primissimo pomeriggio di oggi domenica 27 novembre. Una persona è introvabile a Caprona, sono già scattate le indagini dei Carabinieri. Alle ricerche...

Squarcini campionessa nel superclassico del volley italiano

La capannolese Squarcini vince la finale di Supercoppa Italiana di volley con il suo Conegliano: Federica è sul tetto d'Italia. CAPANNOLI. Presente tra le sei...