17.5 C
Pisa
venerdì 14 Maggio 2021

Si fingono lavoratori Geofor per sfuggire alla clandestinità

PONTEDERA. Nei giorni scorsi, in concomitanza con l’annuncio da parte della Geofor S.p.A. della stabilizzazione dal 1 maggio di un importante numero di lavoratori mediante assunzione a tempo indeterminato, gli investigatori del Commissariato di Pontedera hanno appreso che tra i dipendenti di una cooperativa che offre servizio di raccolta rifiuti, in procinto di essere assunti da Geofor, ve ne erano alcuni di origine extracomunitaria che utilizzavano false identità, con nomi di connazionali realmente esistenti, per mascherare il proprio stato di clandestinità.

Immediatamente sono scattate verifiche sui dipendenti stranieri delle cooperative di raccolta rifiuti, che hanno permesso di individuare due cittadini senegalesi, i quali dopo un primo screening eseguito sul posto di lavoro, sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato e sottoposti ad identificazione mediante analisi delle impronte digitali con il sistema Afis, da cui e emerso che i due non erano chi dicevano di essere ma vivevano e lavoravano sotto falso nome, utilizzando le identità di due connazionali realmente esistenti, compresi i veri documenti di questi ultimi.

In particolare, il primo dei due, il cittadino senegalese D.M. di anni 36, totalmente clandestino sul territorio nazionale, ha utilizzato l’identità di un connazionale regolare in Italia 6 residente a Pontedera, mentre l’altro cittadino senegalese T.C. di anni 30 ha utilizzato l’identità di un connazionale, anch’egli regolare, che risulterebbe essere nel frattempo rientrato nel paese d’origine.

Accertati i fatti, i due uomini sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i reati di sostituzione di persona e false dichiarazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità, dopodichè’ per entrambi sono state avviate le procedure di espulsione coattiva dal territorio nazionale, mentre per i due connazionali che hanno, per così dire, “prestato” generalità e documenti, sono in corso indagini per delineare con precisione il loro ruolo nella vicenda.

Questa indagine, condotta tempestivamente e con grande impegno, arriva a compimento esattamente nel giorno (30 aprile) in cui i due lavoratori fraudolenti, insieme a molti altri onesti dipendenti, stavano portando a termine l’ultimo giorno di lavoro alle dipendenze della cooperativa di appartenenza, infatti, dal 1° maggio 2020 sarebbero stati internalizzati direttamente dalla Soc. Geofor, con un contratto a tempo indeterminato, sottraendo due preziosi posti di lavoro ad altrettanti colleghi che, nonostante tutte le carte a posto, sarebbero rimasti esclusi dalla procedura di stabilizzazione.

Ultime Notizie

I sapori del sud approdano a Pisa: inaugurato Radici

Un nuovo ristorante dal gusto e dall'atmosfera tipicamente mediterranea è aperto a Pisa.Si tratta di Radici, nuovissimo locale nella centralissima piazza Carrara, con vista su...

Pontedera, Ponsacco e Bientina: torna la raccolta alimentare

VALDERA. Sabato 15 Maggio torna la raccolta alimentare in 73 punti vendita di Unicoop Firenze. Tra questi, anche i negozi Coop.Fi di Pontedera, Ponsacco...

Percorsi congiunti sul rilancio del Viale Rinaldo Piaggio

PONTEDERA. Nella giornata di ieri il vicesindaco Alessandro Puccinelli e l'assessore Mattia Belli sono stati ospiti della Piaggio."Intensa mattinata ospiti, insieme al Vicesindaco Puccinelli,...

Covid, Valdera e Pisa: il numero dei nuovi contagi per comune

COVID-19. Riportiamo i dati dei nuovi positivi dei vari comuni della Provincia di Pisa e della Valdera forniti dall’Asl Toscana Nord Ovest.In Valdera si...

Anticipazioni Covid: 529 nuovi casi nelle ultime 24 ore in Toscana

I nuovi casi registrati in Toscana sono 529 su 23.293 test di cui 11.444 tamponi molecolari e 11.849 test rapidi. Il tasso dei nuovi...

Vicopisano, “Castello in Fiore” edizione social

VICOPISANO. Dopo l'annullamento molto sofferto dell'edizione di "Vicopisano Castello in fiore", prevista per il 16 e per il 17 maggio, il Comune propone un'edizione...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...