22.8 C
Pisa
sabato 19 Giugno 2021

La sostanza ricavata dagli insetti che ci permetterà di proteggere il cibo

PISA. Una sostanza ricavata dagli insetti, sperimentata all’università di Pisa, ci permetterà di proteggere e conservare i nostri alimenti.

Stiamo parlando della chitosano, sostanza naturale che proviene dagli insetti. Alcuni scienziati insieme alla docente dell’università di Pisa Barbara Conti, stanno studiando uno spray che ha l’obiettivo di conservare più a lungo la carne e una pellicola che proteggerà le mele da insetti e funghi, tutto ciò potrà essere possibile grazie alla chitosano

Questo progetto è portato avanti dagli scienziati di Fedkito, un progetto finanziato da Prima, programma di ricerca dell’area euro mediterranea, coordinato dalla docente dell’Università di Pisa, Barbara Conti, nel quale partecipano Grecia, Francia, Italia, Marocco e Tunisia.

I ricercatori, conferma un documento dell’Unipi: “svilupperanno diversi packaging a base di chitosano arricchiti di oli essenziali in base alle caratteristiche di cibi che dovranno essere conservati, quindi film per proteggere frutta fresca e vegetali, spray per la carne e liquido per i prodotti caseari”.

Ultime Notizie

Il rombo dei motori accende Casciana Terme

CASCIANA TERME. E' un ritorno alla normalità, alla vita, e il grande evento che si tiene in questo weekend a Casciana Terme ne è...

Tutte le regole della zona bianca

Da Lunedì 21 giugno la Toscana sarà in zona bianca, riportiamo di seguito tutte le regole da seguire in base al DL 65/2021:Spostamenti - Finisce...

Lavori e strada chiusa a Calcinaia

CALCINAIA. Divieto di transito in via Saffi dal 21 Giugno al 2 Luglio per consentire i lavori di riparazione dell'acquedotto. In una nota comunale si...

Pontedera, “Aria irrespirabile, al Villaggio occorrono immediati controlli”

PONTEDERA. "Aria irrespirabile: il problema non è solo a I Fabbri, servono subito controlli". E' quanto riportato in comunicato stampa dal gruppo politico di...

Vaccini: Valdera e Valdicecina, più del 50% della popolazione è vaccinato

Alta Val di Cecina e Valdera fanno segnare un dato importante a seguito delle somministrazione dei vaccini effettuati, nello specchietto che riportiamo a seguire...

Mascherina all’aperto: “che barba che noia”, la novità

Sono in molti e da tempo a dire che la mascherina all'aperto si potrebbe togliere. Il tema già preso in esame da VTrend, è...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...