22.8 C
Pisa
sabato 19 Giugno 2021

Acqua e igiene delle mani, mai come adesso

Oggi è la Giornata Mondiale dedicata all’igiene delle mani che quest’anno assume, inevitabilmente, un significato più grande rispetto al passato. Infatti questa epidemia ci ha fatto riscoprire l’importanza dell’igiene, soprattutto delle mani. In aggiunta, nella giornata di oggi, si celebra anche la giornata mondiale dell’infermiere e dell’ostetrica, ruoli che hanno contribuito e stanno contribuendo a rendere il nostro servizio sanitario più sicuro e protetto. Insomma una Giornata Mondiale che mai come oggi deve essere celebrata.

A Pontedera le fontanelle di un tempo si vedono sempre di meno, ormai sostituite da efficienti e moderni fontanelli ad acqua di alta qualità, ad esempio quello installato in piazza Trieste che esattamente da 6 anni offre ai pontederesi un punto di approvvigionamento d’acqua potabile. In questi anni i fontanelli in città hanno contribuito alla riduzione del consumo di bottiglie di plastica e hanno valorizzato ancora di più l’importanza dell’acqua come bene pubblico.

Sì perché mai come adesso possiamo capire il valore dell’acqua. Da quando abbiamo capito che lavarsi nel modo giusto le mani può salvare la vita, lo stiamo facendo sempre di più, con maggiore consapevolezza. Dall’inizio di questa emergenza sanitaria lavarsi le mani con acqua e sapone sta diventando una buona abitudine da non perdere in futuro.

Quando tutto questo sarà finito, quando all’emergenza sanitaria avremo messo la parola fine (non oggi), le mascherine che adesso vediamo coprire molti volti un domani ne vedremo sempre di meno. Ma ciò che deve rimanere è l’importanza che stiamo dando a quella semplice ma importante azione: lavarsi le mani, considerata ancora (dall’OMS) uno dei mezzi principali per prevenire e ridurre le diffusioni di infezioni e virus. Perciò cogliamo oggi l’occasione per ricordare e far conoscere questa semplice azione spiegandone l’importanza.

“Lavarsi bene le mani, indossare la mascherina e mantenere la distanza sociale – ha spiegato in merito l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi –: sono le tre azioni fondamentali per proteggerci dal virus e garantire la sicurezza nostra e di chi ci circonda. E’ necessario su questo non abbassare la guardia, come dice la campagna di comunicazione, perché entriamo in una nuova fase, di allentamento del lockdown, di riavvio, in cui però bisogna mantenere alto il livello di attenzione, sui comportamenti corretti che ci proteggono.

La percezione del rischio di diffusione del Coronavirus, ma anche delle altre infezioni se non manteniamo i comportamenti corretti, deve diventare bene comune, patrimonio di conoscenza di ogni cittadino”.

Ultime Notizie

Scontro tra due vetture, una si cappotta in Viale America

Pontedera. E' accaduto in prima serata l'incidente che ha visto coinvolte due autovetture.L'incidente è avvenuto lungo la strada che costeggia lo Scolmatore alla periferia...

Il rombo dei motori accende Casciana Terme

CASCIANA TERME. E' un ritorno alla normalità, alla vita, e il grande evento che si tiene in questo weekend a Casciana Terme ne è...

Tutte le regole della zona bianca

Da Lunedì 21 giugno la Toscana sarà in zona bianca, riportiamo di seguito tutte le regole da seguire in base al DL 65/2021:Spostamenti - Finisce...

Lavori e strada chiusa a Calcinaia

CALCINAIA. Divieto di transito in via Saffi dal 21 Giugno al 2 Luglio per consentire i lavori di riparazione dell'acquedotto. In una nota comunale si...

Pontedera, “Aria irrespirabile, al Villaggio occorrono immediati controlli”

PONTEDERA. "Aria irrespirabile: il problema non è solo a I Fabbri, servono subito controlli". E' quanto riportato in comunicato stampa dal gruppo politico di...

Vaccini: Valdera e Valdicecina, più del 50% della popolazione è vaccinato

Alta Val di Cecina e Valdera fanno segnare un dato importante a seguito delle somministrazione dei vaccini effettuati, nello specchietto che riportiamo a seguire...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...