12.5 C
Pisa
martedì 18 Maggio 2021

FdI attacca Rete degli Studenti Medi e Consulta: ”col cervello agli orrori con la falce ed il martello”

PROVINCIA. Fratelli d’Italia interviene sull’incontro organizzato dalla Rete degli Studenti Medi e la Consulta degli Studenti di Pisa sulle foibe.

“È inutile che i rappresentati della rete studenti medi e la presidente della consulta degli studenti di Pisa alzino gli scudi a difesa della vergognosa messa in scena organizzata lo scorso 16 febbraio – afferma Matteo Bagnoli capogruppo di FDI Pontedera -. La Consulta degli studenti di Pisa che ha organizzato l’incontro nonostante l’impossibilità di partecipazione da parte di un membro del comitato X Febbraio e con il solo Eric Gobetti, sedicente storico, conosciuto negli ambienti della sinistra estrema e autore di libri che sminuiscono e addirittura negano la portata del dramma delle foibe, si è resa complice di questo scempio negazionista”.
“Durante l’evento, – spiega FdI – questo tema delicato è stato banalizzato in modo inaccettabile, e chi ha presenziato all’incontro ha provato le stesse sensazioni che avrebbe provato un sopravvissuto ebreo ad ascoltare una visione revisionista dell’Olocausto, magari fatta da chi la stessa Shoa nega. Se ancora ce ne fosse bisogno, la Consulta degli studenti ha gettato la maschera sulla propria chiarissima matrice ideologica, condividendo, lo si ricordi d’ora in avanti, la responsabilità di aver straziato il ricordo dei martiri delle foibe, sostenendo che “la storia sulle foibe venga mistificata per controbilanciare i crimini dei fascisti”, difendendo “il coraggio dello storico che ha deciso di non prestarsi alle mistificazioni della storia. Un’onta di profondo disonore che macchia il nome stesso della Consulta, il cui direttivo è stato così goffamente prono ai più vergognosi istinti ideologici che credevamo appartenere ormai definitivamente al secolo scorso.”

“Al sedicente storico spetterà l’obbligo morale d’ora in avanti di rispondere delle menzogne sostenute, davanti alle decine di migliaia di donne, uomini, e bambini gettati vivi nelle foibe, molti dei quali addirittura comunisti, e degli oltre 200.000 esuli, in virtù di un odio che era prima che politico, anti italiano. Le vergognose tesi negazioniste, – scrivono Sofia Belcari, Matteo Becherini, Francesco Pangallo e Matteo Bagnoli di FdI- offendono la memoria dei nostri Martiri e degli esuli, pertanto riteniamo che il signor Gobetti (raffigurato in alcune foto con maglia di Tito, mandante dell’uccisione di migliaia di italiani) non sia l’esperto più indicato, e per questo chiediamo immediate scuse. Si è consumata una vergogna per un Paese civile. E chi scrive lo ribadisce una volta per tutte: i totalitarismi del secolo scorso sono stati il male. Tutti. Lo ricordi la Consulta degli studenti rimasta forse col cervello agli orrori con la falce ed il martello.”

 

 

 

Ultime Notizie

Calcinaia, un arcobaleno contro l’odio e le discriminazioni

Il Comune di Calcinaia celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La sera di Lunedì 17 Maggio il Palazzo Municipale sarà...

Cascina: incidente in FiPiLi, fino a 7 km di coda

Si susseguono giornalmente gli incidenti in FiPiLi, altri vengono segnalati in queste ore. Altri incidenti in FiPiLi questo pomeriggio intorno alle 17,30 in prossimità dell'uscita...

Riaperture, Draghi: coprifuoco alle 23 e dal 21 giugno abolito

La proposta di Draghi verrà discussa in queste ore, di seguito una possibile bozza.  Se ne discute in queste ore, la proposta del presidente Draghi...

Vaccino Covid, al via le prenotazioni per le annate 1972-1973

Aperte le prenotazioni per le persone nate nel 1972 e nel 1973. Le persone di 49 e 48 anni quindi da adesso potranno prenotare nei...

Iginio Massari alla ricerca di pasticcieri per la sua nuova pasticceria in Toscana

Il pasticciere più conosciuto d'Italia, Iginio Massari, è pronto ad aprire anche in Toscana una sua pasticceria. La nuova attività aprirà a Firenze e...

Strappa una collanina ad una donna: scippatrice seriale mette a segno l’ennesimo colpo

CASCINA. Un ladro seriale si aggira indisturbato per il territorio cascinese.  Molte le segnalazioni che giungono attraverso mezzo social, ultimo sul gruppo Facebook ''Sei di...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...