12.1 C
Pisa
giovedì 13 Maggio 2021

Conti chiede più controlli da parte dell’Asl, ma la competenza è del Prefetto

PISA. Botta e risposta tra il Sindaco Michele Conti e l’Asl  Toscana nord ovest. 

 “Il sindaco di Pisa, Michele Conti chiede alla ASL uno sforzo maggiore al dipartimento di prevenzione per monitorare che le misure di sicurezza siano rispettate nei locali frequentati da giovani. Non è ben chiaro perché il primo cittadino si rivolga all’Azienda Sanitaria, in particolare al dipartimento di prevenzione, visto che il controllo dell’attuazione delle misure di prevenzione previste dalla normativa sul Covid  (DPCM 7 agosto 2020) è, ai sensi dell’articolo 11, di competenza del Prefetto  che si avvale delle Forze di Polizia”. La direzione della ASL risponde al sindaco di Pisa, dopo l’intervento pubblicato ieri(13 agosto) sul La Nazione. 

“Ricordiamo – continua la nota – che il dipartimento effettua controlli ispettivi per verificare che siano rispettate le  misure di prevenzione esclusivamente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, come prevede il D.Lvo. 81/08. 

E’ sempre di competenza dei Comuni o della Prefettura (T.U. L.P.S. , riformulato dal D.P.R. 25 agosto 2001 n. 311) l’autorizzazione all’apertura e all’esercizio di locali di pubblico spettacolo, mentre la ASL  partecipa esclusivamente per la valutazione degli aspetti igienico sanitari”.

“Per quanto riguarda l’attività svolta durante il periodo “Covid”, cioè dal 16 marzo, gli operatori sanitari hanno verificato i protocolli anticontagio delle maggiori attività produttive del nostro territorio rimaste aperte (banche, poste, grande distribuzione, pubbliche amministrazioni, aziende farmaceutiche e chimiche, i metalmeccaniche, ecc) e quelle che avevano avuto la deroga da parte del Prefetto a continuare la propria attività per lavorazioni particolari (edilizia manutenzione stradale, ecc)”.

“Infine – conclude la ASL – per un migliore coordinamento delle attività di vigilanza e controllo e per evitare sovrapposizioni, il 17 aprile scorso, il tavolo tecnico (DPCM 21/12/2007 art.2 comma 3) è stato esteso alla Prefettura e ad altre Istituzioni (Guardia di Finanza, Questore, Carabinieri, Ispettorato del Lavoro). Le aziende controllate al 30 giugno sono state 216 e dal 2 di maggio ad oggi,  con cadenza quindicinale, la Regione Toscana  assegna un numero variabile di aziende sorteggiate nelle quali svolgere il controllo del protocollo Covid. Dal 2 maggio sono state 33 le aziende interessate e 30 quelle visitate su segnalazione”.

Ultime Notizie

Figliuolo: da lunedì 17 prenotazioni anche per i 40enni, anche in Toscana?

Francesco Figliuolo, Commissario per l'Emergenza, ha inviato alle Regioni una lettera per dare il via libera alle prenotazioni dal prossimo 17 maggio anche per...

Pontedera unisce Italia e Giappone, punto d’incontro sulle due ruote

Presentata questa mattina nella sede di Mitsuba Italia a Pontedera (Pisa) la nuova Ducati Multistrada V4, risultato della sinergia tra lo storico brand emiliano...

Nuovi intervalli tra prima e seconda dose di Pfizer e Moderna per chi prenota dal 13 maggio

Le persone che prenoteranno la prima dose di Pfizer o Moderna da domani (dalle ore 00:01) giovedì 13 maggio avranno la seconda dose al...

Ricercato, individuato e arrestato nella notte alla stazione di Pisa

Ricercato arrestato nella notte a Pisa dalla Polizia di Stato. Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Pisa, intorno alla mezzanotte, hanno arrestato un cittadino somalo...

Sportello psicologico gratuito per cittadini e cittadine del Comune di Bientina

Il Comune di Bientina, in collaborazione con la cooperativa Arnera, organizza uno sportello d’ascolto psicologico gratuito rivolto ai cittadini e alle cittadine. Gli incontri si svolgeranno presso...

Per una Pisa più sicura, al via la gestione automatizzata dei sottopassi

Una Pisa più sicura e sotto controllo anche in caso di nubifragi e forti precipitazioni. Pisamo, azienda partecipata del Comune di Pisa, ha infatti operato...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...