31.1 C
Pisa
domenica 26 Giugno 2022

10 anni del Progetto in memoria di Luca Gambicorti

Il Progetto Luca Gambicorti è stato voluto dai genitori di Luca, un ragazzo morto a 31 anni a causa di un tumore cerebrale.

Sono già passati dieci anni da quando Luca Gambicorti ci lasciava, dopo aver lottato a lungo contro un tumore cerebrale. La perdita di una giovane vita atterrisce e sconforta, sempre. In casi come questo, soltanto l’amore può parzialmente aiutare a lenire il dolore provato. Così, con un progetto a lui dedicato, tante  persone che gli volevano bene hanno hanno dato un contributo determinate alla ricerca in questo ambito. A loro ed ai sostenitori di tutti gli altri nostri progetti va un sentito ringraziamento“, commenta il Professor Luca Morelli, Presidente della Fondazione Arpa. 

Il Progetto Luca Gambicorti è stato voluto dai genitori di Luca, un ragazzo morto a 31 anni a causa di un tumore cerebrale dopo aver lottato contro questa malattia per 13 anni. Nel Progetto sono confluiti i proventi donati da tutti coloro che conoscevano Luca, circa 10.000 euro.

I primi fondi sono stati destinati al progetto coordinato da Francesco Pasqualetti, medico presso la Radioterapia Universitaria dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, al fine di creare una stanza di attesa dedicata ai bambini all’interno del reparto di Radioterapia Universitaria. Alcuni fondi sono stati poi destinati all’AGBALT (Associazione Genitori Bambini affetti da Leucemia e Tumore) in collaborazione con la Sez. di Oncoematologia della Clinica Pediatrica dell’Università di Pisa.

I fondi del Progetto Luca Gambicorti ricevuti negli ultimi 10 anni hanno contribuito anche a far progredire la neuro-oncologia tramite lo sviluppo di diversi studi traslazionali e di biopsia liquida. Tra questi, nel 2016 uno studio condotto su pazienti affetti da glioblastoma dai gruppi di ricerca della Radioterapia Universitaria e della Farmacologia Universitaria di Pisa è stato premiato dalla Società Italiana di Radiobiologia come miglior lavoro presentato al congresso nazionale. Grazie all’altruismo di chi ha avuto il privilegio di aver conosciuto Luca è stato studiato l’impatto di diversi polimorfismi nei pazienti affetti da glioblastoma e di alcune nuove terapie, sia tramite valutazioni cliniche che in vitro.

Recentemente, grazie ai primi lavori pubblicati su riviste internazionali ad elevato impatto scientifico è stato possibile allargare il network di ricerca, che oggi vede coinvolte diversi Centri di Ricerca Italiani e stranieri. Nel 2021 i risultati degli studi finanziati tramite il progetto Luca Gambicorti hanno posto le basi per poter vincere un bando di ricerca internazionale finanziato dalla Comunità Europea tramite le Azioni Marie-Slodowska Curie e da AIRC, permettendo al Dr. Pasqualetti di unirsi al gruppo di ricerca di Biologia Computazionale del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Oxford, uno dei piu importanti in Europa per lo studio dei tumori. Questo progetto si propone di combinare le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale al servizio della Biopsia Liquida, consentendo di sviluppare nuovi marcatori predittivi di risposta e quindi nuovi approcci ai pazienti affetti da tumori cerebrali. Lo spiega il Professor Francesco Pasqualetti.

Fonte: Fondazione Arpa

Ultime Notizie

Scoppia incendio vicino al comando della Guardia di Finanza, a fuoco un ettaro di sterpaglie

Intervenute due squadre dei Vigili del Fuoco di Pisa a Cisanello in seguito ad un incendio. A supporto dei Vigili del Fuoco è intervenuta...

Una città in festa, a Pontedera il raduno nazionale della Polizia di Stato [IL VIDEO]

Più di tremila persone hanno visitato la città di Pontedera in occasione dell'ottavo raduno nazionale ANPS: due giorni di festa, esibizioni e mostre a...

Vettura a fuoco in FILiPi, possibili disagi

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco dell'area fiorentina, per domare e regimentare le fiamme che hanno coinvolto una vettura sulla grande arteria di comunicazione:...

Covid, Pisa, Valdera e Alta Val di Cecina, la situazione comune per comune

Questo il bollettino Coronavirus aggiornato al 22 giugno 2022 relativo al comprensorio pisano, della Valdera e Alta Val di Cecina, i dati sono resi...

Pontedera, VIII Raduno nazionale dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, la sfilata (VIDEO)

All’VIII Raduno nazionale dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato presente  Il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica sicurezza Lamberto Giannini (VIDEO INTERVENTO) Alle...

Covid in Toscana, i nuovi casi sono oltre 2.500 e 29 ricoveri in più, 12 in terapia intensiva

Coronavirus, 2.759 nuovi positivi, età media 48 anni, nessun decesso I ricoverati sono 349 (29 in più rispetto a ieri) di cui 12 in...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Apre domani il ristorante di Cannavacciuolo a Terricciola

Per la prima volta in Toscana, il Gruppo Cannavacciuolo ha realizzato un progetto unico nel comune di Terricciola. TERRICCIOLA. Domani, venerdì 24 giugno, l'inagurazione del...

“Miss Mamma Italiana 2022”, premiate 8 mamme della provincia di Pisa!

A Pardossi di Pontedera eletta "Miss Mamma Italiana 2022". PONTEDERA. Proseguono in tutta Italia le selezioni per “Miss Mamma Italiana 2022”, concorso nazionale di bellezza...

Ossa rinvenute a Pisa. Potrebbero essere umane

Un macabro rinvenimento mercoledì scorso in riva al fiume a Pontasserchio. Come riporta il quotidiano La Nazione, mercoledì mattina intorno alle 9, il responsabile del Nucleo...

Scontro frontale tra due auto a Perignano, due feriti

L'incidente stamani a Perignano. CASCIANA TERME LARI. Alle ore 06.50 circa di stamani, sabato 25 giugno, si è verificato un incidente frontale tra due auto...

Incidente a Capannoli: una moto coinvolta nello schianto

L’incidente oggi, lunedì 20 giugno, poco prima delle 15.00: probabile scontro tra moto e furgone. CAPANNOLI – L’incidente poco fa, su Via Volterrana a Capannoli:...

Cade in zona impervia dalle due ruote: interviene Pegaso

L’incidente nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 23 giugno: la caduta da una bici o da una moto in una zona impervia, attivato l’elisoccorso. SAN...