7.3 C
Pisa
domenica 23 Gennaio 2022

Uniti Per Calcinaia: ‘rassicuriamo gruppo di Centro Destra che il nostro Gruppo Consiliare non è eversivo’

CALCINAIA. Non tarda la replica di “Uniti Per Calcinaia” in merito alla polemica nata sulla questione “antifascismo” (leggi). Di seguito riportiamo la risposta che la maggioranza calcinaiola rivolge al centro-destra in merito alla questione:

“L’Italia – introduce il documento di Uniti per Calcinaia – è una Repubblica antifascista e lo è per legge, non per opinione. La XII Disposizione transitoria e finale della Costituzione Italiana recita chiaramente “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”. La Legge Scelba del 20 Giugno del 1952 promulgata dal Presidente della Repubblica Luigi Einaudi sanziona chiunque “promuova od organizzi sotto qualsiasi forma, la costituzione di un’associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascista”, oppure chiunque “denigri i valori della Resistenza o svolga propaganda razzista” e anche chiunque “pubblicamente esalti esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche”.

Questi sono i punti fermi che ogni forza democratica è chiamata a rispettare. Sono molto chiari e comprensibili. Così come semplice è il concetto che sta alla base del comunicato diffuso dal Gruppo Uniti per Calcinaia che è partito da questi presupposti per definire di “buonsenso” la legge di iniziativa popolare depositata in Cassazione e promossa proprio dal Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona. Una proposta sottoscritta da molte amministrazioni comunali e da liste e consiglieri di ogni orientamento e che tutto il nostro Gruppo ha firmato con convinzione.
L’ennesimo tentativo da parte del Gruppo di Centro Destra di mistificare il nostro comunicato è francamente risibile. Per questo motivo invitiamo i cittadini che hanno tempo e voglia di andarlo a rileggere (leggi articolo correlato).
In quello scritto si sottolinea solo che la maggioranza del Gruppo UPC “ha proposto nell’ultima seduta consiliare un ODG sul rispetto dei valori della Resistenza e dell’antifascismo e che spiace constatare come le altre forze presenti in Consiglio non siano state concordi nell’approvarlo”.
Nessuna accusa, nessuna minaccia. Anche perché siamo sicuri che il Gruppo Centro Destra non avrà difficoltà a riconoscere, anche pubblicamente, che si rispecchia in quei valori che condannano fermamente “chiunque denigri i valori della Resistenza o svolga  propaganda razzista e chiunque pubblicamente esalti esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo” come scritto in una legge della nostra Repubblica. Del resto comportarsi con disciplina e onore significa proprio rispettare le leggi che regolano il nostro Stato ed i valori costituzionali che ne sono parte fondante. Nel nostro comunicato non c’è traccia di alcuna accusa. Anzi proprio perché siamo sicuri che la lista di minoranza di Centro Destra abbia a cuore questi principi che, lo ribadiamo con convinzione, “non possono essere messi in discussione da chiunque (lo dice la stessa legge) e sono alla base di ogni confronto democratico”, il nostro invito, ancora valido, rivolto ai consiglieri di Centro Destra e a tutti i cittadini è quello di firmare la proposta di legge di iniziativa popolare proprio per arginare il proliferare dell’esposizione di simboli che richiamano al fascismo e al nazismo.
La cosa più sconcertante di questa pacifica diatriba è proprio il comunicato del Gruppo Centro Destra per Calcinaia che paventa scenari fantasmagorici, lontani dalla realtà dei fatti e dalle parole utilizzate dal Gruppo Uniti per Calcinaia per illustrare una situazione molto lineare e altrettanto chiara
E’ francamente insensato e un po’ preoccupante che in un Comune come il nostro ci siano esponenti politici che arrivino a prospettare all’orizzonte possibili tensioni sociali a seguito della nostra presa di posizione.
Vogliamo rassicurare il Gruppo di Centro Destra che il nostro Gruppo Consiliare non è eversivo e non ha in mente di mettere in atto una strategia della paura, magari, per esempio, diffondendo fake-news come è stato fatto da altri a proposito degli assalti al Campidoglio di Washington avvenuti il 6 Gennaio. Il nostro intento è solo quello di convincere a firmare più persone possibile quella che noi riteniamo una condivisibilissima proposta di legge di iniziativa popolare. Ci auguriamo che anche i consiglieri di Centro Destra e della Lista Civica vengano in Comune a sottoscrivere i relativi moduli.
“Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti” – conclude il documento di Uniti Per Calcinaia.

 

E]

Ultime Notizie

Vede la Polizia, prova a sfuggirle ma insospettisce gli agenti: beccato con la droga

L’uomo aveva visto le volanti avvicinarsi e aveva provato a dileguarsi ma il fare troppo sospetto lo ha fregato: beccato con la droga. PISA. Alle...

Covid Toscana, 10.904 nuovi casi: giù ricoveri, 26 decessi (+7 a Pisa)

CORONAVIRUS. 10.904 nuovi casi, età media 36 anni. Ci sono 26 decessi. I ricoverati sono 1.454 (21 in meno rispetto a ieri), di cui...

Notte di fuoco a Pisa: volano multe e una patente ritirata

Notte movimentata a Pisa: avanti con i controlli per assicurare il rispetto delle disposizioni anti-Covid e contrastare tutte le condotte deteriori connesse alla movida. Nella serata...

1.227 nuovi casi Covid in provincia di Pisa, di cui 400 in Valdera

Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus delle ultime 24 ore in Toscana, con particolare riferimento alla Valdera. I nuovi casi registrati in Toscana sono 10.904 su...

Minacce e rapina alla fermata del bus, guai per minori

PISA. Un minorenne è stato rapinato da due coetanei mentre stava aspettando l'autobus alla fermata. Intorno alle 14 di ieri, una pattuglia della Squadra...

‘Esche-killer’ al Parco dei Salici, l’allarme corre sui social

La segnalazione arriva dal gruppo Facebook 'sei di Pontedera se'. Sono state trovate delle polpette avvelenate in zona Parco dei Salici a Pontedera, pericolose sia per...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Branco di ragazzi trasformano Pontedera in un ring

PONTEDERA. Rissa in via Rossini: sono volati calci e pugni tra una ventina di ragazzi, anche minorenni. Sono stati postati in rete dei video...

Con l’auto contro il muro, muore a 22 anni: lo strazio della comunità

Le parole del sindaco di Lajatico Alessio Barbafieri: "In questo difficile e triste momento, giungano alla famiglia le mie condoglianze personali e quelle del...

Perde la vita un giovane di 21 anni dopo un fuoristrada

Il primo incidente  stradale si è verificato in tarda mattinata dove purtroppo si è registrato un decesso, nell'altro avvenuto a Navacchio  sono rimasti feriti...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...