11 C
Pisa
sabato 27 Novembre 2021

Pontedera: “Natale ad Arte”, animali fuori contesto natalizio?

A Pontedera l’atteso “Natale ad Arte” edizione 2021, inaugurato sabato 6 novembre, non ha ricevuto solo giudizi favorevoli.

Non mancano infatti critiche nei confronti della Cracking Art. Gli animali colorati, costruiti in plastica rigenerata, che adesso popolano con le loro intense vibrazioni di luce ampie parti della città di Pontedera, non piacciono a tutti. O meglio, alcuni cittadini, tra i quali Alessandro Tantussi, del quale pubblichiamo per intero la sua riflessione, si chiedono quale sia il nesso tra le installazioni e il Natale.

Elefanti, pinguini e chiocciole. Non sono mica brutti secondo me, il problema sta nel fatto che sono fuori contesto- esordisce così Alessandro Tantussi-. Del resto la concezione del ‘bello’ e del ‘brutto’ è soggettiva, e così per l’arte: è artistico tutto ciò che è espressione e «non esiste una singola definizione di arte». L’arte, in particolare quella occidentale contemporanea, è soggettiva perché è spesso espressione astratta di un concetto. Ma qui si è perso il significato e la motivazione, cioè quella di annunciare e celebrare la festività. È in quel momento che la città si accorge che… ‘Oh, sì, il Natale anche quest’anno è arrivato‘.

Mi pare evidente che lo scopo ed il significato degli animali in plastica non sia quello di annunciare il Natale afferma Tantussi-: ‘Le opere sono realizzate per sollecitare una riflessione collettiva sui temi dell’effetto antropico sull’ambiente naturale tramite azioni performative coinvolgenti, in cui installazioni fuori scala – come i celebri animali colorati – invadono i luoghi più vari, dagli spazi propriamente deputati all’arte a quelli della vita quotidiana’ (dal sito dei produttori)“.

Tantussi prosegue: “I bambini ci giocano e si divertono? Francamente penso di sì, e la cosa è positiva, ma la funzione non è quella (o non solo quella) di un parco di divertimenti per bambini. Quando si tratta di arte urbana, che è di tutti e dedicata a tutti, visto che occupa spazi pubblici e visto che si realizza con risorse pubbliche, si dovrebbe tener conto che il compito è quello di rivolgersi a tutti e quindi, pur nella ricerca dell’originalità artistica, dovrebbe rispettare interesse di tutti. Lo scopo è quello di allietare la festa. La funzione degli addobbi natalizi è principalmente è ovviamente quella di ‘abbellire’ la città, ma nel contesto della festa ed in relazione alla festa. In modo laico volendo, ma senza dimenticare l’origine della festività ed significato religioso che, la stragrande maggioranza delle persone, attribuisce al Natale. E quindi la prima domanda è: che c’azzeccano con il Natale?

La seconda: Si possono o no proporre installazioni che siano allo stesso tempo belle (o se ‘vogliamo’ artistiche) e magari originali ma che in qualche modo celebrino il senso della festa?

La terza: ma perché a Pontedera quella che dovrebbe essere un’opera pubblica è da trenta anni è monopolio di qualcuno? Non ci scordiamo che si tratta comunque di spazio pubblico e denaro pubblico, e nemmeno poco, anche se finanziato (in tutto o in parte) da aziende pubbliche o private: una volta che quei denari sono stati messi a disposizione del Comune diventano automaticamente patrimonio pubblico. Altrimenti si privatizza l’arte, l’arredo urbano, il suolo pubblico ed il denaro pubblico”.

“Tra le altre cose- conclude Tantussi-: le installazioni di Pontedera il frutto di artisti che sicuramente sono stati mossi da intenzioni ideali e che poi si sono trasformate in un rispettabilissima iniziativa commerciale a responsabilità imitata, per altro di successo, che ha prodotto in serie le opere e realizza un congruo fatturato distribuendole, sia con la formula della vendita che con il noleggio, tramite il proprio sito internet ed anche per mezzo di Amazon“.

M.S.

Ultime Notizie

Corpo Guardie di Città per i bisognosi: donazioni e aiuti solidali

Le persone in condizione di povertà aumentano drasticamente, soprattutto in periodo di pandemia. Gli aiuti concreti e solidali del Corpo Guardie di Città a...

Pontedera, l’ecomostro diventerà una scuola: tempi stretti ma avanti con i lavori

L’ecomostoro diventerà una scuola nuova, moderna e sicura. Il sindaco Franconi aggiorna sull’andamento dei lavori Lo ha annunciato il  sindaco di Pontedera, Matteo Franconi, su...

A Pontedera la celebrazione della Virgo Fidelis e il XXXIV Premio Fellini

La tradizionale celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dei carabineri, e la consegna del premio Fellini, quest'anno dedicato a Polizia e alle figure attive nell'emergenza...

Giornata nazionale del Parkinson: oltre 700 i pazienti del “Lotti” di Pontedera

Domani si celebra la “Giornata nazionale del Parkinson” e la neurologia di Pontedera conta ben oltre 700 pazienti: interventi mirati multidisciplinari per combattere una...

Toscana, è boom di vaccini dopo le nuove restrizioni

Le nuove restrizioni per i non vaccinati, imposte proprio ieri dal governo, hanno determinato il boom di prime e terze dosi. Qui le parole...

Scomparso da Pisa: “Non è rientrato in Belgio”

I parenti erano arrivati per riportarlo a casa ma l’uomo sembra scomparso, volontariamente. PISA. Lo ha reso noto l’associazione “Penelope Toscana Odv” con un annuncio...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia a Capannoli: muore a 27 anni, lascia un bimbo piccolo

CAPANNOLI. Il giovane 27enne Mattia De Santi lascia la famiglia e un figlio piccolo. Inutili i soccorsi.  Il giovane 27enne non viveva in paese da un...

Scontro mortale auto-furgone: perde la vita padre di 32 anni

MONTESCUDAIO. Incidente mortale in provincia di Pisa. Diversi feriti trasportati in ospedale.  Ieri sera, poco prima delle 20 nel Comune di Montescudaio, in Via dei...

Incidente a Ponsacco, un’auto si ribalta

Sul posto ambulanza e polizia municipale. Traffico in tilt. PONSACCO. Spaventoso scontro tra due veicoli, un'auto si ribalta e rimane al centro della carreggiata. Gravi ripercussioni...

I cinghiali gli attraversano improvvisamente la strada, paura in Valdera

Se i lupi non si avvicinano più di tanto alle abitazioni (leggi) come capitato sulle colline di Palaia e San Miniato, la situazione è...

Travolto da un’auto, sfonda il parabrezza: finisce in ospedale

L'uomo è stato centrato in pieno da un'auto. È successo ieri pomeriggio intorno alle 17:30. L’incidente si è verificato a La Capannina, frazione del comune...

Ucciso da una grave malattia a 56 anni

Massimiliano Bottari, 56 anni, operaio della Piaggio, è morto in seguito a una grave malattia. L’uomo lascia la moglie e due figli piccoli, un maschio...