11.3 C
Pisa
martedì 18 Maggio 2021

Pisamo: pass Ztl o Zsc per le neo-mamme e donne in gravidanza

PISA. Pisamo per le future mamme e le neo mamme. La società pisana che gestisce, tra le altre cose, gli accessi alle Ztl della città ricorda ai cittadini che è possibile, per le donne in gravidanza o per quelle con figli fino a un anno, poter avere un accesso alla Ztl o Zsc. Un permesso temporaneo di un anno al costo simbolico di 5 euro.

La possibilità è offerta non solo alle donne che vivono e sono residenti a Pisa. Ma anche quelle che hanno la propria attività lavorativa presso un ente o una ditta in Ztl o Zsc. L’auto può essere intestata sia alla neo (o futura) mamma, che ad un componente dell’unità abitativa. “Questo – afferma l’avvocato Andrea Bottone, amministratore unico di Pisamo – testimonia l’attenzione per queste categorie di utenti da parte dell’amministrazione. Un gesto che si unisce anche ai parcheggi fatti per le mamme e neomamme, che vivono una fase importate e delicata della loro vita. Una strada su cui vogliamo andare avanti, per portare sempre più i servizi di Pisa a livello europeo”.

“Questo progetto – aggiunge l’assessore al sociale del Comune di Pisa, Gianna Gambaccini – è un’ulteriore importante tappa per quanto riguarda l’attenzione della nostra amministrazione nei confronti di mamme e neomamme, quindi nei confronti della famiglia. Io in particolare, come assessore con delega al sostegno alla famiglia sono particolarmente felice aver potuto sostenere questa iniziativa, grazie all’avvocato Bottone che mi ha coinvolto, perché l’accesso libero alla Ztl per neomamme e donne in gravidanza può rappresentare un’opportunità in più anche per accedere alle aree più centrali della nostra città”. Per accedere al servizio, previo appuntamento telefonico, deve essere presentato agli uffici di Pisamo il certificato di gravidanza o l’autocertificazione relativa all’età dei figli e una copia della carta di circolazione. Il permesso può essere accordato, in alternativa alla madre, al padre, dal momento della nascita del figlio e comunque per un periodo complessivo non superiore ad un anno. In tutti i casi il permesso verrà rilasciato dietro presentazione di autocertificazione del possesso dei requisiti richiesti e dietro pagamento di un costo simbolico di 5 euro a permesso, a copertura delle spese vive sostenute dalla società per il rilascio e la gestione di tali permessi. Infine, Pisamo ricorda che in città sono stati realizzati altri 30 stalli rosa dedicati a mamme in gravidanza o con neonati.

 

 

Ultime Notizie

Calcinaia, un arcobaleno contro l’odio e le discriminazioni

Il Comune di Calcinaia celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La sera di Lunedì 17 Maggio il Palazzo Municipale sarà...

Cascina: incidente in FiPiLi, fino a 7 km di coda

Si susseguono giornalmente gli incidenti in FiPiLi, altri vengono segnalati in queste ore. Altri incidenti in FiPiLi questo pomeriggio intorno alle 17,30 in prossimità dell'uscita...

Riaperture, Draghi: coprifuoco alle 23 e dal 21 giugno abolito

La proposta di Draghi verrà discussa in queste ore, di seguito una possibile bozza.  Se ne discute in queste ore, la proposta del presidente Draghi...

Vaccino Covid, al via le prenotazioni per le annate 1972-1973

Aperte le prenotazioni per le persone nate nel 1972 e nel 1973. Le persone di 49 e 48 anni quindi da adesso potranno prenotare nei...

Iginio Massari alla ricerca di pasticcieri per la sua nuova pasticceria in Toscana

Il pasticciere più conosciuto d'Italia, Iginio Massari, è pronto ad aprire anche in Toscana una sua pasticceria. La nuova attività aprirà a Firenze e...

Strappa una collanina ad una donna: scippatrice seriale mette a segno l’ennesimo colpo

CASCINA. Un ladro seriale si aggira indisturbato per il territorio cascinese.  Molte le segnalazioni che giungono attraverso mezzo social, ultimo sul gruppo Facebook ''Sei di...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...