9 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

Nuovo Decreto Draghi: ecco le misure in vigore dal 7 al 30 aprile

Nella giornata di ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto, confermando regole e divieti già in vigore. Dal 7 aprile al 30 aprile 2021 dunque si applicheranno le medesime misure del provvedimento già adottato. 

Stop alla zona gialla in tutta Italia fino al 30 aprile, anche se possono essere adottate deroghe in base all’andamento della curva epidemiologica. Al momento però tutta Italia resterà in zona rossa o arancione, con il governo che si riserva la possibilità di aggiornare queste misure nel corso delle prossime settimane, con una nuova deliberazione del Cdm, ma solo se i dati dei contagi e l’avanzamento del piano vaccinale lo consentiranno. Le misure previste per la zona rossa si applicano anche nelle Regioni in cui l’incidenza cumulativa settimanale dei contagi è superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti, sulla base dei dati validati dell’ultimo monitoraggio settimanale disponibile.

Per quanto riguarda la scuola, questa dal 7 aprile riaprirà in tutta Italia anche in zona rossa, dall’infanzia alla prima media. Nella bozza si legge che è assicurato “lo svolgimento dei servizi educativi per l’infanzia e dell’attività scolastica e didattica della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado, cioè la prima media. La misura non può essere derogata da provvedimenti dei presidenti delle Regioni”. Sempre per la fascia rossa proseguirà la didattica a distanza per i ragazzi del secondo e terzo anno delle medie e per quelli della scuola secondaria di secondo grado. Se una regione si troverà, invece, in zone gialla e arancione la didattica sarà totalmente in presenza per gli studenti della seconda e terza media. In queste aree è prevista invece l’adozione di forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica per quanto riguarda le scuole superiori, le cui lezioni in presenza sono assicurate per “almeno il 50%, e fino a un massimo del 75%”, mentre gli altri faranno lezione a distanza.

Fino al 30 aprile nelle zone rosse non sarà permesso andare a trovare parenti o amici, come invece accadrà nel sabato santo, a Pasqua e Pasquetta. Questa possibilità sarà, però, poi prevista in zona arancione, ma solo una volta al giorno e sempre in non più di due persone, all’interno del proprio Comune di residenza.

Infine nel testo è stato inserito l’obbligo di vaccinazione anti Covid per medici e personale sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, farmacie, parafarmacie e studi professionali. La vaccinazione non è obbligatoria o può essere omessa o differita, si legge nella bozza: “solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestato dal medico di medicina generale”.

L.C.

Ultime Notizie

Peccioli: malore fatale, muore a 60 anni

PECCIOLI. Se ne va prematuramente Sergio Rossi, 60 enne residente a Peccioli. Per lui, sembra essere stato fatale un malore. Un malore fatale, avrebbe...

Apre la nuova area camper a Casciana Terme

CASCIANA TERME. Riqualificazione ed ampliazione dell'area camper di via II Giugno. Presenti all'inaugurazione il Vicesindaco Citi, il Sindaco Terreni e il Direttore dell' Associazione...

Pellegrinaggio virtuale della Memoria nei Campi di Sterminio Nazisti

BUTI. Sabato 15 Maggio dalle ore 9 alle ore 13 alla Sala Di Bartolo si terrà il Pellegrinaggio virtuale in diretta allestito da ANED...

Covid-19 a Vicopisano, gli aggiornamenti del Sindaco Ferrucci

VICOPISANO. A distanza di un mese o poco più, il primo cittadino del Comune di Vicopisano, Matteo Ferrucci, torna ad aggiornare la propria comunità...

Prenotazione Vaccini, “Over 40 tocca a voi”

Arriva dalla Regione Toscana l'invito alla prenotazione anche per gli over 40 (come annunciato QUI).Il post è online da questo pomeriggio sulla pagina del...

A Fornacette una piazza sempre più verde e decorosa

FORNACETTE. In fase di ultimazione il lavoro che ha visto dare nuovo colore, rigorosamente verde, alla riqualificata Piazza Timisoara (Piazza del Mercato) a Fornacette. Entro...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...