17.5 C
Pisa
venerdì 14 Maggio 2021

Ludoteche e parchi gioco: 40 attività a rischio chiusura

TOSCANA. Fase due, a rischio in Toscana più di 40 attività e oltre 140 posti di lavoro.

 Il Comitato EduchiAmo e il comitato Ludoteche e Parchi Gioco Italia:

“Nessun aiuto specifico per la nostra categoria dal Governo o dalla Regione”.

“Vogliamo  segnalare che in Toscana sono circa 40 le ludoteche e gli spazi gioco privati a rischio chiusura iscritte ai comitati. I posti di lavoro che si perderebbero sono tantissimi, si stimano almeno 140 persone, solo in Toscana,  che sono rimaste a casa dai primi marzo e che rischiano di perdere il lavoro per sempre”.

Il Governo e la Regione Toscana hanno stanziato dei fondi per i centri estivi, ma questi soldi potrebbero non arrivare a ludoteche e spazi gioco gestiti da privati: “Questi contributi sono destinati a tutti gli enti interessati, compresi i privati, ma sono i Comuni che poi hanno potere decisionale  su come impiegarli  – ha detto Silvia Pulvirenti, referente nazionale delle ludoteche del Comitato EduChiaMo e referente regionale del comitato Ludoteche e Parchi Gioco Italia – In più le regole stringenti per garantire la sicurezza di ragazzi, bambini ed educatori impone meno utenti e più lavoratori aumentando i costi in maniera improponibile.

Oltretutto ogni Ufficio Comunale decide in maniera autonoma i bandi e le modalità di svolgimento, creando differenze enormi tra Comune e Comune.

Serve un intervento urgente da parte della Regione Toscana.

Ci sono anche molte problematiche legali a livello di responsabilità per chi deciderà di svolgerle.

I nostri sono servizi privati ma rispondono a necessità sociali. Non riteniamo giusto che per svolgere un servizio di utilità pubblica, rispondendo alle necessità delle famiglie che devono rientrare a lavoro e dei bambini e ragazzi, che dopo mesi di reclusione necessitano di momenti di socialità, noi titolari “coraggiosi” dobbiamo sentirci “minacciati” da eventuali problematiche e non supportati da nessuno.

Oltre al danno anche la beffa, nel vedere associazioni o altre tipologie di enti che stanno promuovendo e svolgendo attività  ludiche nei parchi o presso centri sportivi già da giorni, quando a noi questo non è concesso. Sono iniziative belle e utili ma non capiamo come mai,  noi del settore non possiamo svolgerle.

Molti di noi, stando così le cose, non supereranno l’estate, alcuni hanno chiuso ed altri valutano di chiudere a breve e per sempre le loro attività ”

Ultime Notizie

Percorsi congiunti sul rilancio del Viale Rinaldo Piaggio

PONTEDERA. Nella giornata di ieri il vicesindaco Alessandro Puccinelli e l'assessore Mattia Belli sono stati ospiti della Piaggio."Intensa mattinata ospiti, insieme al Vicesindaco Puccinelli,...

Covid, Valdera e Pisa: il numero dei nuovi contagi per comune

COVID-19. Riportiamo i dati dei nuovi positivi dei vari comuni della Provincia di Pisa e della Valdera forniti dall’Asl Toscana Nord Ovest.In Valdera si...

Anticipazioni Covid: 529 nuovi casi nelle ultime 24 ore in Toscana

I nuovi casi registrati in Toscana sono 529 su 23.293 test di cui 11.444 tamponi molecolari e 11.849 test rapidi. Il tasso dei nuovi...

Vicopisano, “Castello in Fiore” edizione social

VICOPISANO. Dopo l'annullamento molto sofferto dell'edizione di "Vicopisano Castello in fiore", prevista per il 16 e per il 17 maggio, il Comune propone un'edizione...

Calcinaia, contagi ancora in calo ma si registra un decesso

CALCINAIA. Il Comune torna ad aggiornare i cittadini sull'andamento dell'epidemia sul territorio comunale."Il totale delle persone attualmente positive al Covid-19 nel Comune di Calcinaia...

Cimitero comunale, “serve urgentemente un ascensore”

CAPANNOLI. La Lega segnala le problematiche presenti nel cimitero monumentale e chiede l'installazione di un ascensore.A parlare è la Lega Capannoli: "Abbiamo più volte...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...