11.3 C
Pisa
martedì 18 Maggio 2021

Il nuovo Dpcm, ecco cosa cambia da sabato

TOSCANA. Nella giornata di ieri Mario Draghi ha firmato un nuovo Dpcm: alcune misure sono state confermate, altre sono nuove.

Il Dpcm entrerà in vigore dal 6 marzo fino al 6 aprile. Tra le misure confermate ci sono: l’obbligo della mascherina e del distanziamento sociale, coprifuoco dalle 22 alle 5 e divieto di assembramento. Rimangono chiusi i locali pubblici la sera, piscine e palestre. Confermata anche la chiusura di sale giochi e discoteche in zona bianca.
Le novità. Restrizioni più dure nelle zone rosse. In zona gialla e in zona arancione i negozi sono aperti, ma in zona rossa sono chiusi i negozi di abbigliamento, calzature e gioiellerie. Chiusi i mercati, aperti solo quelli dedicati alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. In zona rossa sono chiusi parrucchieri, barbieri e centri estetici.  In zona rossa le attività «anche se svolte nei centri sportivi all’aperto, sono sospese» ed è consentito «svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione con obbligo di mascherina e attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale».

L’asporto delle bevande da enoteche e vinerie sarà consentito fino alle 22.
Cinema e teatri: il 27 marzo, se la situazione non dovesse peggiorare gravemente, è prevista la loro riapertura. Regole feree: posti a sedere preassegnati e distanziati. La capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 400 per spettacoli all’aperto e a 200 per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.
Musei. In zona gialla aperti, tranne che nei giorni festivi, mentre dal 27 marzo 2021, il sabato e i giorni festivi, nei musei e negli altri luoghi il servizio è assicurato a condizione che l’ingresso sia stato prenotato on line o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo. 
Spostamenti. Fino al 27 marzo rimangono vietati spostamenti tra regioni, salvo per comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Restano invariate gli altri divieti di spostamenti in zona rossa e arancione.
Visite. In zona gialla può andare dalle 5 alle 22 a casa di amici e parenti una sola volta al giorno, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi. Chi vive in zona arancione può andare a far visita a parenti e amici in due e con minori di 14 anni, soltanto rimanendo all’interno del proprio comune di residenza. Le visite a parenti e amici sono vietate in zona rossa.
Sport. Consentita l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati». In zona arancione è consentita l’attività motoria e sportiva. In zona rossa solo attività motoria individuale in prossimità della propria abitazione con obbligo di mascherina e esclusivamente all’aperto.
SCUOLE. Le scuole resteranno chiuse nelle regioni gialle ed arancioni che registrano oltre 250 casi Covid settimanali ogni 100 mila abitanti: ECCO la situazione in Toscana: clicca qui

 

 

 

Ultime Notizie

Calcinaia, un arcobaleno contro l’odio e le discriminazioni

Il Comune di Calcinaia celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La sera di Lunedì 17 Maggio il Palazzo Municipale sarà...

Cascina: incidente in FiPiLi, fino a 7 km di coda

Si susseguono giornalmente gli incidenti in FiPiLi, altri vengono segnalati in queste ore. Altri incidenti in FiPiLi questo pomeriggio intorno alle 17,30 in prossimità dell'uscita...

Riaperture, Draghi: coprifuoco alle 23 e dal 21 giugno abolito

La proposta di Draghi verrà discussa in queste ore, di seguito una possibile bozza.  Se ne discute in queste ore, la proposta del presidente Draghi...

Vaccino Covid, al via le prenotazioni per le annate 1972-1973

Aperte le prenotazioni per le persone nate nel 1972 e nel 1973. Le persone di 49 e 48 anni quindi da adesso potranno prenotare nei...

Iginio Massari alla ricerca di pasticcieri per la sua nuova pasticceria in Toscana

Il pasticciere più conosciuto d'Italia, Iginio Massari, è pronto ad aprire anche in Toscana una sua pasticceria. La nuova attività aprirà a Firenze e...

Strappa una collanina ad una donna: scippatrice seriale mette a segno l’ennesimo colpo

CASCINA. Un ladro seriale si aggira indisturbato per il territorio cascinese.  Molte le segnalazioni che giungono attraverso mezzo social, ultimo sul gruppo Facebook ''Sei di...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...