26 C
Pisa
venerdì 27 Maggio 2022

Gli artisti fanno sentire la propria voce: Fateci ripartire

TOSCANA. AssoArtisti, l’associazione italiana degli artisti, lancia proposte concrete per la ripartenza post-Covid. Il coordinatore regionale di AssoArtisti Toscana,l’attore e regista Andrea Magini , lancia,con un documento frutto di due settimane di colloqui e confronti con tanti artisti della regione , proposte concrete per ripartenza e lavoratori del mondo dello spettacolo:

“Il mondo dello spettacolo sta vivendo un momento difficilissimo, e certamente non aiuta la quasi totale assenza di indicazioni da parte delle istituzioni sulla ripartenza delle attività di spettacolo, a causa di una trattazione sommaria e per certi versi confusa nel DPCM 17.05.2020 dedicato appunto al “rilancio” che prevede una parziale riapertura delle attività di spettacolo a partire dal 15 Giugno rivolta solo ad alcune tipologie, con una disciplina farraginosa e non chiara che di fatto rende impossibile programmare le attività sia agli artisti che agli organizzatori”.

 

“La riapertura dei teatri e dei cinema è certamente importante ma durante la stagione estiva la stragrande maggioranza delle attività di spettacolo ed intrattenimetno avviene in pubblici esercizi, ristoranti, stabilimenti balneari e location similari, strutture dove è pressochè impossibile mantenere le condizioni imposte dal DPCM”.

“Siamo consci – continua AssoArtisti – che il momento di forte emergenza sanitaria renda necessarie delle limitazioni ma non comprendiamo perchè in un ristorante non si possa organizzare una cena con un piccolo intrattenimento per allietare un’utenza che, al di la che lo spettacolo ci sia o no, sarebbe già distanziato in osservanza delle normative sulla ristorazione. L’assenza di regole chiare o, peggio ancora, di regole che vanno a peggiorare regole già esistenti per determinate attività (come nello specifico la somministrazione) che vogliono ospitare eventi, pone evidentemente il settore dello spettacolo, già in difficoltà per la sosta forzata di ormai tre mesi, di fronte a serissimi rischi di chiusura con tante attività ormai allo stremo delle forze”.

“Fa male vedere come nella regione Toscana non ci siano ancora ordinanze a riguardo della ripartenza del settore mentre, ad esempio, risulta già normato dal 22 maggio il settore degli spettacoli viaggianti (Luna park etc etc), i lavoratori del mondo dello spettacolo non sono figli di un Dio minore ed hanno diritto a sapere non solo quando ma anche come ripartire con regole chiare ed attuabili”.

“Comprendiamo che il settore dell’intrattenimento presenti molte complessità e proprio per questo come AssoArtisti Toscana ci siamo da subito messi gratuitamente a disposizione delle istituzioni regionali e locali con proposte frutto di anni di esperienza nel settore e con la disponibilità a partecipare a tavoli tecnici che abbiamo richiesto proprio per poter dare un contributo fattivo “.

“Abbiamo già fatto molteplici proposte: abbiamo ad esempio chiesto che nei comuni della Toscana siano realizzate aree attrezzate in osservanza delle regole attuali dove poter effettuare intrattenimenti, perchè limitando l’iniziativa privata riteniamo imprescindibile l’intervento delle istituzioni per tutelare il diritto al lavoro di tanti artisti anche il diritto del pubblico di assistere ad eventi culturali; auspichiamo che per gli eventi vengano ingaggiati e valorizzati soprattutto artisti locali; abbiamo anche chiesto a Regione Toscana che i fondi che sarebbero stati destinati ad eventi, spettacoli, festivals, ora annullati, vengano redistribuiti alle imprese ed artisti per i mancati fatturati rispetto al 2019, da dare possibilmente a tutti, ma almeno agli operatori extra FUS, proponendo dei bonus una tantum di euro 1000,00 per artisti od operatori dello spettacolo ditte individuali, ed euro 3000,00 per gli altri soggetti giuridici (società, compagnie, associazioni, ecc)”.

“Chiediamo inoltre – conclude l’associazione degli artisti – che alle attività private che organizzano intrattenimenti siano garantiti sostegni anche sotto forma di sgravi fiscali in relazione all’evento stesso cosa che consentirebbe non solo un’ incentivazione del settore ma anche una lotta al lavoro nero, vera e propria piaga del settore che vede tanti artisti esibirsi senza neanche le minime coperture previdenziali. Chiediamo infine con forza che l’articolo 8 dell’allegato 9 riferito alla lettera m) del DPCM 17 Maggio venga recepito dalla Regione Toscana come permissivo per i pubblici esercizi di poter ospitare piccoli eventi di spettacolo (ovviamente con eventi fattibili in base alle dimensioni e alla capienza del posto) di contorno alle proprie attività di somministrazioni alimenti e bevande.”

Ultime Notizie

Il Circo Nero infiamma San Miniato

Appuntamento da non perdere questa sera a San Miniato. Questa sera arriva la Magia del Circo Nero live Show & Music a San Miniato Basso,...

Dalla Stella Azzurra a campione d’Italia, la carriera del pontederese Emiliano Betti

Martedì a Pontedera l'incontro con il vice preparatore dei portieri del Milan. PONTEDERA. Martedì 31 Maggio alle ore 21,00, presso l'impianto Sportivo della Stella Azzurra,...

Torna in Italia dopo essere evaso dai domiciliari: 40enne arrestato all’aeroporto di Pisa

Controlli della polizia di frontiera: un arresto e un respinto a Pisa. PIS. Arrivato nella tarda serata di ieri con un volo proveniente dal Marocco,...

“Abbandono selvaggio di rifiuti: urge intervento risolutivo”

La segnalazione e la richiesta di un intervento arrivano dal consigliere comunale di minoranza Mattia Cei. CAPANNOLI. "In via del Commercio a Santo Pietro non...

La scuola “Le Melorie” dona arredi al centro vaccinale pediatrico di Palazzo Blu

Centro vaccinale pediatrico di Palazzo Blu: la scuola primaria "Le Melorie" di Ponsacco dona arredi destinati ai bambini. PONTEDERA. Arredi allegri e colorati, tavolini con...

Le rubano l’auto di mattina, la polizia gliela restituisce di sera

Nella serata di ieri il rinvenimento di un'auto rubata. PISA. Alle ore 22.55 di ieri in via di Nudo una pattuglia della Squadra volante ha...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore noto medico di famiglia

In Alta Valdera sono in molti a piangere la scomparsa del dottor Mireno Guerrieri. TERRICCIOLA. Si è spento all’età di 72 anni Mireno Guerrieri, per...

Pontedera, precipita dal terzo piano: codice rosso

L'uomo è volato giù dal balcone ed è atterrato sopra un'auto in sosta riportando numerosi traumi. Un uomo di origine straniera, 33 anni, è volato...

Auto sbanda e si ribalta in via Volterrana

Capannoli. L'incidente stradale è avvenuto questa mattina. Da alcune indicazioni ricevute, all'incrocio della farmacia in via Volterrana a Capannoli, a seguito di un urto tra due...

Cade dalla bici e sbatte la testa, trasportato al pronto soccorso

PECCIOLI. Un ciclista ha riportato un trauma cranico non commotivo. Caduta rovinosa di un ciclista nella tarda mattinata nel comune di Peccioli Il ciclista ha riportato...

Incidente in FiPiLi poco fa, traffico in tilt

L'incidente stradale è avvenuto intorno alle 9 di stamattina. Si tratta di un tamponamento. Tre feriti, soccorritori sul posto. Muoversi in Toscana ha segnalato un...

Morto guidando contromano in FiPiLi, polizia non trova il cellulare di Jacopo

Incidente mortale in FiPiLi, resta il giallo dell’ingresso contromano di Varriale. L’analisi del cellulare potrebbe fornire informazioni su quanto accaduto nella notte di sabato...