5.2 C
Pisa
mercoledì 26 Gennaio 2022

La Toscana entra nel vivo della campagna di vaccinazione anti-Covid

TOSCANA. La Regione Toscana è pronta a far partire la campagna di vaccinazione contro il Covid-19. Dopo il V-day di domenica, che ha costituito una efficace prova generale, si appresta dunque ad entrare nel vivo la prima fase di somministrazione.

La scelta è quella di partire dalle categorie più a rischio della nostra comunità: gli anziani e il personale sanitario dei reparti Covid. Nei prossimi giorni saranno gli ospiti delle Rsa i primi ad essere vaccinati, non appena arrivate le prossime 27.500 dosi attese. La Regione è pronta ad entrare nella fase operativa, ma in attesa di comunicazioni confermative da parte del fornitore rispetto ai tempi esatti di consegna, per poter definire al meglio ogni dettaglio. Il cronoprogramma attuale, trasmesso dalla struttura del commissario Arcuri, prevede che da qui al 26 gennaio arriveranno in Toscana 135mila dosi di vaccino.

La vaccinazione degli ospiti delle RSA è previsto che si concluda entro i primi 10 giorni di gennaio. Il personale delle Residenze riceverà invece il vaccino insieme al resto del personale sanitario–ospedaliero. In parallelo, a partire dal 1 gennaio verrà vaccinato il personale dei reparti Covid ospedalieri, per il quale nei prossimi giorni verrà definita l’agenda delle somministrazioni su appuntamento.

“Ogni giorno che riusciremo a guadagnare – dichiara il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – servirà ad avvicinarci al traguardo che vogliamo raggiungere prima possibile: sconfiggere il virus per poter tornare a svolgere, con sicurezza e responsabilità, tutte le attività che sono proprie di una comunità. Scegliamo di partire dalle trincea delle persone più fragili, che hanno pagato un prezzo altissimo alla pandemia: una scelta etica, oltre che di politica sanitaria”.

“Siamo costantemente al lavoro per definire ogni dettaglio dell’intera operazione – spiega l’assessore alla sanità Simone Bezzini – e rispondere con efficienza e tempismo allo scenario in costante evoluzione. Noi siamo pronti e abbiamo scelto di partire dagli anziani delle Rsa, i soggetti più fragili della nostra comunità. Il servizio sanitario regionale sta dando prova di massimo impegno e spirito di squadra, ringrazio tutti per lo straordinario sforzo che stanno facendo”.

“E’ giusto partire – sono le parole dell’assessora al sociale Serena Spinelli – dal proteggere le persone più fragili, gli anziani ospiti delle Rsa che dall’inizio della pandemia sono stati tra i più colpiti e che hanno pagato un prezzo molto alto in termini di vite umane. Allo stesso tempo la complessa macchina operativa chiamata a gestire una campagna vaccinale di proporzioni inedite è chiamata ad attivarsi fin dalle prossime ore, per garantire il miglior svolgimento possibile della prima vera fase di vaccinazione contro il Covid-19. Per questo ringrazio tutti gli operatori e le operatrici del sistema per il loro lavoro, le associazioni del volontariato e i soggetti gestori delle RSA toscane per la collaborazione che stanno fornendo in questa importante fase”.

Ultime Notizie

Ucciso da un malore mentre è al lavoro

Un impiegato di 50 anni è morto improvvisamente mentre si trovava al lavoro. La tragedia è successa ieri mattina a Castelfranco di Sotto, nello studio...

Muore a soli 28 anni

Gioco del Ponte in lutto per la prematura scomparsa del giovane di 28 anni. È morto improvvisamente nelle scorse ore Brenno Marani, 28 anni. Marani...

Tabaccai, fuori dai VIP, per la marca da bollo occorre il green pass, ‘eccessivo’

“Stiamo lavorando con la nostra dirigenza nazionale affinchè sia corretto l’ultimo decreto a firma del presidente Draghi che impone dal 1° febbraio l’obbligo di...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Lutto nella Polizia di Stato, muore il dottor Enrico Batini

Il questore e il personale tutto della Polizia di Stato della provincia si stringono attorno alla famiglia Batini per la scomparsa del dr. Enrico...

Pontedera: Giulio Regeni ricordato al XXV aprile

Pontedera, e' stato ricordato oggi al Liceo XXV aprile, Giulio Regeni, il giovane ricercatore triestino scomparso il 25 gennaio 2016, poi successivamente  ritrovato senza...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...

Tragedia a Pisa: militare di 48 anni trovato morto

Trovato morto un uomo nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni Militari di San...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Sparito nel nulla: Matteo ancora non si trova, proseguono le ricerche

È avvolta nel mistero la scomparsa di Matteo Della Longa, svanito nel nulla nel pomeriggio di lunedì scorso. Da lunedì 17 gennaio non si hanno...