5.9 C
Pisa
domenica 18 Aprile 2021

Riglione, chiuso bar che non rispetta le norme anti Covid e firmata l’ordinanza antialcol

PISA. A seguito della rissa che ha interessato il centro di Riglione nella giornata di sabato scorso, la Polizia Municipale ha intensificato in questi giorni la presenza nel quartiere, organizzando sia posti di controllo dei veicoli e delle soste, sia ispezioni presso le attività commerciali.

Sulla base dei controlli effettuati, gli agenti hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni, con decorrenza immediata a partire da ieri mercoledì 7 aprile, un bar nel centro di Riglione che aveva somministrato da bere ad un cliente all’interno dell’esercizio, attività vietata dalle norme anti Covid in vigore nella “zona rossa”. Oltre al verbale di chiusura emanato dalla Municipale, il sindaco di Pisa Michele Conti ha firmato un’ordinanza contingibile ed urgente che dispone, a partire da venerdì 9 aprile, la sospensione della vendita di bevande alcoliche e superalcoliche di qualsiasi gradazione per il “Carrefour Express” di via Calatafimi a Riglione, dalle ore 16.00 di tutti i giorni di apertura.

“In seguito ai fatti di cronaca avvenuti lo scorso fine settimana – dichiara il sindaco Michele Conti – mi sono subito recato a Riglione per confrontarmi con i residenti, raccogliere le loro segnalazioni e ascoltare le loro richieste. Ho quindi disposto maggiori controlli della Municipale e adottato questa prima misura per cercare di contrastare le criticità che mi sono state segnalate e che riguardano una serie di situazioni e comportamenti contrari alla salute pubblica, al decoro, alla sicurezza e alla vivibilità del quartiere. Il provvedimento adottato si basa peraltro sugli stressi presupposti di precedenti ordinanze con le quali abbiamo limitato la vendita di alcolici e superalcolici nei minimarket, supermercati ed esercizi commerciali del centro storico. Misure che stanno producendo effetti positivi. In un periodo di emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo è fondamentale assicurare il rispetto delle norme poste a tutela della salute pubblica per contrastare situazioni di degrado che mettono a repentaglio la sicurezza dei nostri concittadini”.

L’ordinanza nasce in particolare dalla necessità di porre fine alla presenza di consistenti afflussi di persone che stazionano nei pressi del supermercato per acquistare alcolici a basso prezzo, consumandoli poi in strada e creando così, a causa dello stato di alterazione alcolica, situazioni di disturbo alla tranquillità dei residenti e dei cittadini in genere, oltre che episodi di contrasto al decoro cittadino ed alla vivibilità urbana. A questa situazione si aggiunge il pericolo di assembramenti di persone che rimangono spesso a contatto ravvicinato, in disprezzo delle regole anti Covid. Il provvedimento resterà in vigore, salvo proroghe, fino a quando la regione Toscana rimarrà compresa nella “zona rossa” o “zona arancione” secondo le ordinanze del Ministero della salute. In caso di violazione della misura è prevista una multa che va da 400 a 3mila euro e la sanzione accessoria della chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni; in caso di reiterata violazione della disposizione, la sanzione amministrativa pecuniaria è raddoppiata da 800 a 6mila euro.

Ultime Notizie

Cascina, “Se davvero fosse un gioco” il progetto contro il gioco d’azzardo delle scuole

CASCINA. Prosegue il progetto dal titolo “Se davvero fosse un gioco”, organizzato dall’Associazione “Le Fionde ODV” e diretto alle classi delle scuole secondarie di...

Capannoli: si torna a camminare e pedalare in libertà

CAPANNOLI. Da oggi 18 aprile, e ogni domenica sarà attiva la pedonalizzazione di via del Fanfani. Sarà possibile camminare e pedalare liberamente dalle ore 14.30...

La richiesta: “Comando della Polizia Municipale in Piazza della Stazione”

PONTEDERA. Nelle ultime settimane il quartiere della stazione di Pontedera è stato luogo di spiacevoli eventi. L'ultimo ieri pomeriggio un'anziana è stata aggredita davanti ad...

S. Maria a Monte, nuovi casi in calo ma non abbassare la guardia

SANTA MARIA A MONTE. L'aggiornamento della sindaca di Santa Maria a Monte in merito alla situazione epidemiologica sul territorio comunale. Il Comune di Santa Maria...

Il centro vaccinale a Pontedera è pronto a somministrare oltre mille dosi al giorno

PONTEDERA. Oggi si è tenuta l'inaugurazione dell'hub a Pontedera, situato in Piazza del Mercato, adiacente al Cineplex. Presenti Giani, l'assessore Bezzini e molti sindaci...

Valdera e Pisa, 62 nuovi casi positivi

COVID-19. Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 17 aprile, sono 314. A PISA: 36 nuovi casi positivi, di cui: Calci 2, Cascina 9,...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Vaccino Moderna, agende aperte dalle ore 19 di oggi 23 marzo

TOSCANA. Le persone con elevata fragilità (estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi), che abbiano già effettuato la registrazione, potranno prenotare il vaccino a partire...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...