11.7 C
Pisa
martedì 21 Marzo 2023

Pugno del prof allo studente, Franconi: “Io sto con la scuola”

Pugno del prof allo studente, il sindaco Matteo Franconi interviene sull’episodio accaduto in un istituto scolastico pontederese.

PONTEDERA. Riportiamo in maniera integrale il post pubblicato sulla pagina Facebook del sindaco Matteo Franconi:

#IOSTOCONLASCUOLA
In questi giorni la nostra scuola è stata al centro della discussione pubblica nazionale per un episodio in effetti censurabile e inaccettabile sotto tutti i punti di vista.
Prima di ogni altra considerazione mi preme rivendicare come la comunità educativa di Pontedera non sia certamente quella del video.

Il nostro è un sistema scolastico popolato da donne e uomini che spendono quotidianamente ottime competenze e straordinarie energie per sostenere il percorso formativo degli studenti; lo fanno con professionalità, determinazione, rigore e umanità.
Eppure fatti come quelli avvenuti in quella classe non devono soltanto esser censurati ma servire anche ravvivare una consapevolezza collettiva: quella che assegna alla nostra scuola il ruolo fondamentale per decidere quale società vogliamo e a quale futuro stiamo lavorando.

L’assottigliarsi progressivo dell’etica della responsabilità, il frequente naufragio delle più elementari forme di rispetto, la precipitosa perdita di autorevolezza delle istituzioni sono concause di effetti che si riverberano anche nello spazio e nel luogo per eccellenza deputato alla formazione delle persone e delle comunità: credo serva abbattere quegli steccati che confinano la nostra scuola in un macrocosmo autonomo a cui delegare soluzioni in grado di affrontare (e risolvere) i problemi delle disuguaglianze sociali, delle nuove povertà educative, delle marginalità, delle diversità che invece di costruire occasioni di coesione diventano pretesti di esclusione.

La scuola che dobbiamo volere non può esser l’ecosistema dove misurare i ragazzi e accrescerne le conoscenze ma quello dove la società tutta garantisce ai giovani la messa a disposizione degli strumenti per soddisfare la loro curiosità di conoscere il mondo, la possibilità di capirlo, la voglia di migliorarlo.

Ecco perché dobbiamo lavorare, anche a Pontedera, per coinvolgere in una discussione intergenerazionale, collettiva e programmatica docenti, studenti, famiglie, istituzioni e associazioni, per costruire insieme un orizzonte condiviso a cui tendere in cui ciascuno si senta (e ritorni a sentirsi) seduto su quei banchi, davanti o dietro quelle cattedre, lungo quei corridoi dove il camminare si fa cammino. Partendo da quelle quattro suggestioni riportate sulle lavagne e da quel libro bianco sulla cattedra da scrivere a cento e cento mani.

Ecco perché abbiamo deciso di portare simbolicamente un’aula sul corso: la generazione dei genitori di oggi, seduta su quei banchi, non può non sentirsi fattore integrante e responsabile nella filiera delle soluzioni.

Ecco perché non basta commentare ciò che avviene dentro le aule né pontificare da fuori soluzioni salvifiche; dobbiamo piuttosto sentire nostre le sconfitte e le vittorie che ci vengono vissute, avvertire come nostre le soddisfazioni e le mortificazioni di chi ne fa parte, percepire insomma come nostri (e non di altri) i fallimenti sintetizzati in quel video: dagli sberleffi tracotanti (e intollerabili) dello studente alla reazione gravissima (e inaccettabile) del professore.

Ecco perché non possiamo permetterci di stare dalla parte di nessuno: anzi occorre stare, tutti, dalla parte della Scuola.

Ultime Notizie

Travolto dal treno, perde le gambe un 32enne

Nella scorsa notte, lungo la linea ferroviaria tra Tombolo e Calambrone, un uomo di 32 anni è stato investito da un treno in transito,...

Irina, una delle ‘nonne del Cuoio’ ha festeggiato 101 anni

La comunità di San Miniato si è unita virtualmente per festeggiare la Signora Erina Chimenti, originaria di Roccalbegna in provincia di Grosseto, per il...

Corpo senza vita rinvenuto in Arno

Nelle acque dell'Arno, tra Avane e Sovigliana, è stato rinvenuto il cadavere di un anziano di 82 anni. Il recupero è avvebuto nella giornata...

Calcinaia: gli anziani del comune si preparano alle vacanze estive, dove andare, come iscriversi

In estate come accade da diversi anni gli ansiani di Calcinaia e Fornacette hanno la possibilità  di godere delle vacanze grazie alle proposte promosse...

Pisa, poteva rimanere folgorato, il repentino intervento delle forze dell’ordine evitano il dramma

Nella prima mattinata la Polizia di Stato è intervenuta in via Cattaneo a Pisa, insieme a Carabinieri e Polizia Locale richiamati dall'allarme lanciato da...

“Torri della provincia accendono il segnale di fumo per la Pace”: i comuni, il giorno, l’ora

Il 25 Marzo è un giorno molto importante per la provincia di Pisa, in quanto si celebra il Capodanno Pisano, una tradizione che affonda...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Comunità in lutto, muore a soli 30 anni

SAN MINIATO. Un lutto che ha distrutto dal dolore una famiglia e che ha lasciato nello sconforto le tantissime persone che lo conoscevano e...

Toscana: 2.413 nuovi casi Covid e 18 decessi, in calo pressione su ricoveri

CORONAVIRUS. 2.413 nuovi casi, età media 37 anni. Sono 18 i decessi. I ricoverati sono 826 (20 in meno rispetto a ieri), di cui 55...

Street food, shopping e spettacoli: la Sicilia sbarca a Cascina

Festa Siciliana e Mercatino artigianale: da venerdì 17 a domenica 19 marzo tre giorni di street food, shopping e intrattenimento per tutte le età...

Incidente mortale a Terricciola, la vittima è un 44enne di Peccioli

La tragedia questa mattina sulla Strada Provinciale 41 tra La Rosa e Peccioli. TERRICCIOLA. È un uomo di 44 anni, residente a Peccioli, la vittima...

Pontedera, furto in un esercizio commerciale: un arresto e 2 denunce

L'intervento dei Carabinieri ieri, mercoledì 15 marzo. PONTEDERA. Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Pontedera sono intervenuti presso un noto esercizio...

Malore in casa, 29enne trasporta all’ospedale Lotti

L'intervento del 118 stamani. PONTEDERA. Stamani, poco dopo le 6, una donna di 29 anni -secondo quanto riferito dal 118- ha accusato un malore in...