11 C
Pisa
sabato 27 Novembre 2021

Pontedera: per la Natività sfileranno 200 figuranti

Equi Terme, Pescia, San Miniato, Casciana Terme Lari, Legoli, Badia San Savino, Casteldelbosco, Pino, Veneri, Ruota, Forcoli. Sono solo alcune delle delegazioni dei presepi viventi che parteciperanno al Corteo delle Natività in programma a Pontedera domani, Sabato 20 Novembre, nel centro cittadino, a partire dalle ore 15.

Città o paesi, spesso sconosciuti al grande pubblico o noti per altre cose, ma che, quando parliamo di presepi, sono mete apprezzate e note.

A Pontedera non ci saranno solo i figuranti ( attese circa 200 persone per il Corteo della Natività più lungo d’Italia ) ma anche alcuni animali simbolo del presepe. E’ stata annunciata infatti la partecipazione dell’asina Fiaschina di Pescia che vanta già un’esperienza di otto presepi viventi, così come ci saranno due sue coetanee provenienti da Ruota: le asine Caterina e Giuseppina che saranno in compagnia dell’asino Doretto, mentre da Legoli ci sarà un agnellino, considerata la mascotte di Terre di Presepi, una vera e propria celebrità del Corteo delle Natività avendo aperto per due anni le manifestazioni ed essendo stato il più fotografato dal pubblico. Anche le galline hanno risposto presente al richiamo del Corteo delle Natività e saranno rappresentate da Bianchina e Antonella di Ruota, che lasceranno il loro pollaio per l’intero pomeriggio.

Si sfila in sicurezza sotto ogni punto di vista. I figuranti saranno distanziati tra loro e sfileranno con la mascherina: una mascherina diversa a seconda del periodo in cui ambientano la loro rappresentazione.  Saranno esentati da questo solo gli zampognari quando suoneranno le cornamuse. L’associazione nazionale Città dei Presepi ha infatti stilato alcune suggerimenti di applicazione dei protocolli covid-19 esistenti per cercare di favorire, anche attraverso appositi incontri, come è possibile sfilare in sicurezza. Ma il messaggio è chiaro. Facciamo i presepi viventi: i figuranti tutti con la mascherina.

Intanto da domenica 28 novembre, prima domenica di Avvento si apre Terre di Presepi, il festival nazionale diffuso a cui tutti possono aderire.  Lo scorso anno il lockdown ha impedito lo svolgersi in presenza di ogni manifestazione nei giorni del Natale e i presepi viventi, una realtà fortemente radicata in Italia e identitaria soprattutto nelle piccole realtà, non si sono potuti tenere. Si tratta di un patrimonio fatto di tradizione e fede che, rievocando il primo presepe vivente realizzato da San Francesco, vuole annunciare e rappresentare la nascità di Gesù e il Natale. Un mondo fatto di volontariato ma che propone senza dubbio la possibilità di vivere momenti forti ed esperenziali.

Molte realtà però, per necessità di programmazione o perchè non ce la fanno a ripartire con le rappresentazioni, quest’anno non metteranno in scena il loro presepe vivente.
In molti paesi si stanno facendo gli straordinari per non mancare l’appuntamento con questa tradizione natalizia. E molti presepi viventi sfileranno insieme, così come avviene per tradizione da alcuni anni.

Ultime Notizie

Corpo Guardie di Città per i bisognosi: donazioni e aiuti solidali

Le persone in condizione di povertà aumentano drasticamente, soprattutto in periodo di pandemia. Gli aiuti concreti e solidali del Corpo Guardie di Città a...

Pontedera, l’ecomostro diventerà una scuola: tempi stretti ma avanti con i lavori

L’ecomostoro diventerà una scuola nuova, moderna e sicura. Il sindaco Franconi aggiorna sull’andamento dei lavori Lo ha annunciato il  sindaco di Pontedera, Matteo Franconi, su...

A Pontedera la celebrazione della Virgo Fidelis e il XXXIV Premio Fellini

La tradizionale celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dei carabineri, e la consegna del premio Fellini, quest'anno dedicato a Polizia e alle figure attive nell'emergenza...

Giornata nazionale del Parkinson: oltre 700 i pazienti del “Lotti” di Pontedera

Domani si celebra la “Giornata nazionale del Parkinson” e la neurologia di Pontedera conta ben oltre 700 pazienti: interventi mirati multidisciplinari per combattere una...

Toscana, è boom di vaccini dopo le nuove restrizioni

Le nuove restrizioni per i non vaccinati, imposte proprio ieri dal governo, hanno determinato il boom di prime e terze dosi. Qui le parole...

Scomparso da Pisa: “Non è rientrato in Belgio”

I parenti erano arrivati per riportarlo a casa ma l’uomo sembra scomparso, volontariamente. PISA. Lo ha reso noto l’associazione “Penelope Toscana Odv” con un annuncio...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia a Capannoli: muore a 27 anni, lascia un bimbo piccolo

CAPANNOLI. Il giovane 27enne Mattia De Santi lascia la famiglia e un figlio piccolo. Inutili i soccorsi.  Il giovane 27enne non viveva in paese da un...

Scontro mortale auto-furgone: perde la vita padre di 32 anni

MONTESCUDAIO. Incidente mortale in provincia di Pisa. Diversi feriti trasportati in ospedale.  Ieri sera, poco prima delle 20 nel Comune di Montescudaio, in Via dei...

Incidente a Ponsacco, un’auto si ribalta

Sul posto ambulanza e polizia municipale. Traffico in tilt. PONSACCO. Spaventoso scontro tra due veicoli, un'auto si ribalta e rimane al centro della carreggiata. Gravi ripercussioni...

I cinghiali gli attraversano improvvisamente la strada, paura in Valdera

Se i lupi non si avvicinano più di tanto alle abitazioni (leggi) come capitato sulle colline di Palaia e San Miniato, la situazione è...

Travolto da un’auto, sfonda il parabrezza: finisce in ospedale

L'uomo è stato centrato in pieno da un'auto. È successo ieri pomeriggio intorno alle 17:30. L’incidente si è verificato a La Capannina, frazione del comune...

Ucciso da una grave malattia a 56 anni

Massimiliano Bottari, 56 anni, operaio della Piaggio, è morto in seguito a una grave malattia. L’uomo lascia la moglie e due figli piccoli, un maschio...