17.2 C
Pisa
mercoledì 29 Settembre 2021

Pontedera e Popoli, sancito gemellaggio tra volontari dei Vigili del Fuoco

Pontedera e Popoli, siglato il patto tra le rispettive associazioni dei volontari dei Vigili del Fuoco. Adesso si apre la strada per il gemellaggio.

Presente all’iniziativa l’Assessore Mattia Belli che così commenta l’evento: “È un piacere ed un onore aver ricevuto stamani una rappresentanza dell’associazione dei Vigli del Fuoco volontari del distaccamento di Popoli, insieme ai componenti dell’associazione del distaccamento di Pontedera.
Lo scambio reciproco delle buone pratiche, soprattutto da chi ha dovuto gestire un’emergenza come quelle abruzzese del 2009, è sempre un elemento fondamentale per le crescita delle associazioni e l’efficentamento dei servizi.

Ancora più con un territorio profondamente legato a Pontedera come Popoli, terra natia di Corradino d’Ascanio. Un gemellaggio fra associazioni, siglato stamani, che apre la strada ad un futuro possibile gemellaggio fra amministrazioni comunali fra un territorio ed una comunità che ha nella propria storia un legame culturale importante grazie proprio a d’Ascanio.
Ringrazio lo stimolo e l’organizzazione dell’associazione dei vigili del fuoco del distaccamento di Pontedera per aver aperto questa strada di amicizia e fratellanza fra comunità.”

Christian Salutari, coordinatore regionale dell’associazione nazionale vigili del fuoco volontari per l’Abruzzo, questa mattina presente alla sottoscrizione del patto, commenta così il rinsaldamento del legame fra Pontedera e Popoli:

Oltre alla comune esperienza storica legata all’illustre ingegnere e all’illustre imprenditore che si sono incontrati e hanno costruito quello che è un simbolo del rilancio del paese nel secondo dopoguerra, dall’altra parte Pontedera e Popoli sono due comunità che hanno deciso di approcciare alla stessa maniera un percorso di autoprotezione attraverso la costituzione sui propri territori di un distaccamento volontario dei vigili del fuoco.”

Foto: VTrend.it

“Questo anche a testimonianza di una comune vocazione alla risposta a una chiamata di responsabilità nei confronti delle rispettive comunità nel proteggere i rispettivi territori, quindi sulla base di questo sedime comune oggi andiamo a siglare questo patto associativo che si vorrà poi tradurre in una proposta ai rispettivi comandi provinciali di gemellaggio istituzionale tra le due caserme e alle realtà associative dei comuni dei rispettivi territori in un rapporto orizzontale tra le varie associazioni per iniziare a consolidare un rapporto che potrebbe anche sfociare un gemellaggio, come auspichiamo, tra le rispettive realtà cittadine”.

Il coordinatore regionale continua: “È un piccolo segnale che vogliamo dare di coesione al paese che parte da quei cittadini che hanno fatto della scelta del servizio alla comunità un impegno sociale e riteniamo che in questo momento storico rafforzare e riscoprire questi legami e queste comuni radici tra le diverse comunità è anche un segnale importante che si vuole dare alle diverse realtà associative e la diversa realtà che operano nei territori per contribuire in maniera incisiva a quella che sarà quella opera di ricostruzione sociale e morale, prima che materiale, in questa fase storica che stiamo che stiamo vivendo”.

“Le rispettive associazioni di vigili del fuoco volontari si faranno promotrici presso i comandi provinciali dei vigili del fuoco di Pisa e Pescara, da cui dipendono i distaccamenti volontari di Pontedera e di Popoli, per arrivare a un gemellaggio istituzionale tra le due caserme dei vigili del fuoco che insistono su questi territori e promuovere anche un sistema di relazione con altre realtà associative del terzo settore che operano nelle due comunità

Foto: VTrend.it

Piaggio che ruolo assolve in questo caso? “Piaggio assolve a un ruolo importante perché Piaggio e D’Ascanio sono la testimonianza concreta della voglia e capacità di ricostruire un paese dopo un evento drammatico che in quel caso è stata la fine della seconda guerra mondiale. Hanno avuto i due attori la capacità di avere la visione della ricostruzione del paese, venendo incontro a quelle che erano le principali esigenze di mobilità nell’immediato dopoguerra, questo è quello che ha visto lavorare insieme l’ingegnere D’ascanio e Piaggio e quindi due figli di due territori, reattivi, che hanno saputo dare una chiave di lettura e di risposta ai bisogni della popolazione del paese in quel tempo e sotto quali auspici migliori se non queste due figure rinsaldare quel rapporto tra queste due comunità, tra chi fa volontariato in queste due comunità, e chi ha scelto di farlo in una forma particolarissima che è il volontariato all’interno dei vigili del fuoco”.

Ultime Notizie

Coronavirus, sono 11 le classi in quarantena

Covid, sono 11 le classi finite in quarantena in Valdera e Alta Val di Cecina I dati sono riportati nel consueto bollettino riepilogativo del martedì...

Covid-19, in Valdera e nella zona pisana nessun decesso nell’ultima settimana

Riportiamo l’aggiornamento settimanale dell’Azienda Usl Toscana nord ovest.I nuovi casi positivi, da martedì 21 a lunedì 27 settembre, sono stati 433 con 52...

Anche a Pisa, dal 4 ottobre, mammografie su mezzo mobile

PISA. Mammografia di screening alle donne che a causa della pandemia Covid-19 sono state impossibilitate a sottoporsi all'esame strumentale. A Pisa al poliambulatorio di via...

Le imbarcazioni di Palio e Regata “trovano casa” nella Darsena Pisana

PISA. Sarà un capannone nella Darsena Pisana, gestito dalla Navicelli Srl, il nuovo deposito per le imbarcazioni utilizzate per il Palio di San Ranieri...

Al via i lavori al terminal bus di Pontedera

PONTEDERA. Corsia A del terminal bus di Pontedera chiusa da domani fino a fine dei lavori. Da Mercoledì 29 Settembre e fino al termine dei...

Turista 25 enne francese centra con il drone la Torre di Pisa

PISA. Denunciato un giovane turista francese, reo di aver centrato la Torre di Pisa con il suo drone. E' successo ieri, quando gli agenti della...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Uomo trovato morto in casa

Un uomo di 54 anni è stato trovato morto in casa nella giornata di ieri.Se ne è andato così, in solitudine, Michele Paoli, 54...

Ucciso da un malore improvviso noto professore

Stroncato da un malore storico professore dell'ateneo pisano.Università in lutto per la scomparsa di Mauro Aglietto, 84 anni, storico professore di chimica dell’ateneo pisano....

Dalla Butese alla serie A, l’esordio contro il Cagliari

A 19 anni esordire in serie A, non è così consueto che ciò accada per un ragazzo della sua età, i primi calci al...

Grave l’uomo rimasto ustionato sul lavoro

Terricciola sotto choc dopo l’incendio che è divampato nella mattinata di ieri e in cui è rimasto ferito gravemente il titolare della tappezzeria Doveri.Non...

Covid, scuola: in Valdera 8 classi in quarantena

A poco più di una settimana dal suono della prima campanella, in Valdera le classi in quarantena sono otto.Il numero maggiore di classi a casa...

Ucciso dalla malattia storico commerciante della Valdera

Un grave lutto ha colpito il mondo del commercio della cittadina del mobile.È morto nella giornata di ieri Giovanni Bini, 54 anni, titolare della...