24 C
Pisa
lunedì 21 Giugno 2021

Pizza è felicità! O’Vesuvio Pontedera, gusto, colore, passione e pronti a sorprendere

”Tina la pizza”, potremmo ribattezzare così il tanto amato alimento famoso nel mondo, almeno alla pizzeria O’Vesuvio.

Tina e la pizza, la pizza e Tina, un connubio che nasce all’età di 12 anni quando una brillante ragazzina frequentando il locale del padre iniziava ad apprendere i primi rudimenti di un lavoro che diventerà tale. Imprenditrice e pizzaiola.

Tina Esposito all’età di 14 anni inizia ad impastare la pizza, che poi sarà anche la sua cena. Dopo essere diventata una brava fornaia, inizia professionalmente il suo percorso lavorativo nel piccolo locale di famiglia in via Roma a Pontedera.

La pizza piace, il padre è un ottimo professionista, il successo non manca ed i clienti aumentano, cosicché la famiglia decide di aprire un nuovo grande locale in Piazza Nilde Iotti nel centro commerciale Le Botteghe,  sempre a Pontedera. Non più spazi ristretti ma ampi saloni che, in situazioni normali fuori della disposizione sanitaria, offrono ben 350 sedute, 230 seguendo le linee del DL ed un’area riservata ai bambini. Inoltre la presenza anche di un spazio esterno parato da grandi ombrelloni, in grado di accogliere 80 clienti. E, cosa non trascurabile, l’ampio e comodissimo parcheggio.

Il menù è ricco e sempre pronto a soddisfare ogni esigenza, parlando di pizze sono ben 45 le proposte offerte dalla casa, da quelle tradizionali a quelle più innovative. Tina e Massimo, imprenditori e pizzaioli rampanti, che lavorano insieme da 10 anni e si uniranno in matrimonio il prossimo 4 ottobre, stanno studiando nuove strategie per rendere il locale ancor più innovativo, giovane ed accogliente.

Tornando alla storia, nel 2017 Tina e Massimo per fare esperienze internazionali decidono di andare a Melbourne, in Australia, dove all’inizio per mantenersi si adattano a fare lavori di secondo piano, ma successivamente dimostrano le loro capacità proponendo con successo la loro pizza: tornano in Italia vincitori!

L’esuberante e vulcanica Tina, che gestisce la proprietà del padre, ‘’pizzeria O’Vesuvio’’, partecipa anche alla trasmissione televisiva PizzaGirls in onda da lunedì 10 maggio su LA5 alle 11.50 (leggi QUI), la trasmissione le da notorietà. “Ho avuto richieste per insegnare a fare la pizza, non sono docente – dice l’imprenditrice – ma ho molta esperienza, per cui accetterò con ogni probabilità l’invito”.

“Il sogno alternativo al lavoro è quello di frequentare un corso universitario e laurearmi, quando siamo giovani – dice Tina – spesso, per la voglia di essere indipendenti, si prendono decisioni frettolose. In ambito lavorativo il mio obiettivo è quello di aprire nuove pizzerie e magari far diventare il marchio Pizzeria O’Vesuvio famoso nel mondo, ovviamente sempre in compagnia di Massimo.” – conclude.

Ultime Notizie

Rientro anticipato dal mare, gioca l’Italia: c’è chi chiede il maxi schermo a Ginestra

Il richiamo della Nazionale di Calcio italiana è più forte dell'ultimo scampolo di mare, tanto che si stanno già registrando incolonnamenti.In questi minuti si...

Covid a Pisa, Volterra e Valdera: domenica 26 giugno solo 6 casi

Le anticipazioni parziali sono giunte questa mattina grazie al presidente della Regione Toscana, di seguito riportiamo il dettaglio di quanto emerso nelle ultime 24...

Covid-19 in Toscana: il bollettino di oggi, domenica 20 giugno

COVID.19. 55 nuovi casi, età media 37 anni. I decessi sono 5. Questa l'estrema sintesi del bollettino sanitario diramato oggi, domenica 20 giugno, da...

Mezzi pubblici, capienza fino all’80 per cento. Al via lunedì

L'assessore ai trasporti Stefano Baccelli aggiorna sulla questione trasporti pubblici e annuncia:Da lunedì, con l’entrata della Toscana in zona bianca la capienza massima sui...

Addio al cavaliere Arzilli, storico ristoratore e ambasciatore del tartufo nel mondo

La città della Rocca piange la scomparsa di Dino Arzilli, patron e chef del ristorante Genovini.Se ne va l’uomo che ha portato i sapori...

In arrivo 15 attraversamenti pedonali luminosi

CASCINA. Fase conclusiva per altri quindici attraversamenti pedonali luminosi in varie frazioni del Comune. Uno strumento per far crescere la sicurezza stradale, in particolare...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...