18.8 C
Pisa
domenica 2 Ottobre 2022

Pisa, un giubbotto pieno di sangue in strada. Ecco cosa è successo, ricercati

PISA. Ancora sangue nelle strade cittadine: si è consumata una violenta rapina in piazza dei Cavalieri.

Nella notte fra sabato e domenica scorsa si è consumata una violenta rapina in piazza dei Cavalieri ai danni di due ragazzi che stavano rincasavano.

L’indagine è partita da un giubbotto, di foggia femminile, pieno di sangue, rinvenuto da una agente del Nosu fuori servizio nella fontanella di piazzetta Tongiorgi. Pochi passi, fino in piazza Cavalieri, il luogo del delitto, e cioè l’area prospiciente il palazzo dell’orologio. Le pietre del lastricato presentavano molte macchie di sangue.

I colleghi del Nosu, coordinati dal commissario Paolo Migliorini, hanno scoperto il resto, anche con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza comunali e di quelle della Scuola Normale Superiore.

La ricostruzione

Alle 02.15 di domenica, due ragazzi, uno originario del Burkina Faso e l’altro della Costa D’Avorio, entrambi regolari sul territorio nazionale, mentre stavano rientrando a casa dopo una serata con amici, sono stati aggrediti e rapinati da un uomo e una donna di nazionalità tunisina, clandestini in Italia, disoccupati e pluripregiudicati per reati contro la persona, contro il patrimonio e inerenti gli stupefacenti.

Approcciate le vittime con una frase pretestuosa sotto l’arco dei Gualandi, i due tunisini si sono divisi i compiti: mentre l’uomo neutralizzava uno dei due ragazzi colpendolo con una bottiglia di vetro alla testa più volte, procurandogli una vasta ferita lacero contusa alla fronte, la donna distraeva e tratteneva l’altro strattonandolo per la maglia, tanto da strapparla, e sottraendogli lo zaino che portava a tracolla. Nel frattempo anche altri magrebini si avvicinavano, uno dei quali ha colpito con una ulteriore bottigliata alla testa il malcapitato cittadino del Burkina Faso.

Sul posto un’ambulanza del 118 che ha trasportato il ferito al pronto soccorso, dove è stato suturato con lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

Ma poteva finire anche molto peggio. Il tunisino autore del gesto è stato subito riconosciuto dagli uomini del Nosu poiché già tratto in arresto in altre occasioni e sorpreso in possesso di coltelli della lunghezza di oltre 40 cm in piazza Vettovaglie, noto nell’ambiente per il carattere violento ed efferato, nonché responsabile del furto con spaccata perpetrato a novembre scorso alla gelateria Manzi di via Oberdan.

I coltelli trovati addosso all’uomo durante uno dei precedenti arresti da parte del Nosu

La donna, invece, sarebbe la sua compagna, comunque vecchia conoscenza degli agenti. Entrambi, riconosciuti dalle loro vittime, sono stati denunciati all’A.G. per rapina in concorso e lesioni personali aggravate. Ora sono attivamente ricercati sul territorio.

Risolto anche il mistero del giubbotto insanguinato. Parrebbe appartenere alla donna tunisina ed utilizzato dal compagno per tamponare le ferite, provocatesi alla mano, nel colpire con la bottiglia rotta la testa del ragazzo.

Con questa sono cinque le aggressioni violente avvenute in meno di un mese nel centro di Pisa, di cui tre con il coltello, una delle quali purtroppo mortale (CLICCA QUI). E i motivi rimangono per lo più futili, rendendo oltremodo difficile prevedere e prevenire un fenomeno che ultimamente desta viva preoccupazione.

Fonte: Comunicato stampa, Paolo Migliorini

Ultime Notizie

A Peccioli arrivano i Birò elettrici per rafforzare e rilanciare la mobilità sostenibile

Dopo i golf cart arrivano i nuovi mezzi elettrici Briò per rilanciare e rafforzare il progetto “Mobilità Sostenibile Peccioli”: la consegna mercoledì 5 ottobre. PECCIOLI...

Il gruppo scout di Peccioli compie 25 anni: buona – e ancor più lunga – strada!

Nato nel 1997 per risollevare la gioventù dalle difficoltà di quegli anni, il gruppo scout Peccioli 1 conta oggi più di cento presenze da Peccioli...

Caro bollette, lo sfogo di un esercente di Bientina: “preoccupati per il futuro delle nostre attività”

Il caro bollette grava sulle spalle degli esercenti di bar e ristorazione: Giuseppe Ferranti, titolare di due attività in Valdera, spiega i problemi e...

Ruba 500 euro di abbigliamento a Cascina ma esce dal negozio e trova i carabinieri

Un giovane ventenne arrestato dai carabinieri per tentato furto in un negozio di abbigliamento: fermato mentre tentava di uscire vestendo i capi dal valore...

Covid, altri 180 contagi in provincia – i numeri comune per comune

Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus delle ultime 24 ore in Toscana, con particolare riferimento alla provincia di Pisa. I nuovi casi positivi sono 1.883 su...

Piazzavano ingenti quantità di droga in Valdera, misure cautelari per quattro giovani

Misure cautelari per quattro giovani: ingenti quantità di eroina, marijuana, hashish smistati in Valdera e grandi somme di denaro sequestrate dai Carabinieri. PONTEDERA - I...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Lupo avvistato in paese, si aggira fra le case

Negli ultimi tempi sono state molte le segnalazioni di lupi sul territorio dei Monti Pisani: l'ultima a San Giovanni alla Vena sulla Vicarese. Non lontano...

Elezioni 2022: i risultati in Valdera comune per comune

Gli elettori hanno scelto: in Valdera netta vittoria del Centrodestra e in particolar modo di Fratelli d'Italia. I risultati comune per comune. SENATO. • Bientina. Cdx:...

Toscana, 1.200 nuovi positivi al Covid e 11 decessi (+2 a Pisa), +34 ricoverati e +8 in TI

CORONAVIRUS. 1.200 nuovi positivi, età media 45 anni. 11 decessi. I ricoverati sono 685 (34 in più rispetto a ieri), di cui 29 in terapia...

Pauroso incidente a Bientina: un’auto si ribalta e l’altra finisce contro un muro (FOTO)

L’incidente nella notte tra venerdì e sabato. Sul posto 118, vigili del fuoco e carabinieri. BIENTINA. Incidente lungo la Sp3 dopo la mezzanotte, sono rimaste...

Nasce a Bientina la Pro Loco e rilancia il paese

"L'obiettivo? Valorizzare Bientina e il suo territorio, la sua storia, la sua cultura, le sue tradizioni e tutte le sue tipicità".  Ieri sera 26 settembre, presso la...

Due pazienti morti in ospedale a Pisa, 39 indagati

Doppia indagine della procura, disposte le autopsie di un uomo e di un'anziana. La procura di Pisa ha indagato 39 persone tra medici e specializzandi...