14.5 C
Pisa
martedì 11 Maggio 2021

Pisa in bicicletta, dal settembre 13 nuove stazioni di bike sharing, periferia a piedi

Le stazioni dalle attuali 26 saliranno a 39. Saranno coperte zone del centro ancora sprovviste, le periferie e l’ospedale di Cisanello.

PISA – La città punta sulla mobilità ciclabile. Dopo l’inaugurazione della Ciclopista del Trammino, lunga quasi dieci chilometri, che collega Pisa al suo mare, adesso sono in arrivo tredici nuove stazioni per Ciclopi, il servizio di bike sharing della città. Sono quelle che saranno installate durante il mese di settembre per rendere più capillare un servizio molto apprezzato da turisti e residenti.

Una volta a regime il numero di stazioni per il servizio di CicloPi (attualmente di 26) salirà a 39, confermando Pisa una delle prime città in Italia per l’attenzione alla mobilità ciclistica. Nel 2019 il Comune ha confermato le quattro “Bike Smiles” su cinque di “Comuniciclabili”, l’osservatorio nazionale di FIAB che valuta, attraverso parametri oggettivi e misurabili, l’attenzione dei Comuni verso la mobilità ciclistica. Con 2.240 viaggi per anno ogni 1.000 abitanti è una delle prime città in Italia per viaggi giornalieri di bike sharing.

Le nuove stazioni, dove saranno
Le nuove stazioni nelle quali ritirare o lasciare la bicicletta andranno in parte a coprire alcune zone del centro ad oggi sprovviste del servizio, in parte andranno ad ampliare il bike sharing estendendolo anche alle periferie. Tre nuove stazioni troveranno spazio presso l’ospedale di Cisanello; le altre saranno installate: una al quartiere Cep in piazzale Donatello, una davanti al Museo del Calcolo ai Vecchi Macelli in largo Spadoni, una vicino alle scuole Toniolo in via Nisi, una nel quartiere San Giusto in via Pardi, una nei pressi del cimitero di San Piero a Grado, una accanto agli impianti sportivi CUS a Porta a Lucca, una accanto all’Asl in via Garibaldi, una in via Carducci in zona Fontina (San Giuliano Terme), una presso le Residenze Praticelli in zona Fontina – CNR (San Giuliano Terme) e una in zona di Isola Verde a Cisanello.

Ciclopi, cos’è e come funziona
Si tratta del servizio di bike sharing per tutti coloro che vivono a Pisa o che la frequentano per lavoro, svago o turismo. Stazioni distribuite sull’area urbana che consentono di vivere la città su due ruote, di spostarsi autonomamente scegliendo il proprio percorso e decidendo i propri tempi. Abbonandosi al servizio è possibile prelevare la bicicletta in una delle stazioni presenti in città e depositarla in una qualsiasi, purché con posti liberi.
Per usufruire del servizio bisogna abbonarsi a Ciclopi (online o presso gli uffici dedicati) e attivare la card personale accedendo all’area riservata. Dopo questi due semplici passaggi non resta che raggiungere la stazione Ciclopi più vicina e prelevare la bici passando la card su una colonnina con bici disponibile. Terminata la pedalata, per riconsegnare la bicicletta basterà lasciarla in una stazione Ciclopi. A disposizione dell’utente anche l’app “Bicincittà” che permette di visualizzare in tempo reale la disponibilità di biciclette e di colonnine libere nelle stazioni di bike sharing della rete.
Fonte: Comune di Pisa

Ultime Notizie

Infermieri, una campagna fotografica per ricordare le promesse mancate

L’iniziativa portata avanti dal sindacato degli infermieri in occasione della Giornata mondiale dell’Infermiere che si celebrerà il 12 maggio.“Nella Giornata mondiale dell'Infermiere la nostra...

Grande emozione per la riapertura del Teatro Era

PONTEDERA. Dopo mesi di stop a causa delle restrizioni contro il covid19, il Teatro Era ha ritrovato il suo pubblico.Domenica 9 maggio, alle ore...

Desk Valdera, Alderigi: “Rappresentare i bisogni di tutte le comunità”

CALCINAIA. In merito alla presentazione alla stampa del progetto ”Desk Valdera”(leggi QUI), si esprime anche il sindaco Cristiano Alderigi, assente all’incontro di ieri.Il sindaco...

Confermate Bandiere Blu per Marina, Calambrone, Tirrenia e Porto di Pisa

PISA. Confermate per l’estate 2021 le quattro Bandiere Blu per le spiagge di Marina di Pisa, Calambrone e Tirrenia e per il Porto di...

La campagna vaccinale accelera: scatta l’ora dei 50enni in Toscana

Da oggi pomeriggio, martedì 11 maggio, saranno aperte le agende per la prenotazione vaccini anche per i nati nel 1962 e nel 1963.Oggi, dunque,...

Rifiuti tossici: assessora Monni ha incontrato anche i sindaci di Pisa e Valdera

L’assessora all’ambiente Monia Monni ha incontrato i sindaci anche di Pontedera, Pisa, Peccioli e Crespina, comuni in cui sono presenti le aree in cui...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...