24 C
Pisa
domenica 20 Giugno 2021

Peccioli e Lajatico, un futuro da comuni connessi

Lajatico e Peccioli laboratorio di progetti innovativi al servizio della comunità. Nuovi strumenti, anche grazie al digitale, per permettere ai due enti di essere pionieri di una nuova qualità della vita. Anche con servizi studiati su misura per ogni cittadino.

Sarà questo il tema centrale dell’assemblea pubblica che il 28 maggio, alle 21 al teatro di Lajatico, sarà aperta alle due comunità. Una presentazione delle iniziative, legate a un accordo tra i due comuni, che prevede un percorso volto alla razionalizzazione delle due strutture. Ma che guarda, con ambizione, anche al futuro.

I progetti di “Peccioli e Lajatico, comuni connessi”, ovviamente, prevedono una stretta collaborazione fino al termine del 2022. Un accordo già definito, e in parte già in via di realizzazione, che sarà illustrato ai cittadini all’assemblea fissata il 28 maggio. Sono già due quelle che le due amministrazioni porteranno avanti insieme proseguendo nel percorso già iniziato negli anni scorsi. Il primo riguarda i servizi per l’infanzia e il progetto delle vacanze estive per gli anziani, gestiti in forma associata. Una collaborazione stretta, però, che in ambito sociale si potrebbe ulteriormente allargare.

L’obiettivo è di ampliare sempre di più queste iniziative e progredendo, sempre in un percorso di informazione e condivisione con i cittadini, che potrebbe portare alla fusione dei due Comuni. Questo, anche legato al decreto Sostegni, garantirebbe nuove risorse alle due amministrazioni. Molte delle quali da reinvestire proprio nei servizi e nel sostegno ai cittadini.
Migliorando anche i servizi, con il fondamentale coinvolgimento del polo tecnologico di Navacchio. Il tutto in tre step: il primo prevedendo un nuovo modo di comunicare, ad esempio all’ingresso dei due comuni saranno allestite postazioni dotate di schermi touch per dialogare direttamente con l’ufficio specifico con il quale si vuol parlare. La connessione migliore, però, non potrà essere solo tra ente e cittadino, ma anche direttamente tra le due amministrazioni. Con la realizzazione di postazioni digitali e interconnesse nelle frazioni e altri servizi digitali per collegare gli uffici. Il terzo passaggio è il rendere Lajatico e Peccioli laboratorio dei progetti più innovativi sviluppati dalle startup per migliorare i servizi e la qualità della vita. Le prospettive future prevedono, per i cittadini, un servizio di spesa a domicilio recapitata direttamente da produttori, negozi locali o supermercati. Ma anche la possibilità di completare l’intero iter di una pratica amministrativa, in un’unica sessione e completamente online. Passi verso un futuro che nel corso dell’assemblea, la prima di un lungo percorso che coinvolgerà Lajatico e Peccioli, verranno illustrati in maniera dettagliata.

Ultime Notizie

Rientro anticipato dal mare, gioca l’Italia: c’è chi chiede il maxi schermo a Ginestra

Il richiamo della Nazionale di Calcio italiana è più forte dell'ultimo scampolo di mare, tanto che si stanno già registrando incolonnamenti.In questi minuti si...

Covid a Pisa, Volterra e Valdera: domenica 26 giugno solo 6 casi

Le anticipazioni parziali sono giunte questa mattina grazie al presidente della Regione Toscana, di seguito riportiamo il dettaglio di quanto emerso nelle ultime 24...

Covid-19 in Toscana: il bollettino di oggi, domenica 20 giugno

COVID.19. 55 nuovi casi, età media 37 anni. I decessi sono 5. Questa l'estrema sintesi del bollettino sanitario diramato oggi, domenica 20 giugno, da...

Mezzi pubblici, capienza fino all’80 per cento. Al via lunedì

L'assessore ai trasporti Stefano Baccelli aggiorna sulla questione trasporti pubblici e annuncia:Da lunedì, con l’entrata della Toscana in zona bianca la capienza massima sui...

Addio al cavaliere Arzilli, storico ristoratore e ambasciatore del tartufo nel mondo

La città della Rocca piange la scomparsa di Dino Arzilli, patron e chef del ristorante Genovini.Se ne va l’uomo che ha portato i sapori...

In arrivo 15 attraversamenti pedonali luminosi

CASCINA. Fase conclusiva per altri quindici attraversamenti pedonali luminosi in varie frazioni del Comune. Uno strumento per far crescere la sicurezza stradale, in particolare...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...