15.5 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

Parliamo di estetica con Ambra Lambertucci

Parliamo di estetica, una domanda una risposta, Ambra Lambertucci, imprenditrice proprietaria del centro estetico Aelle Estetica di Santa Maria a Monte, racconta il suo mondo rispondendo ad alcune domande che molto spesso l’utente si pone.

 

Ambra decide di investire nel futuro, e questo suo passo oggi vale certamente il doppio. ecco che cosa la professionista del settore risponde:

D – Da dove nasce l’idea di realizzare una propria linea di prodotti cosmetici per l’autocura a domicilio?

R – “In realtà la linea di prodotti cosmetici è stata una conseguenza di un percorso iniziato circa 4 anni fà che condensando la mia ventennale esperienza nel campo dell’estetica ha visto nell’estate del 2020 la nascita di Bio-Lifting un protocollo unico che miscelando diverse tecniche ha l’obiettivo di contrastare l’invecchiamento cutaneo e soprattutto di andare a risolvere, per quanto possibile in un ambiente non medicale, diversi inestetismi della pelle. Ovviamente durante la messa a punto del protocollo ho sentito la necessità di affiancare alle manualità ed ai macchinari un’adeguata copertura cosmetica, soprattutto per il proseguimento del trattamento a casa.
Ho provato ad integrare prodotti molto validi di altri fornitori, ma ogni casa cosmetica tende sempre a promuovere le proprie tecniche, che non sempre combaciavano con le mie necessità ed allora ho deciso di cercare un vero e proprio laboratorio cosmetico, che abbinasse un alto standard qualitativo ed una grande attenzione per l’ambiente, con cui mettere a punto e sviluppare i cosmetici che ritenevo necessari”.

D – Quanti sono i prodotti o quante linee di prodotto sono?
R – “Per adesso i prodotti sono venti e si suddividono in tre linee. Abbiamo una linea idratante per la beauty routine quotidiana, una linea per il corpo ed infine abbiamo la linea Skin-Lift la punta di diamante di Bio-Lifting”.

D – Che tipo di inestetismi possono essere trattati?
R – “Partiamo dal presupposto che il mio non è un ambiente medicale, e quindi non posso utilizzare molte tecnologie o attivi riservati ai medici estetici. Detto questo Bio-Lifting è un protocollo molto performante ed ha l’obiettivo di stimolare in maniera non violenta il turnover cellulare.
Mi spiego meglio, come racconto sempre alle mie clienti, o come ripeto nella pagina “un pò di me” sul mio sito il mio percorso ha le radici nella mia adolescenza segnata da una forte acne giovanile che ho dovuto combattere in maniera farmacologica.
All’inizio ero molto turbata dalle cicatrici lasciate sul viso ma nel tempo, dopo approfonditi studi ed esperienza sul campo, ho capito che il trucco vincente sta nel giusto nutrimento della nostra pelle e nella pazienza di attendere che i meccanismi biologici naturali pongano rimedio ai disquilibri.
Il turnover cellulare non è altro che il normale processo di sostituzione delle cellule vecchie con quelle nuove, è un processo biologico che però subisce tutti gli effetti delle nostre cattive abitudini o dei nostri stress.
Fumo,troppo sole, stanchezza, cattiva alimentazione sono solo alcuni dei fattori che ci portano ad un invecchiamento precoce della nostra pelle oppure al manifestarsi di inestetismi fastidiosi come macchie, couperose, rughe ecc…
Pochi giorni fà ho pubblicato sul mio sito un articolo legato all’acne da mascherina, problematica sconosciuta fino alla pandemia ma che su pelli particolarmente sensibili e trascurate può risultare molto fastidiosa.
Quindi per tornare alla domanda si possono trattare, in maniera non invasiva, macchie della pelle, tracce di acne giovanile, pelli spente ed atone, smagliature ecc…
Ovviamente il risultato dipende sempre dalla gravità dell’inestetismo, ripeto che non sono un medico estetico, proprio per questo prima di ogni percorso faccio una diagnosi avanzata per capire se posso dare un risultato ed in che modo. Anche perché, ci tengo a precisarlo, i miei protocolli hanno una garanzia di soddisfazione e se il cliente si rende conto, dopo qualche seduta, di non essere soddisfatto può recedere con il rimborso della quota pagata”.

D – Quali sono i benefici che si possono ottenere?
R – “I benefici sono molteplici, sicuramente quelli più evidenti saranno nelle zone trattate, che risulteranno più toniche e luminose, ma devo specificare che io tratto sempre tutto il corpo, che per mia esperienza non può essere lavorato a settori. Non si può andare ad idratare e remineralizzare il viso se non nutro in maniera adeguata anche il corpo, il lavoro fatto sul viso andrà perso.
Nei miei protocolli, quindi, prevedo un analisi generale dello stile di vita della persona, dopo di ché andrò a lavorare sul corpo, per allentare le tensioni e ripristinare le caratteristiche peculiari dell’epidermide e solo in ultimo, quando sono sicura che il corpo è in una condizione di responsività e collaborazione procederò con la fase di attacco all’inestetismo.
Ogni fase può durare diverse sedute e penso che sia evidente la necessità di affiancare dei prodotti sviluppati proprio per massimizzare gli effetti dei protocolli”.

D – Ci sono controindicazioni nell’utilizzo di questi prodotti?
R – “No! Il laboratorio che ho scelto lavora interamente in Italia e utilizza materie prime selezionate secondo le normative internazionali UE, è certificato secondo lo standard UNI EN ISO22716 che descrive e armonizza i requisiti GMP (Good Manifcturing Pratice) specifici per il settore cosmetico, usa packaging eco-sostenibile e ovviamente è cruelty free.
Comunque, un’ulteriore sicurezza è data dalla mia iscrizione al CPNP (Cosmetic Product Notification Portal) il portale europeo che regolamenta la circolazione dei cosmetici all’interno della comunità europea, dove ho segnalato tutti i miei cosmetici.
In caso di necessità qualsiasi sanitario può andare a ricercare il prodotto con le relative formulazioni per capire se possono aver causato reazioni allergiche”.

D – Sono specifici per la donna o possono andare bene anche agli uomini?
R – “Possono andare bene per tutti! Anzi posso dire che c’è sempre una fetta maggiore di uomini attenti alla cura del proprio corpo.
Bisogna poi aggiungere che il mio lavoro non è limitato all’antiage che magari è prerogativa della donna ma avendo avuto un passato segnato dall’acne la mia mission principale è quella di educare e stimolare alla cura di sé chiunque, anche in giovane età, e questo non per puro vezzo estetico ma perché una pelle luminosa ed elastica è una pelle sana e tutto il corpo ne trarrà giovamento.
Come dico sempre è assurdo cercare di dimostrare venti anni quando se ne ha più di quaranta ma con un pò di attenzione e cura di sé non è difficile essere una bella o un bel cinquantenne”.

D – Chi è interessato ai vostri prodotti, come può comprarli?

R -” Per il momento si possono acquistare solo in negozio ma stiamo lavorando alla realizzazione di un piccolo e-commerce che sarà ultimato nelle prossime settimane.
Ovviamente on-line sarà possibile acquistare solamente i prodotti idratanti e per la beauty routine, le altre formulazioni richiedono una conoscenza accurata delle caratteristiche della pelle raggiungibile solo con una diagnosi avanzata”.

D – All’interno del suo centro estetico utilizza i suoi prodotti, giusto? Vuol dire che ha avuto modo di testarli personalmente? Come si trovano le sue clienti?
R – “Tutto ciò che propongo nel mio negozio è da me testato e utilizzato quotidianamente.
Non voglio ripetermi ma la mia esperienza di utilizzatrice a suo tempo di questo genere di prodotti mi ha reso molto esigente e voglio che chi si affida a me sia soddisfatto dei risultati ottenuti. Le mie clienti si trovano molto bene, una delle attività che sto portando avanti è quella di fare delle piccole interviste per dar voce a chi utilizza quotidianamente i miei prodotti”.

Entra nel mio mondo clicca qui

D – In un momento così difficile, di contrattura economica, come le è venuto in mente di fare questo tipo di investimento?
R – “Questa è una bella domanda! Sinceramente non saprei rispondere.
Questo è un progetto nato nella mia mente più di venti anni fa, ricordo ancora con emozione il giorno che mi sono messa per la prima volta il camice, era Ottobre e correva l’anno 1997, per me era un sogno che si avverava.
La figura dell’estetista è piuttosto snobbata, lo abbiamo visto anche nei recenti blocchi nelle zone rosse, ma in realtà è una professione molto articolata che andrebbe tutelata maggiormente dallo stato.
Ho aggiunto un tassello dietro l’altro, non mi sono mai fermata con gli studi, ho investito molto nella mia formazione, specialmente dopo il 2015 quando ho deciso di aprire un’attività in proprio ed è stato un continuo crescendo.
Certo, non nascondo che in certi momenti è dura, nel 2020 sono stata chiusa per ben 4 mesi a causa dei vari lockdown ma derivo da una famiglia che si è sempre fatta il mazzo, mio padre era un autotrasportatore, e credo, dentro di me, che è proprio in momenti come questo che bisogna stringere i denti e dare il meglio di noi.
Fortunatamente non sono la sola, vedo un sacco di attività che nonostante tutto puntano ancora sull’innovazione e sulla crescita professionale”.

Spazio promozionale, cliente curato da Marketing Village di Alessandro Zucchelli

Ultime Notizie

La Toscana non ci sta: gli umbri non si possono vaccinare nella nostra Regione

L'accesso alla vaccinazione è consentito esclusivamente a chi è  residente o domiciliato in Toscana “per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro...

Covid-19 in Toscana, le anticipazioni del Presidente Giani

TOSCANA. Consuete le anticipazioni del Presidente Giani, circa le nuove positività sul territorio regionale. I nuovi casi registrati in Toscana sono 491 su 24.061...

Valdera, caduta libera dei contagi, merito dei vaccini e del lockdown?

Calo dei contagi in Valdera. Effetto vaccini o effetto lockdown? Da una breve analisi dei dati forniti da Asl Toscana Nord Ovest, si può constatare...

Peccioli: malore fatale, muore a 60 anni

PECCIOLI. Se ne va prematuramente Sergio Rossi, 60 enne residente a Peccioli. Per lui, sembra essere stato fatale un malore. Un malore fatale, avrebbe...

Apre la nuova area camper a Casciana Terme

CASCIANA TERME. Riqualificazione ed ampliazione dell'area camper di via II Giugno. Presenti all'inaugurazione il Vicesindaco Citi, il Sindaco Terreni e il Direttore dell' Associazione...

Pellegrinaggio virtuale della Memoria nei Campi di Sterminio Nazisti

BUTI. Sabato 15 Maggio dalle ore 9 alle ore 13 alla Sala Di Bartolo si terrà il Pellegrinaggio virtuale in diretta allestito da ANED...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...