17 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

Nuovo polo calcistico per il Pontedera: nasce il patto di collaborazione con il Litorale Pisano

PONTEDERA. L’U.S Città di Pontedera ha presentato una nuova collaborazione tra la scuola calcio Granata e quella dell’F.C Litorale Pisano ASD.

La nuova partnership darà vita ad un ulteriore polo calcistico che, insieme a quelli di Romaiano e Pardossi, andrà ad arricchire la famiglia Granata. Alla presentazione hanno partecipato il responsabile del settore giovanile Paolo Pastacaldi, Simone Di Bella, socio dell’U.S Città di Pontedera, il presidente del Litorale Pisano Carlo Angioli e il vice-presidente Francesco Cecchi.

Maggio, il mese della ripartenza: corretto riaprire ristoranti, cinema e palestre?

  • (73%, 862 Votes)
  • NO (27%, 319 Votes)

Voti totali: 1.181

Loading ... Loading ...

“Siamo molto felici che sempre più realtà sportive si avvicinino al Pontedera – ha spiegato Paolo Pastacaldi, responsabile del settore giovanile Granata. – Questo vuol dire che riconoscono il lavoro che stiamo facendo sia come prima squadra, che come scuola calcio e settore giovanile. L’F.C Litorale Pisano è una realtà molto importante sul territorio ed è dotata di un impianto sportivo all’avanguardia che in questi mesi è stato anche migliorato e ampliato. Siamo sicuri che con l’aiuto del nostro brand e le loro capacità faranno un ottimo lavoro dentro e fuori dal rettangolo verde”.

L’F.C Litorale Pisano ASD è in sostanza la nuova veste della gloriosa Marinese, società campione nazionale Allievi dilettanti 1975 sotto la guida di mister Franco Ghiadoni e dalla quale, nel corso degli anni, sono usciti molti talenti del calcio nazionale. “Siamo davvero contenti di poter lavorare insieme a questa importante realtà sportiva – ha spiegato Simone Di Bella. – Il Pontedera, è inutile nasconderlo, è una delle realtà sportive di maggior rilievo a livello toscano. Abbiamo investito nei ragazzi, nello staff e soprattutto negli impianti sportivi. Paolo Pastacaldi è un maestro nel coordinare poi tutto il lavoro e far si che la macchina vada sempre nel verso giusto. Per questi motivi crediamo che sia fondamentale non fermarsi ma rilanciare, ed affiliarsi a realtà calcistiche come il Litorale Pisano è sicuramente un modo per ampliare il bacino Granata e provare a portare nelle squadre nazionali più ragazzi possibili. Speriamo che il nostro brand sia un ottimo biglietto da visita per spronare i giovani calciatori e i loro genitori a sposare progetto”. “Vogliamo creare un polo calcistico importante – ha commentato Carlo Angioli, presidente del Litorale Pisano. – Stiamo ammodernando la struttura rendendola ancora più bella e multifunzionale. Stiamo lavorando anche per creare una zona dove i ragazzi possano eventualmente riprendersi dagli infortuni e ricevere cure mediche. Le squadre che andremmo a formare andranno dalle annate 2014-15 fino al 2010 e siamo sicuri che con la competenza degli staff tecnici (tutti allenatori in possesso di patentino Uefa) e con l’aiuto del brand Pontedera, possiamo attrarre molti ragazzi e costruire un progetto calcistico importante”.

“Il nostro obiettivo è quello di togliere i ragazzi davanti agli schermi e riportarli in campo – ha commentato il vice-presidente Francesco Cecchi. – Un anno e mezzo di pandemia è stato molto duro e questa situazione ancora deve finire. Molti ragazzi si sono allontanati dal calcio e dallo sport in generale. Il nostro intento è creare un punto dove possano ritrovarsi, imparare a giocare e stare insieme divertendosi. Ovviamente l’obiettivo è quello di portare più giocatori possibile nelle squadre nazionali del Pontedera”.

Ultime Notizie

Voleva entrare nella casa dell’ex, arriva la Polizia e scatta l’inseguimento

Erano le 6,50 di questa mattina, quando una volante si è precipitata ad Oratoio dove 'l'ex segnalava' la presenza dell'uomo indesiderato alla porta di...

Covid-19: il bollettino sanitario di oggi, venerdì 15 maggio

Coronavirus Toscana, 491 nuovi positivi, età media 37 anni; 19 i decessi. E' la sintesi del nuovo  bollettino sanitario reso pubblico da regione Toscana...

Vicopisano, territorio comunale sempre più cardioprotetto

VICOPISANO. 19° DAE-defibrillatore semiautomatico esterno installato dall'Amministrazione Comunale in località Guerrazzi. "Il DAE , spiega l'Assessora alle Politiche Sociali, Valentina Bertini, è già stato...

Luci “green” per il centro di Cascina

CASCINA. È in calendario prima del 15 settembre la partenza dell’intervento di riqualificazione energetica, con adeguamento normativo, per gli impianti di illuminazione pubblica del...

Chiuso il triplice intervento sull’acquedotto di Peccioli

PECCIOLI. Prosegue l’impegno di Acque SpA per migliorare il servizio per qualità e continuità. Completamente risanati 550 metri di tubazioni, per un investimento da...

Bientina riporta in scena la convivialità grazie allo Street Food

BIENTINA. Weekend all'insegna del buon cibo e della convivialità tra le strade di Bientina (come vi abbiamo già annunciato QUI). Soddisfazione e orgoglio anche...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...