5.2 C
Pisa
mercoledì 26 Gennaio 2022

Nuovo Dpcm: un’Italia tutta rossa o arancione da Natale a Capodanno?

Si pensa ad un mini-lockdown dal 24 dicembre al 7 gennaio oppure nei giorni festivi e prefestivi valido per tutto il paese. 

Si tratta di un modello molto simile a quello tedesco: coprifuoco, chiusure anticipate dei negozi, stop alla libertà di movimento, ma anche la deroga per gli spostamenti tra piccoli comuni. 

Ecco dunque che il governo Conte sta vagliando la possibilità di un nuovo Dpcm che trasformi tutta l’Italia in zona rossa o arancione da Natale 2020 a Capodanno 2021. La nuova possibile stretta è stata annunciata ieri durante la riunione dei capodelegazione dopo che i numeri degli ultimi bollettini della Protezione Civile hanno certificato il rallentamento della discesa; in più, spaventano le immagini degli assembramenti nelle vie dello shopping nelle grandi città, le migliaia di persone in fila per far shopping e per entrare nei ristoranti, oppure ammassate fuori e dentro i bar per pranzi e aperitivi. La decisione avverrà oggi e sul tavolo del governo ci sono tre scenari: portare l’Italia in zona rossa o arancione per otto giorni dal 24 dicembre al primo gennaio, oppure nei giorni festivi e prefestivi (24-27 dicembre, 31 dicembre – 2 gennaio e dal 5 al 7 gennaio), oppure direttamente dal 24 dicembre al 7 gennaio. 

L’eventualità di estendere le misure, ora adottate dalle zone rosse e arancioni, anche alle zone gialle, seguendo il modello Merkel, si fa sempre più concreta. Secondo il Governo la vera insidia arriva proprio dagli affollamenti nelle vie dello shopping e nei centri storici, dove bar e ristoranti restano aperti fino alle 18. Si torna dunque indietro e si pensa alla serrata, con l’obiettivo di evitare una terza ondata e una nuova impennata della curva epidemiologica. Questo tenendo anche conto del ritorno a scuola dei ragazzi, fissato per il prossimo 7 gennaio, e rispetto al quale il Governo non può permettersi nuove retromarce. 

Oggi si deciderà dunque se far scattare il provvedimento già dal prossimo weekend oppure se far slittare il tutto a ridosso di Natale. Al vaglio ci sarà anche la famosa deroga agli spostamenti nei piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti su base territoriale e raggiungere posti che si trovano a una distanza massima di 30 chilometri. Al momento questa è l’unica possibilità che viene data quasi certa, così da consentire una possibilità di spostamento il 25, 26 dicembre e l’1 gennaio anche fuori dal territorio comunale a chi abita nelle cittadine più piccole. 

L.C.

 

 

 

 

Ultime Notizie

Ucciso da un malore mentre è al lavoro

Un impiegato di 50 anni è morto improvvisamente mentre si trovava al lavoro. La tragedia è successa ieri mattina a Castelfranco di Sotto, nello studio...

Muore a soli 28 anni

Gioco del Ponte in lutto per la prematura scomparsa del giovane di 28 anni. È morto improvvisamente nelle scorse ore Brenno Marani, 28 anni. Marani...

Tabaccai, fuori dai VIP, per la marca da bollo occorre il green pass, ‘eccessivo’

“Stiamo lavorando con la nostra dirigenza nazionale affinchè sia corretto l’ultimo decreto a firma del presidente Draghi che impone dal 1° febbraio l’obbligo di...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Lutto nella Polizia di Stato, muore il dottor Enrico Batini

Il questore e il personale tutto della Polizia di Stato della provincia si stringono attorno alla famiglia Batini per la scomparsa del dr. Enrico...

Pontedera: Giulio Regeni ricordato al XXV aprile

Pontedera, e' stato ricordato oggi al Liceo XXV aprile, Giulio Regeni, il giovane ricercatore triestino scomparso il 25 gennaio 2016, poi successivamente  ritrovato senza...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...

Tragedia a Pisa: militare di 48 anni trovato morto

Trovato morto un uomo nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni Militari di San...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Sparito nel nulla: Matteo ancora non si trova, proseguono le ricerche

È avvolta nel mistero la scomparsa di Matteo Della Longa, svanito nel nulla nel pomeriggio di lunedì scorso. Da lunedì 17 gennaio non si hanno...