15 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

”Natura Amica” a cura della dottoressa Elisabetta Raimo

La Passiflora un’Amica dalla Natura

Mai come in questo periodaccio servirebbe “una Passiflora per amica! Tanti di noi hanno conosciuto per la prima volta l’insonnia e con lei anche una bella ondata di ansia, angoscia, qualche momento di sconforto e sbalzo d’umore…ovvio, è naturale! Qualcosa ha iniziato a “bruciare” dentro di noi e neanche ce ne siamo accorti, ci ha dato dei segnali, ma non sempre siamo stati bravi a riconoscerli: malessere, apprensione, malumore, ma avete mai pensato a quel bruciore di stomaco che non passa in nessun modo, o a quel battito “strano” del cuore che ogni tanto, all’improvviso, sembra fare un tuffo nel vuoto?

Ecco allora una pianta, la Passiflora, che può aiutarci a ritrovare quella serenità e sonno fisiologico – senza lasciarci assonnati durante il giorno – che ci sono stati portati via dalla quarantena, dalla paura del contagio, i lutti subiti, la crisi economica. Una specialità per la Passiflora, il cui fiore all’occhiello è proprio l’insonnia da eccitazione cerebrale, che nasce da un eccessivo carico intellettuale e da quello stress o ansia da prestazione, tipici di chi ha un obiettivo da raggiungere o una preoccupazione.

Ebbene, non solo per la bellezza unica del suo fiore, la Passiflora incarnata L. – antico “fiore della passione”, comunemente noto come Passiflora – è da sempre conosciuta per le proprietà attribuibili al suo fitocomplesso, ovvero all’azione sinergica di tutti i suoi componenti, in particolare flavonoidi (vitexina) e alcaloidi (passiflorina), che la rendono una pianta d’elezione nel trattamento sintomatico dell’ansiageneralizzata e dei disturbi correlati (nervosismo, agitazione, irritabilità). La Passiflora esercita un’azione sedativa senza deprimere il sistema nervoso, è ansiolitica, antispasmodica e ipnoinducente. E per la sua capacità di attenuare il senso di angoscia, è uno dei fitoterapici più utilizzati nel trattamento sintomatico degli stati nervosi di adulti e bambini e dei lievi disturbi del sonno in soggetti ansiosi, stressati e con sbalzi d’umore. Un regalo dalla natura, quindi, che può esserci utile anche per calmare quelle palpitazioni o tachicardia che spesso accompagnano uno stato d’ansia e per favorire, grazie all’azione antispasmodica, il rilassamento della muscolatura liscia dell’intestino, calmando quei disturbi gastrointestinali (coliti, gastriti, ecc…) di origine nervosa.

   

 

email dottoressa Raimo: [email protected]

 

 

 

 

 

Ultime Notizie

Grave incidente, 13enne in bicicletta travolto da uno scooter

CASCINA. Un 13enne che si trovava in sella alla sua bici è stato investito da uno scooter.L'incidente è avvenuto intorno alle ore 14:30 a...

A Calcinaia il Covid non ferma il “Pellegrinaggio della Memoria”

CALCINAIA. Era molto tempo che non accadeva. La pandemia aveva fatto in modo che le porte della Sala Don Angelo Orsini, la sala dove...

Pisa ospiterà la 21esima edizione del Raduno Nazionale dei Marinai d’Italia

Pisa è stata scelta per ospitare, nel maggio del 2023, il XXI Raduno Nazionale dei Marinai d’Italia, una manifestazione che richiamerà in città oltre...

Il Covid fa un’altra vittima a Casciana Terme Lari

CASCIANA TERME LARI. Il sindaco Mirko Terreni torna ad aggiornare i cittadini sull'andamento del contagio e comuica un decesso legato al Covid."La situazione epidemiologica...

Valdera e Pisa, i nuovi contagi per comune

COVID-19. Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 15 maggio, sono 123.In Valdera si registrano 9 casi, così suddivisi: Capannoli 1,...

Una galleria virtuale per un gemellaggio reale

CALCINAIA. L’Europa non è un concetto astratto, ma una straordinaria opportunità per mettere in contatto culture diverse, per confrontare differenti tradizioni, per scoprire nuovi...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...