21.4 C
Pisa
martedì 4 Ottobre 2022

Muore ex assessore e insegnante

Lutto nel mondo della politica e della scuola per la scomparsa di Ivo Rossi.

PISA. Si è spento all’età di 87 anni Ivo Rossi, ex assessore della giunta Granchi negli anni 1986-87, sindacalista e insegnante per molti anni all’Itis.

Il consigliere Maurizio Nerini di Fratelli d’Italia, che ha ricordato Ivo Rossi in Consiglio Comunale, in una nota scrive: “Ivo aveva ricoperto il ruolo di assessore nella giunta Granchi negli anni 1986-87, già sindacalista impegnato nella scuola è proprio all’ITIS dove ha insegnato da sempre dove ho lavorato con lui e mi, ci ha insegnato una infinità di cose con uno stile tutto suo. In questa fotografia del 2014, il primo a destra, già in pensione da tempo con altri amici partecipò ad una non facile manutenzione di un tornio dell’officina. Da sponde politiche opposte ci siamo trovati piacevolmente in sintonia: ‘Quando voglio parlare di ‘Politica’, vengo qui da te’ mi diceva e per me era un onore! Onore essere stato suo collega, allievo, amico e tra noi quelle sponde si sono davvero avvicinate. Ciao Ivo, grazie“.

A destra Ivo Rossi durante una visita all’Itis “Da Vinci” di Pisa – foto: Maurizio Nerini (Facebook)

Anche l’ex sindaco Marco Filippeschi ha ricordato Ivo Rossi con un post su Facebook: “Con la scomparsa di Ivo Rossi perdiamo un protagonista generoso e discreto della sinistra cittadina. Ivo è stato sindacalista della Cgil e dirigente politico del Pci, consigliere comunale e assessore, militante del Pds-Ds e del Pd. A lui ero profondamente legato. L’avevo conosciuto a scuola, ero giovanissimo, ai primissimi passi dell’impegno politico. Ivo Rossi, insieme a Marcella Binchi, a Grazia Gimmelli e a Elena Masetti, era una colonna della Cgil Scuola di cui fu anche segretario. In tempi ancora molto animati, mi avvicinai alla Fgci e Ivo fra i docenti era davvero un punto di riferimento per noi. Era attento e rispettoso, ma così riusciva anche a dare insegnamenti e consigli. Con il suo stile e la disponibilità di chi cercava di capire, metteva a disposizione la sua esperienza e ti portava a ragionare. Una scuola di politica nella nostra scuola. Era uno dei pochi docenti che intervenivano nelle assemblee degli studenti, ascoltato da tutti. Tante volte mi ha ricordato quei tempi, con un affetto speciale che adesso mi commuove: ‘ti ho seguito da quando eri un bimbo e ora…’. Davvero era rimasto un rapporto speciale, profondo, di chi si capisce al volo, di chi ha la stessa matrice, le stesse radici. Ivo era un dirigente politico, radicato in Putignano, un quartiere e una Circoscrizione intera dove la tradizione e la presenza della sinistra sono stati fortissimi. Il consenso era dato e rinnovato dalla fiducia, non veniva da sé. Persone come lui, o come Tosello Contini, per ricordare fra tanti un altro compagno carissimo che non è più con noi, ne davano e la meritavano, erano stimate e benvolute. Operai e insegnanti, impiegati e artigiani, di raffinata intelligenza politica, che avevano imparato tanto nei conflitti necessari alle conquiste, impegnati giorno per giorno, disinteressati. Che avevano messo a disposizione di un partito la loro vita, si può dire davvero, perché quel partito stava dalla parte dei più deboli e era capace di buongoverno, diverso, senza personalismi e correnti di potere. Oltre l’impegno alla guida della Circoscrizione, Ivo fu eletto in Consiglio comunale nel 1985 e fu assessore al decentramento e alla casa nella Giunta guidata da Vinicio Bernardini. Ivo sentiva l’impegno amministrativo come un servizio, un po’ anche come un peso per la sua indole, non è retorico ricordarlo. Diceva: ‘sono uno fra tanti, il mio contributo lo do comunque’. Affrontò i passaggi più difficili, come i congressi nei quali fu superato il Pci, con grande consapevolezza e apertura, rimanendo un compagno che poteva garantire a tutti che un certo percorso non fosse interrotto. Negli ultimi anni anche lui sentiva lo spaesamento in una politica che via via aveva assunto quelle forme che aveva sempre combattuto, che si era tanto impegnato a contrastare con l’esempio. Impossibile non dirselo. Ma non per questo faceva mancare il suo impegno e il suo consiglio. Davvero una grande perdita per tutti coloro che l’hanno conosciuto e per chi l’ha sentito sempre vicino. Mi stringo con tutto l’affetto a Mirella, Andrea e ai suoi familiari. Sono vicino ai compagni e alle compagne di Putignano, alla Cgil. Troveremo un momento per ricordarlo, per ringraziarlo come si deve di quanto ci ha dato e ha dato alla nostra città“.

 

Ultime Notizie

Trasporti per studenti a Pontedera, Baccelli: “Necessità oggettive”

Le esigenze di mobilità della popolazione studentesca residente è effettiva e consolidata. Per questo motivo la Regione Toscana ha ritenuto importante rinnovare l’impegno a...

Lutto nel mondo del ciclismo, si è spento Renzo Maltinti

Una vita spesa e vissuta a fianco del ciclismo, lo sport che ha amato fino all'ultimo. E' venuto a mancare ieri Renzo Maltinti, non ce...

Calci, chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio

Chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio dell’amministrazione comunale. Chiusa la campagna Antincendi boschivi 2022, nei primi nove mesi dell’anno in Toscana sono stati contati 591 incendi...

Elezioni Rsu alberghiero Matteotti, Uil: “Non parteciperemo al voto”

Di seguito il comunicato stampa della segreteria provinciale UIL scuola in merito alle procedure di elezione e individuazione delle RSU per l’istituto alberghiero Giacomo Matteotti di...

Rissa in campo (e fuori) tra baby-calciatori: “Sassate, calci e pugni”

Di seguito il comunicato stampa dell'associazione sportiva dilettantistica San Frediano Calcio 1922. Una rissa è scoppiata sabato pomeriggio durante la partita tra gli allievi di Romito e...

Malore in mare, uomo muore annegato

Secondo una prima ipotesi, il turista potrebbe essere annegato per un malore in acqua. Un turista tedesco di circa 70 anni è morto poco dopo le...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Toscana, 1.200 nuovi positivi al Covid e 11 decessi (+2 a Pisa), +34 ricoverati e +8 in TI

CORONAVIRUS. 1.200 nuovi positivi, età media 45 anni. 11 decessi. I ricoverati sono 685 (34 in più rispetto a ieri), di cui 29 in terapia...

Incendio nella notte in un’azienda, in fiamme automezzi e tettoia

In fiamme alcuni automezzi dell'azienda Slesa di Ponsacco. L'intervento dei Vigili del fuoco nella notte in viale Europa . PONSACCO. Un incendio è divampato nell'azienda...

Automobilista sventa la truffa dello specchietto

Massima attenzione alle truffe dello specchietto in provincia di Pisa. Due giovani, stando a quanto riportato dalla segnalazione di una donna sul gruppo social della...

11enni schiaffeggiati e minacciati con una spranga di ferro a Ponsacco: individuati gli autori

Grave episodio di bullismo, i carabinieri di Ponsacco individuano gli autori: sono due ragazzini di dieci anni PONSACCO. Il 19 Settembre i carabinieri di Ponsacco...

Muore noto professore di storia e lettere

Addio allo stimato docente Mario Lido Romboli. Lutto per la scomparsa del professore Mario Lido Romboli, ex insegnante di storia e lettere all'Istituto Pesenti di Cascina...

Piazzavano ingenti quantità di droga in Valdera, misure cautelari per quattro giovani

Misure cautelari per quattro giovani: ingenti quantità di eroina, marijuana, hashish smistati in Valdera e grandi somme di denaro sequestrate dai Carabinieri. PONTEDERA - I...