22.5 C
Pisa
giovedì 5 Agosto 2021

Inchiesta fanghi conciari, Macelloni: “Il Pd non può più tacere”

PECCIOLI. “I tempi della giustizia non sono quelli della politica: i dirigenti del PD ora devono parlare nell’interesse dei cittadini, della credibilità della Regione e di tantissimi amministratori e della stessa credibilità del PD!”

A parlare è il primo cittadino di Peccioli, Renzo Macelloni, che interviene sull’inchiesta dei fanghi conciari. “Sono ormai 40 giorni che quotidianamente leggiamo sui giornali notizie relative all’indagine della DIA di Firenze in merito al presunto scandalo della gestione degli scarichi del depuratore della zona del cuoio. Ho seguito e sto seguendo questa vicenda con grande attenzione per varie ragioni: come Sindaco sento il dovere di occuparmi e di capire ciò che accade intorno, in special modo se questo riguarda problematiche ambientali. Lo faccio, poi, come cittadino e come componente del Partito Democratico, compagine che al momento si trova al centro dell’attenzione. Devo essere sincero: più leggo e cerco di capire e meno capisco! Si parla tanto e si gira intorno a quel famoso emendamento, proposto dal Consigliere Pieroni (con la tecnica lancio il sasso e nascondo la mano), definito “aiutino” per permettere ai conciatori del consorzio Aquarno di poter mantenere l’AUA, autorizzazione unica ambientale, piuttosto che l’AIA, autorizzazione integrata ambientale, che prevede maggiori e più severi controlli”.

Macelloni continua: Poi se andiamo a vedere bene e se ne scorre la cronologia si scopre che: il 3 settembre 2019 Aquarno S.p.A. presenta istanza il per il rilascio dell’AIA. Il 28 novembre 2019 La Regione comunica l’avvio del procedimento per rilascio dell’AIA. Il 29 dicembre 2020 la Regione Toscana Con la conferenza dei servizi ha rilasciato al consorzio Aquarno l’AIA. Se le cose veramente stanno così l’aiutino presentato il 26 maggio 2020 con l’emendamento ‘vai liscio’ a che cosa serviva? Stamani, con una intervista al quotidiano Il Tirreno, l’ex presidente della Regione Enrico Rossi parla esplicitamente di questa storia e dice con grande chiarezza che gli uffici della Regione già nel 2018 avevano esaminato l’emendamento ritenendolo inaccettabile. Sostiene, inoltre, di aver redarguito Andrea Pieroni sulle scale in Regione con un: ‘non vi azzardate a portare questa roba in Consiglio perché fate una cazzata, e comunque ve la bocciano perché contraria alle leggi nazionali’.
Inoltre si apprende sempre da Rossi che, fintanto che la Regione non è subentrata alle competenze precedentemente esercitate dalla Provincia con l’AIA ad Ecoespanso, poi volturata nel 2014 ad Aquarno per la produzione del Keu come materiale da riutilizzare.
È vero che l’utilizzo del Keu come materiale di recupero era legittimo con la autorizzazione provinciale e non è legato al famoso emendamento che peraltro non è mai entrato in vigore? Il consorzio Aquarno ha cercato, giustamente dal suo punto di vista, di capire per quale motivo la Regione ritenesse non più sostenibile l’AUA, ma il 3 settembre 2019 comunque ha chiesto il rilascio dell’AIA. Dal momento in cui il consorzio Aquarno si è convinto di richiedere l’AIA per quale motivo 8 mesi dopo col procedimento già in corso si insiste per presentare un emendamento che l’ex Presidente dichiara di conoscere bene e di avere informato chi lo presentava che era una cazzata e contrario alle leggi nazionali? Se tutto quanto sopra riportato è corretto, come stanno veramente le cose?”

Il sindaco Macelloni conclude: “Chiedo come cittadino, come Sindaco e come componente del Pd che su questa storia si faccia chiarezza. Non possiamo pensare di aspettare che a fare chiarezza sia solo la giustizia che seguendo il suo iter risponderà con tempi biblici non compatibili con quelli dell’opinione pubblica e degli abitanti delle zone interessate. Non ci possiamo permettere il lusso di non farci capire dagli elettori e dai cittadini su temi così importanti! Ora il Partito Democratico, chiamato continuamente in causa, non può più tacere se non mettendo a rischio la sua credibilità e quella di tanti amministratori che non se lo meritano. Inoltre è doveroso rispettare i tanti militanti che sono turbati e confusi da questa vicenda. Chi è in grado di parlare ha il dovere morale di farlo subito”.

Ultime Notizie

Studente carbonizzato: nessuna lesione sul corpo

L'esame autoptico sul corpo carbonizzato di Francesco Pantaleo (leggi) era iniziato nella giornata di martedì 6 luglio."L'autopsia ha confermato che il cadavere non presenta...

Donare è vita: in campo la Nazionale Trapiantati, le vecchie glorie di Fornacette e operatori sanitari

FORNACETTE. L'appuntamento è fissato per sabato 25 settembre al 'Piero Masoni'. 'Donare è Vita', questo il titolo dell'iniziativa solidale, ha lo scopo di sensibilizzare...

Coniugi litigano in auto, lui la spinge giù dall’auto

Non mettere il dito tra moglie e marito, diventa discutibile quando durante un litigio in auto e lui su tutte le furie decide di...

Salici e Bellaria diventano ”i parchi dello sport”: tutte le novità

Pontedera tra i primi comuni ammessi ai contributi per l’allestimento di nuove aree fitness nel parco dei Salici e della Bellaria.Il Comune di Pontedera...

Violenze negli ospedali, a proteggere il personale sanitario arriva il dispositivo anti-aggressione

Arriva nell'AUSL Toscana nord ovest "Mydasoli", un dispositivo per garantire la sicurezza di medici, infermieri e operatori sanitari toscani.Un sistema di allarme sonoro da...

Terricciola SiCura: “Giardino comunale ostaggio dei vandali, è una situazione inaccettabile”

Aggressione inaudita nel giardino comunale di Terricciola, dove ignoti se la sono presa contro un tendone comunale adibito alle feste paesane.Sulla questione interviene il...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Studente dell’università di Pisa sparito nel nulla, il padre: “Aiutatemi a trovarlo”

PISA. Francesco Pantaleo, studente di ingegneria informatica all'Università di Pisa, ha fatto perdere le sue tracce da sabato 24 luglio. Il giovane è uscito...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Sport e associazionismo in lutto, Santa Maria a Monte piange Rossano Lazzerini

SANTA MARIA A MONTE. Se ne è andato a 67 anni a causa di un male incurabile, Rossano Lazzerini.  Originario di San Giovanni alla Vena,...