15.5 C
Pisa
sabato 15 Maggio 2021

FdI: ”Foibe, convegno negazionista con Eric Gobetti: ennesimo schiaffo alle vittime!”

PISA. Fratelli d’Italia e Azione Studentesca criticano duramente l’iniziativa organazzata dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Pisa.

“La Consulta Provinciale degli Studenti di Pisa, nella giornata di ieri, ha organizzato un convegno in streaming per la Giornata del Ricordo, e indovinate chi è stato invitato a parlare di una vicenda così delicata. Un testimone oculare del dramma vissuto al confine orientale? Un esperto indicato dalle associazioni degli esuli? Nemmeno per idea, l’ospite d’onore è stato il presunto storico, filo-titino e sessista, Eric Gobetti” esordiscono così Matteo Bagnoli di Fratelli d’Italia Pontedera, insieme a Matteo Becherini e Sofia Belcari, entrambi di Azione Studentesca.

Bagnoli tuona: “È una vergogna che l’autore di quell’immondizia di libro ‘E allora le foibe?’, edito da Laterza, che giustifica e sminuisce l’eccidio delle Foibe, e che diffonde le sue tesi negazioniste e riduzioniste, sia stato invitato a parlare alle nuove generazioni. È chiaro che il signor Gobetti (immortalato sorridente in alcune foto con il fazzoletto rosso al collo, il pugno chiuso alzato e con indosso la maglia del macellaio Tito, mandante dell’uccisione di migliaia di italiani) non sia la persona più indicata per questo compito. Durante il convegno, infatti, Eric Gobetti ha sminuito in maniera vergognosa il dramma delle foibe e degli esuli, confermando la sua parzialità e la sua visione ideologizzata”.

“Come se non bastasse, – continua Bagnoli – il ‘finissimo’ storico piemontese non solo nega di fatto la tragedia delle foibe, ma poi sui social non manca di coprire di volgarissimi insulti chi non la pensa come lui, per esempio Giorgia Meloni. In un commento sotto un post pubblicato su Facebook, Gobetti le ha chiaramente dato della ‘zoccola’ (‘Anche la zocc… la Meloni?’, si legge sui social). Si tratta della conferma della pochezza di un personaggio ideologizzato che millanta di essere uomo di cultura quando non è altro che un bifolco”.

L’sponente locale di Fratelli d’Italia conclude: “Fa rabbia vedere come ancora oggi ci siano personaggi discutibili che cercano di negare e cancellare i crimini commessi dai partigiani comunisti di Tito nei confronti di migliaia di italiani, uccisi e infoibati e dei oltre 200mila esuli istriani, fiumani e dalmati, costretti a fuggire dalla loro terra. Anche se non ci sorprende. La sinistra per decenni aveva già tentato di nascondere e di strappare queste pagine dal grande libro della storia. Ci siamo mossi sia a livello regionale che nazionale, e abbiamo chiesto che vengano immediatamente presi provvedimenti, perché quello che è accaduto non può essere tollerato!”

 

Ultime Notizie

La Toscana non ci sta: gli umbri non si possono vaccinare nella nostra Regione

L'accesso alla vaccinazione è consentito esclusivamente a chi è  residente o domiciliato in Toscana “per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro...

Covid-19 in Toscana, le anticipazioni del Presidente Giani

TOSCANA. Consuete le anticipazioni del Presidente Giani, circa le nuove positività sul territorio regionale. I nuovi casi registrati in Toscana sono 491 su 24.061...

Valdera, caduta libera dei contagi, merito dei vaccini e del lockdown?

Calo dei contagi in Valdera. Effetto vaccini o effetto lockdown? Da una breve analisi dei dati forniti da Asl Toscana Nord Ovest, si può constatare...

Peccioli: malore fatale, muore a 60 anni

PECCIOLI. Se ne va prematuramente Sergio Rossi, 60 enne residente a Peccioli. Per lui, sembra essere stato fatale un malore. Un malore fatale, avrebbe...

Apre la nuova area camper a Casciana Terme

CASCIANA TERME. Riqualificazione ed ampliazione dell'area camper di via II Giugno. Presenti all'inaugurazione il Vicesindaco Citi, il Sindaco Terreni e il Direttore dell' Associazione...

Pellegrinaggio virtuale della Memoria nei Campi di Sterminio Nazisti

BUTI. Sabato 15 Maggio dalle ore 9 alle ore 13 alla Sala Di Bartolo si terrà il Pellegrinaggio virtuale in diretta allestito da ANED...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...