17.6 C
Pisa
venerdì 14 Maggio 2021

FdI Valdera: In arrivo un DdL che discrimina la famiglia tradizionale

VALDERA. Fratelli d’Italia Valdera ha diramato un comunicato nel quale critica il disegno di legge presentato dai due deputati Zan e Scalfarotto.

Secondo le dichiarazioni di Fratelli d’Italia Valdera, rappresentato da Matteo Arcenni e Matteo Bagnoli, questo nuovo disegno di legge potrebbe mettere a rischio la libertà d’opinione e potrebbe discriminare la famiglia tradizionale.

Di seguito le parole di FdI Valdera: “Il Ddl presentato dai deputati Alessandro Zan e Ivan Scalfarotto, dibattuto in queste settimane in Parlamento, rischia di diventare legge qualora fosse approvato entro luglio. Un provvedimento non a favore delle discriminazioni nei confronti degli omosessuali o transessuali, ma bensì contro la famiglia biologica, tradizionale, formata da un papà e una mamma”.

“Il tam-tam mediatico apparso in questi giorni sia sulle cronache nazionali che in quelle locali, con il quale si cerca di far passare come discriminazione nei confronti degli omosessuali qualsiasi pensiero o atto che si rivolga a favore della famiglia tradizionale, è fuorviante e nasconde invece il vero intento che c’è dietro questo Ddl”.

“Andando oltre le apparenze o oltre le roboanti terminologie sconosciute ai più – continuano Bagnoli e Arcenni – si evince invece che ad essere discriminato non sia la persona omosessuale o transessuale, peraltro già supportata e tutelata dalla legge attualmente in vigore in Italia che punisce penalmente ogni atto di bullismo e discriminazione ai danni di chiunque venga oltraggiato nelle scelte personali, quindi anche in quelle sessuali e ecc., ma bensì la carica discriminatoria del Ddl di Zan/Scalfarotto è rivolta invece contro chiunque si esprima liberamente in favore della famiglia naturale. Quella formata da una mamma, un papà e dai loro figli”.

“E’ molto significativo al riguardo che contro questo Ddl siano scesi in campo anche i vescovi italiani, i quali producendo un documento nel quale si parla di ‘aprire a derive librerticide’ molto pericolose, con tale norma si rischia di rendere così perseguibile chiunque in un qualsiasi convegno, assemblea o altro, parli a favore della famiglia naturale, nella sua accezione biologica”.

“Noi credo – afferma Fratelli d’Italia – che siamo dinanzi ad un vero e proprio attacco alla libertà di opinione, e a una illimitata sequenza di attacchi alla famiglia che, lo ha dimostrato in questi giorni, è il più collaudato istituto naturale pronto a fungere da ammortizzatore sociale vero (non come la cassa integrazione che non è arrivata ai più) anche in caso di emergenza sanitaria. Non vorremmo che, con la scusa di non discriminare le persone omosessuali o transessuali, invece, in realtà, tende a minare uno dei valori irrinunciabili dell’essere umano e dei bambini che è quello di avere un papà ed una mamma e magari aprire a teorie strampalate o peggio criminali, quale appunto la teoria del gender o all’utero in affitto”.

“Anziché parlare della disastrosa situazione economica che sta per prendere per il collo gli italiani e di trovare soluzioni adeguate per far ripartire il Paese e garantire il lavoro vero e non con sussidi e cassa integrazione, il parlamento viene impegnato a trattare una “materia” tutt’altro che all’ordine del giorno nella testa e nel cuore degli italiani. Un Paese serio oggi parlerebbe di come aiutare il commercio, il turismo, l’agroalimentare, la ristorazione, le partite IVA e come stimolare la crescita del Lavoro con la L maiuscola. Ma nel piccolo inteso come comuni le cose non vanno certamente meglio tutti presi a dipingere le panchine e a promettere mari e monti o peggio a vendere aria fritta, perchè se si va nel pratico non solo si fa pochissimo ma non si garantisce neppure dopo ben 6 mesi i contributi riferiti al 2019 per gli affitti.”

“Rientarndo al tema del DDL – conclude Fratelli d’Italia Valdera – si parla di settembre 2020 come mese infuocato per la nostra economia, ed è vero, ma è anche vero che già a luglio, se dovesse passare questo Ddl, il destino di tutti noi può pesantemente subire un attacco più difficile da poter arginare: la parola fine ad una Libertà anch’essa importante. Quella di opinione”.

 

Ultime Notizie

A Fornacette una piazza sempre più verde e decorosa

FORNACETTE. In fase di ultimazione il lavoro che ha visto dare nuovo colore, rigorosamente verde, alla riqualificata Piazza Timisoara (Piazza del Mercato) a Fornacette. Entro...

Tassa sui rifiuti: ”Inaccettabile un altro rinvio!”, le Partite Iva insorgono

PISA. Il Comune di Pisa ha rinviato la rata della tassa sui rifiuti. Intanto monta la protesta delle partite Iva.“Un altro inutile rinvio che...

Signora dà in escandescenze e prende a calci il portone del Patronato

PISA. Momenti di tensione nella tarda mattinata di ieri, 13 maggio, in via Catalani dove una dipendente del Patronato Enac ha segnalato alla Sala...

Santa Croce e Cascina: suolo pubblico gratuito, accolte le richieste di Confcommercio

“La situazione per le imprese della provincia resta drammatica, e in particolare per i pubblici esercizi l'unica opportunità di lavoro è data dalla possibilità...

Anita spegne 100 candeline e si regala il vaccino anti-Covid

PONTEDERA. A riportare la notizia il sindaco di Pontedera, Matteo Franconi."Con grande piacere ho voluto personalmente fare gli auguri alla signora Anita Borchi per...

Golena al via dall’11 giugno: ”Pronti a stupirvi con nuove cose ed effetti speciali”

PONTEDERA. È ufficiale, dall'11 giugno riparte la Golena d'Era, un luogo per incontri, convegni e attività sportive e ricreative durante la mattina e il...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...