22.4 C
Pisa
domenica 26 Maggio 2024

Elezioni comunali in Valdera, si torna al voto dopo 5 anni. Promossi o bocciati?

11:06

Giugno 2024: momento cruciale per la politica locale. Al voto 10 comuni della Valdera. Prevarrà la continuità o il desiderio di cambiamento?

VALDERA. In provincia di Pisa saranno 26 i Comuni che l’8 e il 9 giugno dovranno decidere i loro destini politici. Qui di seguito la situazione politica nei Comuni della Valdera:

Calcinaia. Cinque anni fa, la lista di centrosinistra “Uniti per Calcinaia” conquistò il 43,7% dei voti, portando Cristiano Alderigi alla carica di sindaco. A sfidarlo c’era la lista “Centrodestra per Calcinaia – Buggiani Sindaco” che si attestò con quasi il 30% dei consensi, seguita con il 26,8% dalla lista di Valter Picchi, “Con Calcinaia e Fornacette”.

Dopo 5 anni, calcinaioli e fornacettesi torneranno alle urne con la scelta tra la continuità rappresentata dalla lista del sindaco uscente Cristiano Alderigi, “Uniti per Calcinaia“, e il desiderio di cambiamento incarnato dalla lista di centrodestra “Adesso Calcinaia“, che sostiene la candidatura di Daniele Ranfagni. Mancherà all’appello la lista di Valter Picchi, che dopo un quinquennio di opposizione in consiglio comunale ha deciso di non presentarsi all’appuntamento elettorale.

Al momento, il confronto si configura come uno scontro a due: da un lato, il sindaco uscente Cristiano Alderigi, sostenuto dal “Partito Democratico”, la lista “Insieme per il Bene Comune” e società civile, e dall’altro lato, Daniele Ranfagni, appoggiato da Lega Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Noi Moderati e dalla lista civica “Per la Gente” di Aldo Armelli.

Intanto il Movimento Cinque Stelle, tramite il coordinatore provinciale Claudio Loconsole, ha reso noto che sta pensando di presentarsi con i propri candidati all’interno della lista “Insieme per il Bene comune“. (aspetto che nei giorni successivi alla pubblicazione di questo articolo ha confermato), a sostegno del sindaco uscente Alderigi. Negli ultimi mesi, il Movimento ha dedicato sforzi considerevoli alla riorganizzazione dei suoi gruppi territoriali e, oltre a Calcinaia, potrebbe decidere di presentare i propri candidati anche in un altro Comune della provincia di Pisa.

8 e 9 giugno ci saranno le Amministrative in Valdera, hai già deciso per chi votare?

  • Sì, ho già deciso per chi voterò (60%, 741 Votes)
  • No, non ho ancora deciso (26%, 319 Votes)
  • Non andrò a votare (10%, 129 Votes)
  • Voterò scheda bianca (3%, 41 Votes)

Voti totali: 1.230

Loading ... Loading ...



Capannoli
. Nelle ultime elezioni del 2019, la sindaca Arianna Cecchini ottenne una netta vittoria, conquistando oltre il 58% dei voti e superando gli altri due candidati: Barbara Giuntini (17%) e Antonio Nanna (24%).

Tra due mesi, il confronto elettorale si ripeterà, ma con una novità: sarà una competizione tutta al femminile. La sindaca uscente Arianna Cecchini si presenta per un terzo mandato, questa volta senza il sostegno del “suo” Partito Democratico, che invece ha deciso di appoggiare la candidatura di Barbara Cionini. A completare il trio di candidati c’è Silvia Rocchi, sostenuta da una lista civica appoggiata da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Italia Viva.

Quindi, i cittadini di Capannoli e Santo Pietro Belvedere troveranno tre liste sulla scheda elettorale: quella di Silvia Rocchi, la lista “Noi Per” a sostegno di Barbara Cionini, nata da un’alleanza tra Partito Democratico, Partito Socialista Italiano e Sinistra Italiana, e infine la lista “Con Arianna Cecchini sindaca” che sarà partecipata e appoggiata anche dagli amministratori uscenti.



Lajatico. Nel maggio del 2019, dopo un mandato, il sindaco Barbafieri si confermò primo cittadino di Lajatico ottenendo un impressionante 88% dei voti e superando l’avversario Roberto Ticciati.

Nonostante il Governo abbia dato il via libera al un terzo mandato nei Comuni sotto i 15 mila abitanti, l’ipotesi del tris da parte di Alessio Barbafieri non prende quota. Per adesso il sindaco Barbafieri non ha espresso la propria disponibilità a ricandidarsi e, nel frattempo, il Partito Democratico sta lavorando per individuare una figura disponibile e motivata a mettersi in gioco come candidato sindaco. Intanto, il comitato “Lajatico non è fusione” che fino ad ora ha osservato la situazione dalla finestra ha deciso di presentare la propria lista civica: “Lajatico storia e futuro”. La presentazione della lista si terrà domenica 14 aprile alle 17,30 al teatro comunale di Lajatico.



Palaia
. Dopo due vittorie elettorali consecutive, rispettivamente con il 61% nel 2014 e con un netto 77% nel 2019, il sindaco Marco Gherardini ha deciso di non presentarsi per un terzo mandato. Così, il centrosinistra ha scelto di candidare Marica Guerrini, già assessora nelle ultime due amministrazioni guidate da Gherardini.

A sfidare il centrosinistra, ci sarà l’attuale consigliera comunale di Fratelli d’Italia, Antonella Scocca, con la lista “SiAmo Palaia”. Scocca si era già candidata nel 2019 contro Gherardini, ottenendo quasi 900 voti.



Peccioli
. Nel suggestivo borgo insignito del titolo di “più bello d’Italia” potrebbe delinearsi una partita politica senza avversari, in seguito all’annuncio a sorpresa del potenziale candidato sindaco Magdi Nassar. L’attuale consigliere comunale, già candidato sindaco nel 2019 con la lista “Cittadini per Peccioli“, che perse la sfida contro Macelloni per 274 voti, ha dichiarato durante una conferenza stampa che non si candiderà. Nassar ha spiegato: “Di fronte a questo tipo di gestione del paese – ha spiegato Nassarcrediamo che non ci siano più le condizioni per progredire, e come gesto di serietà, lasciamo questo spazio vuoto”.

Attualmente, quindi, l’unico candidato in campo rimane il sindaco uscente, Renzo Macelloni, che da tempo ha annunciato la sua disponibilità a un terzo mandato consecutivo con la lista “Peccioli Futura“.



Ponsacco
. Ponsacco avrà un nuovo sindaco dopo che Francesca Brogi, che ha guidato il Comune per due mandati consecutivi (2014-2019 e 2019-2024), non può ricandidarsi a causa del vincolo dei due mandati, applicabile ai comuni con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti.

I candidati a sindaco ufficializzati sono tre: il centrosinistra si è accordato sulla figura di Fabrizio Lupi, il centrodestra su Gabriele Gasperini e il terzo candidato è Federico D’Anniballe, sostenuto da più liste civiche. Eccoli nel dettaglio:

– Fabrizio Lupi: già assessore e vicesindaco nelle precedenti giunte Granchi e Cicarelli, è il candidato del centrosinistra. Lupi riceve il sostegno del Partito Democratico, dalla lista civica “Per Ponsacco” di cui fa parte anche Paola Ferretti, Italia Viva, Più Europa e Psi, e dalla lista civica “Ponsacco in movimento con Fabrizio Lupi“ che avrà soli candidati under-30. La presentazione pubblica di quest’ultima lista avverrà domenica 14 aprile alle ore 10.30 in piazza della Chiesa. Inoltre, nelle prossime settimane, potrebbe unirsi alla coalizione un’altra forza civica con un forte orientamento ambientalista.

– Gabriele Gasperini: è il candidato del centrodestra, sostenuto da Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Forza Italia e Noi Moderati, oltre alla lista civica Ponsacco SiCura.

– Federico D’Anniballe: già candidato sindaco nel 2019 per la coalizione di centrodestra, in quella occasione portò la sindaca uscente Francesca Brogi al ballottaggio ottenendo il 36% al primo turno. A giugno 2024, D’Anniballe si presenta come candidato sindaco della lista “Progetto Civico per Ponsacco”, un’insieme di tre liste civiche: “Insieme Cambiamo Ponsacco” dello stesso Federico D’Anniballe, la lista “Civitas Ponsacco” di Samuele Ferretti e “Ponsacco nel Cuore” di Maurizio Bernacchi.



Pontedera
. Cinque anni fa, il candidato del centrodestra Matteo Bagnoli portò la città della Vespa per la prima volta al ballottaggio. Poi, nel duello tra i due Matteo, fu Franconi ad avere la meglio, superando Bagnoli di soli 430 voti. Quest’anno, a giugno, si ripeterà la partita tra il sindaco uscente, Matteo Franconi, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra, e Matteo Bagnoli, candidato del centrodestra.

Oltre ai due Matteo gli elettori di Pontedera, l’8 e il 9 giugno, troveranno sulla scheda elettorale anche i nomi del candidato civico Alberto Andreoli e della candidata Denise Ciampi, sostenuta da Sinistra Italiana e Rifondazione Comunista.

La coalizione di centrosinistra, che sostiene Matteo Franconi, è composta da quattro liste: il Partito Democratico, la lista civica “Corri con Matteo Franconi“, la lista “Puccinelli per Pontedera“ sostenuta da Azione, Italia Viva, Più Europa e Partito Socialista, e infine la lista a sinistra “Progetto Pontedera“, guidata dall’assessora al sociale Carla Cocilova.

Dall’altra parte, la coalizione di centrodestra, che sostiene la candidatura a sindaco di Matteo Bagnoli, comprende la lista civica “Pontedera al centro“ e i partiti Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi Moderati.



Terricciola
. Dopo un mandato, il sindaco di centrosinistra Mirko Bini ha annunciato di non volersi ricandidare. Nel 2019, Bini conquisto la carica di sindaco ottenendo circa il 57% dei voti, superando il candidato della lista “Terricciola SiCura“, Matteo Arcenni.

A due mesi dalle elezioni amministrative, i nomi dei candidati sindaci non sono ancora stati ufficializzati. Il centrosinistra sta ancora lavorando per cercare la figura giusta, il nome definitivo è atteso entro la fine del mese di aprile. Mentre la lista “Terricciola SiCura”, in attesa di movimenti ufficiali del centrosinistra, è pronta a scendere in campo. In prima linea ci sono: Matteo Arcenni, già candidato sindaco alle ultime elezioni amministrative, e Tristano Baldanzi, coordinatore della lista “Terricciola SiCura” e proprietario del Black Silk di Pontedera, nonché figlio dell’artista Lanciotto Baldanzi.



Casciana Terme Lari.
Dopo due mandati consecutivi il sindaco Mirko Terreni lascerà la fascia tricolore al suo successore, in seguito alla sua decisione di non ricandidarsi. Nelle ultime elezioni amministrative del 2019 Mirko Terreni si confermò con l’80% delle preferenze dei cittadini, superando il candidato Tommaso Costa della lista “Anti astensione“.

I candidati sindaci per il post Terreni sono quattro. La coalizione di centrosinistra, con la lista Progetto Comune, ha scelto di sostenere l’attuale assessora Chiara Ciccarè. La lista è sostenuta dal Partito Democratico, dal Partito Socialista Italiano e da Sinistra Italiana. Oltre a Ciccarè, a competere per la carica di primo cittadino ci saranno altri tre candidati sindaci: Alessandro Tosi, Marianna Bosco e Paolo Mori.

Ciccarè si troverà a sfidare due ex colleghi di giunta, Marianna Bosco e Alessandro Tosi, entrambi ex assessori della giunta Terrreni che si sono dimessi in momenti diversi durante la consiliatura. Alessandro Tosi sarà il candidato sindaco per la lista civica “Il Melograno“, mentre Marianna Bosco sarà la candidata sindaca della lista “Svolta a Sinistra”.

Il quarto candidato sindaco è Paolo Mori, un giornalista professionista di 62 anni, che si presenta con la lista civica di centrodestra “Per il bene comune”.


I restanti comuni della provincia di Pisa chiamati alle urne sono: Chianni, Crespina Lorenzana, Montopoli in Val d’Arno, San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto, Volterra, Calci, Casale Marittimo, Castelnuovo di Val di Cecina, Fauglia, Guardistallo, Montescudaio, Monteverdi Marittimo, San Giuliano Terme, Vicopisano, Pomarance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
S.L.

Ultime Notizie

Muore mamma di due bimbi, dramma a Pisa

La drammatica notizia si è diffusa rapidamente sui social, dove ora dopo ora si moltiplicano i messaggi di cordoglio. E’ venuto a mancare Annarica Elba,...

Salvati due cuccioli di capriolo senza mamma a Palaia

La storia a lieto fine nel comune di Palaia.  I volontari dell’Associazione Amici Animali 4 Zampe, che dal 2014 gestisce il Parco Canile "La Valle...

Guida senza patente e rifiuta l’esame tossicologico, denunciato dai Carabinieri di Volterra 

Territorio della Compagnia di Volterra: guida senza aver mai conseguito la patente e rifiuta di sottoporsi ad esame tossicologico. E' stato denunciato dai Carabinieri. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia...

Macelloni scrive ai candidati Sindaci PD della Valdera

Il Sindaco di Peccioli Renzo Macelloni ha scritto una lettera aperta ai candidati sindaci del PD della Valdera: Barbara Cionini (Capannoli), Matteo Franconi (Pontedera)...

Escrementi di topi e sporco, i Nas chiudono un locale nel Pisano

E' stato contestato il mantenimento in pessime condizioni igienico sanitarie del locale cucina e del deposito alimenti. In un comune del comprensorio della Compagnia di Pisa, i Carabinieri...

Santa Ubaldesca Taccini, la processione in Arno: serata magica a Calcinaia [VIDEO]

Sulle acque dell’Arno prospicienti Piazza Indipendenza è stato rievocato il trasporto delle reliquie della Santa e l’effige di Ubaldesca ha solcato il fiume prima...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Malore in strada a Pontedera: Andrea muore a 36 anni

Il malore fatale sul Ponte Napoleonico a Pontedera: rianimato, è morto in ospedale. PONTEDERA - Andrea Miotti, di 36 anni, è deceduto a causa di...

E’ morto Dj Franchino

Si è spenta per sempre la leggenda Franchino. E' morto a 71 anni Dj Franchino, pseudonimo di Francesco Principato. Lo annunciano la famiglia e gli...

Miss Mamma Italiana XXXI: premiata una mamma di San Giuliano Terme

Durante le selezioni per la nuova edizione del concorso della Te.Ma Spettacoli di Paolo Teti, la 47enne Michela Melai di San Giuliano Terme ha...

Botte da orbi nei pressi della stazione a Pontedera

PONTEDERA. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio nella zona della stazione.  Una lite violenta si è verificata nel tardo pomeriggio di domenica 19 maggio in...

Parcheggia l’auto in via Emilia a Pisa e la trova distrutta

PISA. L'appello della donna: "Se qualcuno avesse visto o sentito qualcosa mi può contattare". Quando è andata a prendere l’auto di sua figlia, regolarmente parcheggiata in...

“Pontedera città delle culture: Villaggio delle radici”, ecco il programma del festival

Nel Giardino Suor Ilaria Meoli del Villaggio Piaggio, sabato 25 maggio si terrà l'evento "Pontedera città delle culture: Villaggio delle Radici". "Pontedera Città delle Culture:...