24.2 C
Pisa
sabato 19 Giugno 2021

Covid-19: in Aoup si allenta finalmente la morsa?

PISA. Anche in Aoup si stanno riconvertendo le degenze di area medica e si stanno chiudendo progressivamente i reparti di terapia intensiva Covid, visto che la pressione dei ricoveri legati alla pandemia da Covid si è allentata (ieri 11 pazienti ricoverati, di cui 8 su letti ordinari e 3 su letti intensivi).

Nello specifico sono stati chiusi 34 posti letto di terapia intensiva Covid (riattivabili in caso di necessità) ed entro il fine settimana si effettuerà la riconversione di ulteriori 22 posti letto Covid ordinari in altrettanti posti letto ordinari no-Covid a disposizione del Pronto soccorso, per un totale di 280 posti letto fra area medica e specialistica.

A differenza della prima ondata, in cui l’impatto della pandemia aveva comportato, per disposizioni nazionali, la sospensione di tutte le attività programmate (salvo quelle legate all’oncologia, alle patologie ad alta specialità non rinviabili e all’emergenza-urgenza) e una riduzione dei ricoveri urgenti come conseguenza di un importante calo degli accessi in Pronto soccorso, nella seconda e terza ondata in Aoup – come conseguenza anche della realizzazione di un Covid Hospital al Santa Chiara e della riconversione di strutture dedicate (bolla Covid edificio 31, Pneumologia e Malattie infettive edificio 13 e, man mano che servivano, altri reparti di area medica) – l’ospedale è riuscito a tenere in piedi una notevole attività programmata nonostante l’impegno rappresentato dall’emergenza Covid, che ha raggiunto il picco di occupazione di posti letto il 23 novembre scorso, con 208 pazienti ricoverati (172 in letti ordinari e 36 in letti di terapia intensiva).

La differenza sostanziale è stata nella capacità organizzativa – grazie all’esperienza maturata e all’impegno di tutti i professionisti – che ha consentito di riuscire a mantenere in parallelo anche le attività no Covid, sia di ricovero sia ambulatoriali, garantendo un’ampia capacità di ricovero per il Pronto soccorso e attivando per molti settori la telemedicina.

L’attività chirurgica ha registrato ad esempio, nel secondo semestre 2020, solo una flessione del 10% rispetto allo stesso periodo del 2019. E nel corso dei primi 4 mesi del 2021 sono stati effettuati 13.448 ricoveri totali, di cui oltre il 50% chirurgici e, in particolare, 67 trapianti e 3.747 interventi oncologici. Inoltre, per i primi 5 mesi del 2021, le attività di chirurgia oncologica soggette a monitoraggio ministeriale (mammella, colon, retto, utero, tiroide, polmone) in Aoup rientrano tutte nei 30 giorni di attesa previsti dal Ministero della Salute. Anche l’attività ambulatoriale sta registrando una progressiva normalizzazione, tanto che nel mese di marzo 2021 ha superato i volumi del corrispondente mese 2019 (prima della pandemia) e prosegue con questa tendenza. Quanto alla programmazione estiva, in linea con l’ordinanza n.94 del 2020, è prevista l’erogazione sia di interventi di chirurgia minore a basso impatto sui posti letto sia di interventi oncologici e di alta complessità.

Ultime Notizie

In sella alla nostra Vespa: è uscito ”Luca”, il nuovo film Disney 

È uscito ''Luca'', titolo attesissimo dell'anno, da ieri disponibile sulla piattaforma Disney+.  La Vespa, è lei la protagonista di questo nuovo film targato Disney Pixar e...

”Sono un Under 18, cosa devo fare per ottenere il vaccino?”

L’Azienda USL Toscana nord ovest chiarisce quali sono le modalità per la vaccinazione degli “under 18”. Dopo aver scelto data e luogo di vaccinazione, i...

Anticipazioni Covid: in Toscana 62 nuovi casi, cala ancora il tasso di positività

COVID-19.I nuovi casi registrati in Toscana sono 62 su 18.955 test di cui 6.758 tamponi molecolari e 12.197 test rapidi. Il tasso dei nuovi...

Tutti a bordo! A Bientina l’iniziativa che insegna a guidare bene e in sicurezza

BIENTINA. Come si controlla un veicolo? In che modo si riesce ad anticipare un pericolo? E come si viaggia in sicurezza? Queste sono alcune...

Tanti ospiti e personaggi dello spettacolo attesi venerdì al Bagno Vittoria di Tirrenia

TIRRENIA. Un grande evento benefico attende il litorale pisano venerdì 25 giugno alle ore 18 a Tirrenia con il "Calendario della Rinascita da crisalide...

Ennesimo incidente in FiPiLi, un tamponamento paralizza il traffico

Non si placano gli incidenti sulla Fi-Pi-Li. La grande arteria stradale, ormai martoriata dai lavori e dall'intenso traffico che si registra ogni giorno, è...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...