25.3 C
Pisa
venerdì 17 Settembre 2021

Cosa succede il 4 Maggio?

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato un nuovo DPCM che fa ripartire, dal 4 maggio, la manifattura, le costruzioni e il commercio all’ingrosso funzionale. È l’inizio della cosiddetta fase 2 che inaugura riperture graduali delle attività produttive.

Via libera quindi anche al settore del tessile, della moda, dell’automotive, della fabbricazione di mobili, del vetro, dell’industria estrattiva, dei cantieri pubblici a delle attività per l’export, che da già lunedì 27 aprile potranno riaprire per le attività propedeutiche.

Tutte le attività che possono ripartire lo dovranno fare rispetto dei protocolli di sicurezza già siglati tra le parti.

Altri punti del DPCM:

MOBILITÀ PERSONALE. Per quanto riguarda gli spostamenti, è consentito andare da un comune all’altro purché della stessa regione, sempre per motivi di lavoro, salute o «necessità e urgenza.

VISITE PARENTI. Sì a visite a parenti. Si potrà quindi far visita ai congiunti “purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento e vengano utilizzate le mascherine”.


PARCHI E VILLE. Dal 4 maggio riapriranno parchi e ville, ma l’accesso sarà condizionato al rispetto della distanza di sicurezza tra le persone e il divieto di assembramenti.

Le zone dove è ritenuto impossibile consentire il rispetto delle distanze rimangono chiuse, a decidere è il sindaco tramite apposita ordinanza.

SPORT. Dal 4 maggio sport e attività motoria saranno consentiti sempre a livello individuale o con un minore o non autosufficiente. E occorrerà rispettare la distanza di un metro.

L’attività sportiva deve rispettare la distanza di 2 metri

Dal 4 maggio riprendono gli allenamenti individuali degli atleti a porte chiuse e senza assembramenti, professionisti e non, di ogni disciplina sportiva individuale.

NO MESSE, SÌ FUNERALI. Le cerimonie civili e religiose restano però sospese, mentre saranno consentiti i funerali «con l’esclusiva partecipazione di parenti di primo e secondo grado e, comunque, fino a un massimo di 15 persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando mascherine protettive».

MUSEI E BIBLIOTECHE. Riapertura prevista per il 18 maggio.


CHIUSI. Restano chiusi impianti sciistici, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi e scommesse, discoteche e locali, scuole.
Non riapriranno il 4 maggio, ma il primo giugno parrucchieri, barbieri ed estetiste, così come bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, ma «resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio». E diventa possibile quella con asporto, con l’obbligo di rimanere a distanza di un metro, di non consumare i prodotti nei locali e di non sostare nelle immediate vicinanze degli esercizi.

Le attività commerciali al dettaglio diverse da quelle già autorizzate (che sono generi alimentari, igiene della persona, edicole, farmacie e parafarmacie, tabaccai, librerie, negozi di vestiti per bambini e neonati) restano sospese (fino al 18 maggio, ha anticipato il premier), così come i mercati. Ovunque va rispettata la distanza di un metro.


RSA. Saranno le direzioni sanitarie a decidere per l’accesso dei visitatori in Rsa. Permane il divieto agli accompagnatori dei pazienti di sostare nelle sale di attesa del pronto soccorso.

Ultime Notizie

Museo Archeologico di Peccioli: diventerà l’unico della Valdera?

Potrebbe diventare il primo e unico Museo Archeologico della Valdera: c'è grande attesa per la risposta della Regione Toscana. Negli ultimi anni, Peccioli ha...

“Donare è vita” al ‘Piero Masoni’ di Fornacette

Sabato 25 settembre, un triangolare di calcio per promuovere la donazione di organi e tessuti. E’ tutto pronto al 'Piero Masoni' di Fornacette per sabato...

Cascina investe nella scuola: interventi per 600.000 euro

600.000 euro utilizzati per i lavori di manutenzione degli edifici scolastici. Nel dettaglio, le schede riassuntive degli interventi. Le scuole cascinesi sono ripartite a pieno...

Covid, migliora ancora il dato terapie intensive, più ricoveri nei reparti ordinari, un decesso a Pisa

I nuovi casi registrati in Toscana sono 494 su 18.241 test di cui 8.705 tamponi molecolari e 9.536 test rapidi. Il tasso dei nuovi...

Valdera: 11 nuovi casi, i comuni interessati

I nuovi dati aggiornati nelle ultime 24 ore in merito al coronavirus in Valdera. I dati sono anticipati dal presidente Giani. Prendiamo in esame l’area...

Covid, le anticipazioni: 28 nuovi casi a Pisa e Provincia, 494 in Toscana

I nuovi casi registrati in Toscana sono 494 su 18.241 test di cui 8.705 tamponi molecolari e 9.536 test rapidi. Il tasso dei nuovi...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Studente dell’università di Pisa sparito nel nulla, il padre: “Aiutatemi a trovarlo”

PISA. Francesco Pantaleo, studente di ingegneria informatica all'Università di Pisa, ha fatto perdere le sue tracce da sabato 24 luglio. Il giovane è uscito...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Sport e associazionismo in lutto, Santa Maria a Monte piange Rossano Lazzerini

SANTA MARIA A MONTE. Se ne è andato a 67 anni a causa di un male incurabile, Rossano Lazzerini.  Originario di San Giovanni alla Vena,...