9.8 C
Pisa
mercoledì 26 Gennaio 2022

Corpo Guardie di Città per i bisognosi: donazioni e aiuti solidali

Le persone in condizione di povertà aumentano drasticamente, soprattutto in periodo di pandemia. Gli aiuti concreti e solidali del Corpo Guardie di Città a tutti i bisognosi del territorio

Le persone in condizione di povertà sono circa 5,6 milioni in Italia, di cui ben 1,3 milioni rappresentato da minori. Con l’aggravamento della crisi, un numero sempre più alto di persone è ha cominciato a rivolgersi alle mense dei poveri, talvolta manifestando la necessità di pacchi alimentari, per le limitazioni dettate dalla pandemia.

Fra i “nuovi poveri”, persone che hanno perduto il lavoro come piccoli commercianti o artigiani costretti a  chiudere le loro attività, persone senza particolari sussidi o aiuti pubblici e che non hanno risparmi propri accantonati, come molti lavoratori a tempo determinato o con attività saltuarie che sono fortemente limitate dalle restrizioni per per Covid-19.

Il quadro nazionale si è, infatti, aggravato con l’emergenza sanitaria: i soggetti che hanno sofferto maggiormente le conseguenze della pandemia sono persone e famiglie che mai prima d’ora avevano sperimentato condizioni di povertà .

Il Corpo Guardie di Città ha dunque pensato id mettere in campo maggiori risorse per iniziative filantropiche a sostegno dell’ associazionismo e del volontariato culturale , sportivo , sociale locale ed internazionale confermando l’attenzione dell’azienda ad un mondo ricco di idee, energie e passioni: un contributo alle comunità del territorio per un futuro migliore, attraverso la solidarietà  e il lavoro di squadra, come afferma anche l’avv. Francesco Bizzarri, titolare dell’Istituto di Vigilanza. Dallo scorso hanno sono state anche promosse e realizzate  iniziative per donare alimenti ai nuclei familiari che vivono in condizioni di particolare povertà, attraverso le parrocchie locali, il Banco Alimentare e la San Vincenzo De Paoli Consiglio Centrale delle Diocesi di Pisa e San Miniato.

In occasione del 15° Premio Corpo Guardie di Città, corsa ippica nazionale al galoppo che sarà disputata domenica 28 novembre 2021 all’Ippodromo di San Rossore a Pisa, durante la premiazione del proprietario del cavallo vincitore, dell’allenatore e del fantino, saranno virtualmente consegnati due assegni di 2mila euro al Banco Alimentare per acquistare cibi da destinare alle persone bisognose e alla Società di San Vincenzo de Paoli, associazione cattolica ma laica che opera soprattutto nelle parrocchie e che ha come scopo principale quello di aiutare le persone più sfortunate: i poveri, gli ammalati, gli stranieri, gli ex carcerati, gli anziani soli, sia dal punto di vista materiale-finanziario che da quello morale-culturale.

“Le parole Condivisione e Dono sintetizzano i valori che muovono i nostri sostegni alle associazioni di volontariato – ha affermato Mariano Bizzarri Ollandini Amministratore Unico del Corpo Guardie di Città – perché è dovere di tutti recuperare le eccedenze per condividerle con chi dona la propria esistenza per i più poveri restituendo al cibo il valore di dono per la vita dell’uomo, un dono che non può essere sprecato ma va condiviso con chi è in difficoltà ”.

Anche quest’anno l’evento benefico, organizzato nel giardino del Ristorante dell’Ippodromo di San Rossore in occasione della Corsa Ippica Premio Corpo Guardie di Città, sarà rimandato a data da destinarsi per concretizzare il sostegno di numerose realtà del territorio che ogni anno mettono in palio numerosi e prestigiosi premi per il torneo benefico di Burraco e per la lotteria di beneficenza oltre a dare un importante contributo per la realizzazione della manifestazione affinché sia realizzato un avvenimento di socializzazione adeguato alle nobili finalità solidali.

Momenti di aggregazione come il Premio Corpo Guardie di Città possono rappresentare un antidoto contro lo sconforto ed i timori di questo periodo di crisi sociale/economica causata dal Covid, per questo dopo l’emergenza sanitaria, forse nel mese di Aprile 2022, sarà organizzata la consueta manifestazione solidale per devolvere, come ogni anno, l’intero ricavato in quota parte alla “onlus la città dei bambini di padre Ernesto Saksida” per sostenere la missione salesiana – cidade dom bosco – che ogni giorno assiste, nutre, educata, istruisce e cura più di 2000 bambini bisognosi delle favelas di Corumbà (Brasile) proteggendoli dall’ampia diffusione di torture, maltrattamenti, reclutamenti dei trafficanti che li sfruttano, con violenze di ogni genere, per lo spaccio di droga nella terra di confine con la Bolivia ed anche per il turismo sessuale dei pedofili – e alla “Gma ( gruppo missioni africa ) onlus“ che si rivolge a favore di minori poveri e comunque vulnerabili dell’Eritrea e dell’Etiopia, con l’impegno di diffondere una cultura di solidarietà, di giustizia, di pace, di servizio e di promozione sociale verso popolazioni svantaggiate per un cammino di auto-sviluppo.

Il prossimo evento primaverile, oltre ad essere un’occasione di incontro e di riflessione comune su ciò che accade nel territorio, avrà anche lo scopo di sostenere le associazioni di volontariato AVIS ed ADMO (sensibilizzando tutti i presenti con lo scopo di farli diventare donatori di sangue e di midollo osseo).

Ultime Notizie

Senza Green Pass sul bus, l’autista avverte la Polizia, sanzionato un 56enne

Erano le 8:20 quando una pattuglia della Squadra Volanti è intervenuta in via Gramsci a Pisa Il motivo è da ricercarsi nella  segnalazione da...

Qualità aria a Pontedera, presentata mozione per conoscere la sua salute

Dopo le notizie giunte da Santa Croce Sull'Arno, dove per 5 volte è stata superata nei giorni scorsi il valore limite dell'aria del PM...

Vecchiano: quando a parlare della Memoria è la comunità

Quando a parlare della Memoria è la comunità: in arrivo le iniziative in occasione della ricorrenza del 27 gennaio a Vecchiano, di seguito il...

Ponsacco ricorda le vittime dell’Olocausto

L’Assessorato alla cultura, insieme all’associazione Talea Aps e l’A.N.P.I. sez. Ponsacco, ha pensato di ricordare le vittime dei lager nazisti attraverso una mostra fotografica...

Covid, sale il tasso dei positivi al 16,02%, 42 decessi e 10.535 nuovi contagi in Toscana

Coronavirus, 10.535 nuovi positivi, età media 36 anni. I decessi sono 42. Questi i dati accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle...

In corsia al Santa Chiara senza green pass: tirocinante no vax denunciata

Il medico di turno ha chiesto l’intervento della polizia. La tirocinante è stata identificata e denunciata. Alle ore 22:30 circa di lunedì scorso, 24 gennaio,...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Muore improvvisamente bidello dell’Itis di Pontedera

Lutto nel mondo della scuola: muore collaboratore molto conosciuto dell'Itis Marconi di Pontedera. PONTEDERA. Si è spento improvvisamente nelle scorse ore Stefano Grazzini, 56 anni,...

Uccisa da un malore improvviso in casa

Il dramma a Pisa, danna stroncata da un malore improvviso che non le ha lasciato scampo. La vittima è Lucia Franchini, 68 anni, volto noto...

Tragedia a Pisa: militare di 47 anni trovato morto

Trovato morto un militare di 47 anni nella struttura del Cisam di San Piero a Grado. Ipotesi suicidio. Tragedia al Centro Interforze Studi e Applicazioni...

Atti sessuali con 13enne: istruttore della Valdera arrestato

Pesante accusa nei confronti dell'uomo, un istruttore di 70 anni di un centro ippico della Valdera, che adesso si trova in carcere. Da settembre scorso...

Deceduta giovane barista di Ponsacco

Aveva solo 47 anni, volto conosciuto e sorridente, sempre disponibile al buon umore e professionalmente ineccepibile,  per questo Elisa era molto apprezzata dalla clientela. Ancora...

Sparito nel nulla: Matteo ancora non si trova, proseguono le ricerche

È avvolta nel mistero la scomparsa di Matteo Della Longa, svanito nel nulla nel pomeriggio di lunedì scorso. Da lunedì 17 gennaio non si hanno...