5.6 C
Pisa
sabato 17 Aprile 2021

Confesercenti, Gronchi: ”Con il Black Friday rischiano di rimanere black per sempre le nostre città”

Cos’è il sano principio della concorrenza, quello che rappresenta il quotidiano modo di operare delle nostre botteghe? Confrontarsi con gli altri, partendo dalla stessa linea e godendo di pari opportunità.

Ecco nel Black Friday 2020 questo non è successo. Di fronte ad una situazione caratterizzata dalle chiusure forzate nelle regioni rosse e arancioni allo stop nel fine settimana imposto alle attività di gallerie e centri commerciali, sostenere il commercio avrebbe voluto dire rimandare il Black Friday.

“Purtroppo è mancato il coraggio di una parte delle associazioni che dovrebbero sostenere le imprese italiane ed una visione politica più ampia da parte del nostro Governo, – spiega il presidente Confesercenti Toscana Nico Gronchi. – La richiesta che come Confesercenti avevamo posto, come già sperimentato in Francia, era rimandare di almeno una settimana tale periodo permettendo così ad un numero maggiore di aziende di poter beneficiare di rilevanti quantità in termini di acquisto. La decisione di non decidere, invece, è ovviamente andata, di fatto, a favorire l’e-commerce dei grandi players internazionali”.

 

I numeri economici legati al Black Friday sono importanti: lo scorso anno ha voluto significare acquisti per circa 700 milioni e, contestualmente, negli ultimi anni la crescita dell’e-commerce in Italia è stata tumultuosa, passando dai 35 miliardi di € del 2017 ai 65-70 stimati per il 20212. A fronte di tutto questo una tassazione leggerissima: le tasse pagate nel 2019 da Amazon sono state 11 milioni; Google 5,7 milioni; Facebook 2,3 milioni Netflix € 6000. Complessivamente si stima che l’ammontare complessivo delle tasse non pagate dai colossi del web, con meccanismi di elusione dal 2015 al 2020, sia circa di 50 miliardi. E anche in questo caso la Francia sta prendendo iniziative, nel vuoto dell’Unione Europea e dell’Italia.

“Un’evidente stortura fiscale che deve essere cancellata al più presto – ha poi proseguito Gronchi – perché impedisce di fatto alle imprese locali di costruirsi un’opportunità di reddito sull’online. Come immaginare di essere concorrenziali se i colossi mondiali godono di benefit che impediscono qualsiasi concorrenza?”

Nello spirito che ha anche caratterizzato i recenti inviti del presidente Giani in merito agli acquisti toscani e di vicinato, e l’intesa Comitato Consumatori – Regione Toscana che va nella stessa direzione, ci piace evidenziare che è in fase di lancio un appello/impegno che i dipendenti di Confesercenti e delle società collegate nel quale sottoscriveranno e promuoveranno per effettuare gli acquisti di Natale nella rete dei negozi di vicinato, evitando acquisti sulle piattaforme dei grandi player del commercio on line, tra cui naturalmente Amazon, per privilegiare anche in questo caso l’online sotto casa.

 

Ultime Notizie

Zona del Cuoio: ritorno dall’inferno, sabato torna arancione

La Toscana rimane in zona arancione anche la prossima settimana, o forse meglio dire: "finalmente ancor più arancione" In una nota diffusa dal governatore Giani...

Covid: “emergenza da non sottovalutare a Calcinaia e Fornacette”

CALCINAIA. Bilancio settimanale quello reso pubblico dal comune di Calcinaia, in merito alla crisi sanitaria che non fa stare del tutto tranquilli. In base ai...

Da maggio sì agli spostamenti tra regioni, ma ci sono alcune regole

A partire dal mese di maggio saranno consentiti gli spostamenti tra regioni. Sì agli spostamenti ma con alcune regole da rispettare, vediamo quali: Saranno liberi...

Indagine sulle mascherine, il Comune di Cascina rassicura: “prosegue la distribuzione”

CASCINA. In seguito all'indagine nazionale della Guardia di Finanza che ha bloccato molti lotti di mascherina, il Comune di Cascina ha rassicurato i cittadini...

“L’aborto farmacologico è una menzogna vergognosa che riguarda la salute e la vita della donna”

PONTEDERA. La Dott. Donatella Isca, referente ProVita e Famiglia Onlus, interviene sul dibattito riguardante l'aborto farmacologico: "È davvero sconcertante la capacità delle ideologie di...

Pontedera partecipa alla giornata nazionale di raccolta di plastica

PONTEDERA. Il 18 aprile 2021 è la giornata nazionale di raccolta della plastica, il Comune di Pontedera aderisce all'iniziativa. Si tratta del più grande evento...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Vaccino Moderna, agende aperte dalle ore 19 di oggi 23 marzo

TOSCANA. Le persone con elevata fragilità (estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi), che abbiano già effettuato la registrazione, potranno prenotare il vaccino a partire...

Morte Marco Junior Del Rosso, indagato tecnico del Comune

PONTEDERA. Nella giornata di ieri è stato effettuato un sopralluogo da parte di un consulente tecnico per ricostruire la dinamica dell'incidente. Come riporta Il Tirreno,...