30.4 C
Pisa
mercoledì 10 Agosto 2022

Condannato a 30 anni per omicidio e associazione mafiosa: latitante arrestato all’ospedale Lotti

Nicola Lovisco è stato rintracciato ed arrestato dagli investigatori della squadra Mobile di Pisa all’interno dell’Ospedale Lotti di Pontedera.

Nella notte appena trascorsa, la Polizia di Stato di Pisa ha tratto in arresto Nicola Lovisco, nato Melfi (PZ) classe 1969, domiciliato in Ponsacco (PI) ricercato tanto in Italia quanto in ambito internazionale poiché destinatario di una condanna a 30 anni di reclusione per associazione mafiosa e omicidio aggravato dal metodo mafioso.

La squadra Mobile della Questura di Pisa, a seguito di articolata attività investigativa iniziata nel giugno scorso in stretta sinergia con la squadra mobile di Potenza, sotto il coordinamento della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Salerno, nonché a livello centrale dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine e dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, ha rintracciato l’uomo a Pontedera dopo una latitanza durata alcune settimane, a seguito della pronuncia di condanna definitiva emessa dalla Corte Suprema di Cassazione.

Originario della Basilicata e domiciliato da anni nel territorio pisano, l’uomo era destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Salerno emesso a seguito della pronuncia in Cassazione avvenuta il primo giugno scorso. Nelle more della pronuncia, il condannato aveva fatto nel frattempo perdere le proprie tracce.

Nicola Lovisco, esponente del clan “Di Muro – Delli Gatti” di Melfi (PZ) doveva espiare 30 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio aggravato da metodo mafioso, occultamento/distruzione di cadavere e violazioni sulla legge sulle armi, commessi nel 2007.

L’attività investigativa, avviata anche in ambito internazionale a seguito della sua irreperibilità, aveva condotto a reperire notizie circa una sua probabile presenza in territorio ungherese, ove si era rifugiato sotto falsa identità. Pertanto, a seguito della dichiarazione dello stato di latitanza, a suo carico era stato spiccato anche un Mandato di Arresto Europeo, richiesto dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Salerno, con successiva estensione delle ricerche in campo internazionale avviate attraverso il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia .

I successivi riscontri investigativi effettuati nelle ultime 48 ore dalla Polizia di Stato avevano condotto a riporre nuova attenzione al territorio pisano, all’interno del quale il latitante poteva aver fatto rientro. L’intuizione ha trovato conferma nella tarda nottata di oggi quando Nicola Lovisco, dopo mirate ricerche, è stato rintracciato ed arrestato dagli investigatori della squadra Mobile di Pisa all’interno dell’Ospedale Lotti di Pontedera dove si era appena recato per essere sottoposto a visita a seguito di un malore.

Lovisco, che non ha opposto resistenza è stato, dopo gli adempimenti di rito, associato presso la locale Casa circondariale Don Bosco.

Fonte: Questura di Pisa

Ultime Notizie

Covid, 1.397 i nuovi casi in Toscana e altri 9 decessi. Ricoveri in calo

CORONAVIRUS. 1.397 i nuovi casi. Età media 48 anni. Nove i decessi. I ricoverati sono 562 (12 in meno rispetto a ieri), di cui 22...

Covid, altri 162 nuovi positivi tra Pisa e provincia

Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus delle ultime 24 ore in Toscana, con particolare riferimento alla provincia di Pisa. I nuovi casi positivi sono 1.397 su...

Peccioli e Creta, un anno di gemellaggio tra donatori di sangue

La fiamma del dono alimenta il primo anno di gemellaggio tra il Gruppo Fratres di Fabbrica e i "fratelli" Donatori di Vita di Rethymno. È passato...

Il ciclismo toscano piange la scomparsa di Giuliano Baronti

"Dopo una breve malattia, stanotte è arrivato l'ultimo sospiro di questo grandissimo appassionato di ciclismo", lo si apprende dalla Federazione Ciclistica Italiana. "Tutto il ciclismo...

Iride compie 107 anni e sconfigge anche il virus

Centosette anni e non dimostrarli, né sentirli: auguri Iride! Iride Cordani sconfigge il Covid e taglia con disinvoltura il traguardo dei 107 anni. Circondata dall'affetto della...

A Cascina il Municipio è illuminato con i colori della pace

Cascina. Il Municipio illuminato con i colori della bandiera della pace per non dimenticare i conflitti e le tensioni nel mondo. Non dimenticare le guerre...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia con la moto in autostrada: muore una coppia della Valdera

Una tragedia sulla A11: sbalzati giù dalla moto per un tamponamento, i due innamorati hanno perso la vita insieme. PONTEDERA – L’incidente è avvenuto ieri,...

Valdera, malore fatale: muore a 49 anni

I soccorsi arrivati sul posto non ce l'hanno fatta a tenere in vita l'uomo, un 49enne italiano. Sul posto anche i carabinieri per gli...

Tragico incidente, ciao Eleonora ed Emanuele. Il cordoglio sui social

I due fidanzati, residenti in Valdera, hanno perso la vita in un drammatico incidente sull'A11. Fiume di messaggi di cordoglio per la scomparsa di Eleonora...

Muore noto professore, lutto a Pontedera

Addio al professor Mario Pisanu. PONTEDERA. Si è spento nella giornata di martedì il professor Mario Pisanu, noto docente di lettere che ha insegnato all’istituto...

Giovane ucciso a Pisa, l’omicida si è costituito: le dichiarazioni del sindaco Conti

 Il giovane è stato ucciso nel pomeriggio di ieri con un colpo di coltello, l’omicida si è costituito alla polizia: il sindaco Conti interviene...

Rinvenuto corpo esanime nelle antiche terme

Il corpo privo di vita è stato rinvenuto nella giornata di oggi. Il corpo esanime di un uomo di 79 anni di Pomarance è stato...