21.4 C
Pisa
martedì 4 Ottobre 2022

Chianni: bambini iscritti ‘all’Infanzia’ non hanno ritrovato la loro scuola

A Chianni le bambine e i bambini iscritti alla Scuola dell’Infanzia non hanno ritrovato la loro scuola, magari hanno visto sorelle e fratelli rientrare e loro sono rimasti a casa. Questo, quanto si riporta in un comunicato stampa dell’amministrazione comunale di Chianni.

“Questa è la situazione della giornata di oggi che sarebbe dovuta essere una giornata di allegria e ripartenza per i bimbi di Chianni come per tutti gli altri nella Toscana. Ma così non è stato, nessuno si è occupato di far aprire la nostra scuola. Anzi, visto il tragico risultato, sembra proprio che l’obiettivo fosse quello: chiudere”.

“Sono affermazioni gravi, importanti – si riporta nel documento stampa del comune di Chianni – ma sicuramente lo svolgersi dei fatti ci dà ragione. In funzione delle sole 9 iscrizioni (su 15 bambini) avvenute lo scorso gennaio per l’anno 2022/2023, il provveditore ha visto bene a primavera di togliere la sezione infanzia a Chianni. Da lì, subito la mobilitazione dell’Amministrazione con riunioni, incontri, appelli e opere di convincimento verso i genitori che avevano, per esigenze varie, deciso di iscrivere i loro bambini in altri paesi vicini. Siamo riusciti ad arrivare a 11 bambini per il ripensamento di due famiglie”.

“L’istituto comprensivo, a seguito delle nostre pressioni, aveva proposto di utilizzare delle ore a disposizione di ciascun istituto (25 ore) per coprire almeno la mattina, il resto della giornata sarebbe stato integrato dalla disponibilità economica dal bilancio comunale. Una prospettiva non ottimale ma in questo modo l’asilo avrebbe riaperto Sotto consiglio e appoggio di personale provinciale, al fine di richiedere la nostra sezione, abbiamo raccolto le dichiarazioni scritte dei genitori sulla disponibilità a frequentare la scuola di Chianni”.

“Ancora una volta – si riporta nel docuemtno stampa  –  si è cercato di sensibilizzare i genitori per aumentare il numero degli iscritti. Il numero è rimasto ad 11. Ad agosto il provveditore, che nel frattempo era cambiato, non ha ritenuto possibile, visto il numero, di ripristinare la sezione. L’unica possibilità rimaneva il contributo delle 25 ore”.

“Nel frattempo le ore erano diventate 15, integrato con il contributo economico maggiore da parte del Comune. Questi gli accordi presi in Conferenza educativa il giorno 8 Settembre, salvo poi definire i dettagli tecnici telefonicamente il giorno successivo”.

“Il 9 Settembre per motivi legati alla sicurezza e alla regolarità della soluzione, l’Istituto ci ha comunicato (dopo aver valutato a mente fredda…) che non avrebbe fornito alcuna insegnante e che l’unica soluzione è istituire un asilo comunale, abbandonando i bambini e le loro famiglie senza comunicazioni ufficiali, senza soluzioni alternative”.

“Come Comune, ci siamo attivati per organizzare il trasporto (gratuito) presso la scuola dell’Infanzia prescelta. Vogliamo fortemente riaprire, capire i tempi e i modi per farlo; aprire un asilo comunale che non sia vittima dei ricatti (da capire se politici o meno) delle istituzioni che ci circondano. Tutti, a tutti i livelli hanno (a questo punto) finto di sostenere la nostra lotta per portarci verso un cappio da cui non è stato possibile trovare una via di uscita”.

“Avremmo potuto organizzarci con la costituzione di una scuola Comunale, ci sarebbero stati tempi e modi. Ma purtroppo non è andata così: ora non possiamo assolutamente fermarci. Non servirà ad aprire oggi il nostro asilo ma è nostra intenzione portare all’attenzione di tutti gli organi possibili, che sia la stampa o il Ministero o chiunque altro, il trattamento irresponsabile che abbiamo ricevuto. Deplorevole il comportamento di chi specula politicamente sul nostro operato quando abbiamo sempre dedicato tanto alla scuola, alla formazione e ai nostri ragazzi”. Conclude il documento diffuso dall’amministrazione comunale di Chianni.

Ultime Notizie

Lutto nel mondo del ciclismo, si è spento Renzo Maltinti

Una vita spesa e vissuta a fianco del ciclismo, lo sport che ha amato fino all'ultimo. E' venuto a mancare ieri Renzo Maltinti, non ce...

Calci, chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio

Chiusa la campagna antincendio 2022: il bilancio dell’amministrazione comunale. Chiusa la campagna Antincendi boschivi 2022, nei primi nove mesi dell’anno in Toscana sono stati contati 591 incendi...

Elezioni Rsu alberghiero Matteotti, Uil: “Non parteciperemo al voto”

Di seguito il comunicato stampa della segreteria provinciale UIL scuola in merito alle procedure di elezione e individuazione delle RSU per l’istituto alberghiero Giacomo Matteotti di...

Rissa in campo (e fuori) tra baby-calciatori: “Sassate, calci e pugni”

Di seguito il comunicato stampa dell'associazione sportiva dilettantistica San Frediano Calcio 1922. Una rissa è scoppiata sabato pomeriggio durante la partita tra gli allievi di Romito e...

Malore in mare, uomo muore annegato

Secondo una prima ipotesi, il turista potrebbe essere annegato per un malore in acqua. Un turista tedesco di circa 70 anni è morto poco dopo le...

Tamponamento a catena in Fi-Pi-Li, coinvolti tre veicoli

Coda sulla superstrada a causa di un incidente avvenuto questa mattina. Un incidente si è verificato nella mattinata di oggi 4 ottobre, intorno alle 07.30, sulla...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Toscana, 1.200 nuovi positivi al Covid e 11 decessi (+2 a Pisa), +34 ricoverati e +8 in TI

CORONAVIRUS. 1.200 nuovi positivi, età media 45 anni. 11 decessi. I ricoverati sono 685 (34 in più rispetto a ieri), di cui 29 in terapia...

Incendio nella notte in un’azienda, in fiamme automezzi e tettoia

In fiamme alcuni automezzi dell'azienda Slesa di Ponsacco. L'intervento dei Vigili del fuoco nella notte in viale Europa . PONSACCO. Un incendio è divampato nell'azienda...

Automobilista sventa la truffa dello specchietto

Massima attenzione alle truffe dello specchietto in provincia di Pisa. Due giovani, stando a quanto riportato dalla segnalazione di una donna sul gruppo social della...

11enni schiaffeggiati e minacciati con una spranga di ferro a Ponsacco: individuati gli autori

Grave episodio di bullismo, i carabinieri di Ponsacco individuano gli autori: sono due ragazzini di dieci anni PONSACCO. Il 19 Settembre i carabinieri di Ponsacco...

Muore noto professore di storia e lettere

Addio allo stimato docente Mario Lido Romboli. Lutto per la scomparsa del professore Mario Lido Romboli, ex insegnante di storia e lettere all'Istituto Pesenti di Cascina...

Piazzavano ingenti quantità di droga in Valdera, misure cautelari per quattro giovani

Misure cautelari per quattro giovani: ingenti quantità di eroina, marijuana, hashish smistati in Valdera e grandi somme di denaro sequestrate dai Carabinieri. PONTEDERA - I...