11 C
Pisa
sabato 27 Novembre 2021

AOUP, violenza sulle donne: “il mondo vi ascolta, rompete il silenzio!”

Anche l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana entra in gioco per l’eliminazione della violenza contro le donne promossa da Fondazione Onda con l’(H)-Open Week dal 22 al 28 novembre.

L’obiettivo è per supportare tutte le vittime di violenza e incoraggiarle a rompere il silenzio, fornendo strumenti concreti e indirizzi a cui rivolgersi per chiedere aiuto. Gli ospedali Bollini Rosa e i centri antiviolenza offriranno quindi gratuitamente alla popolazione femminile servizi clinici e informativi, in presenza e a distanza, consulenze e colloqui.

A Pisa in AOUP sono state organizzate le seguenti iniziative:

  • Inaugurazione panchina rossa il 25 novembre, alle 12, nel giardino antistante l’ingresso principale dello stabilimento di Cisanello (Ingresso 2) per aumentare la consapevolezza sulla tematica della violenza contro le donne. All’evento, oltre alla task force aziendale Rete codice rosa e alla direzione aziendale, parteciperanno le autorità cittadine e i rappresentati delle associazioni che aderiscono alla rete.
  • Sempre il 25 novembre, dalle 15.30 alle 17.30, all’Edificio 10 dell’Ospedale di Cisanello (Aula II piano) si terrà l’evento dal titolo “Il colore delle parole“, organizzato dal Cug-Comitato unico di garanzia aziendale in collaborazione con la rete aziendale Codice rosa e Bollini Rosa, per sottolineare che nessuna parola è neutra ma ha sempre un peso e può lasciare un segno, anche in termini di violenza, sia in ambito lavorativo che familiare.

Il 22, 23, 24, 25 e 26 novembre, invece, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 alla Scuola Medica (2° piano, via Roma, 55) si terrà uno sportello medico legale rivolto a chi desidera prenotare un colloquio con uno specialista del settore in grado di fornire informazioni sugli aspetti medico legali inerenti il percorso del codice rosa quali la tipologia di lesioni e gli accertamenti di natura forense (sia di natura genetica che tossicologica). L’iniziativa è stata promossa dalle strutture aziendali di Medicina Legale e di Tossicologia forense. E’ obbligatoria la prenotazione dal 22 al 26 novembre scrivendo un’email a: medicina.legale@ao-pisa.toscana.it specificando l’argomento di interesse per organizzare il colloquio con lo specialista più idoneo (medico legale, tossicologo forense, genetista forense).

  • Sempre il 25 novembre, all’Edificio 5 dell’Ospedale Santa Chiara (II piano), dalle 9 alle 13, la struttura di Psicologia clinica offre l’opportunità di prenotare colloqui psicologici gratuiti a tutte le vittime di violenza che necessitano di un supporto o di chiarimenti per intraprendere il percorso codice rosa. E’ obbligatorio prenotarsi scrivendo un’email a: ciro.conversano@unipi.it.
  • Infine, ancora il 25 novembre, dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 18, l’associazione Nuovo maschile che afferisce alla rete Codice rosa Aoup offre colloqui gratuiti in sede (via Adolfo Omodeo, 1 Cisanello, Pisa) con psicologi psicoterapeuti a uomini con difficoltà nella gestione della rabbia o che usano violenza nella relazione di coppia, sulla ex compagna o sui figli. La violenza può essere di tipo psicologico (offese, critiche, non ascolto), fisico, economico, sessuale, così come si può manifestare sottoforma di stalking, controllo e isolamento. Per prenotare un colloquio, scrivere all’email: nuovomaschile@gmail.com indicando nome, motivo del contatto ‘prenotazione colloquio’, e numero al quale si desidera essere contattati per fissare l’appuntamento.

Ultime Notizie

Corpo Guardie di Città per i bisognosi: donazioni e aiuti solidali

Le persone in condizione di povertà aumentano drasticamente, soprattutto in periodo di pandemia. Gli aiuti concreti e solidali del Corpo Guardie di Città a...

Pontedera, l’ecomostro diventerà una scuola: tempi stretti ma avanti con i lavori

L’ecomostoro diventerà una scuola nuova, moderna e sicura. Il sindaco Franconi aggiorna sull’andamento dei lavori Lo ha annunciato il  sindaco di Pontedera, Matteo Franconi, su...

A Pontedera la celebrazione della Virgo Fidelis e il XXXIV Premio Fellini

La tradizionale celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dei carabineri, e la consegna del premio Fellini, quest'anno dedicato a Polizia e alle figure attive nell'emergenza...

Giornata nazionale del Parkinson: oltre 700 i pazienti del “Lotti” di Pontedera

Domani si celebra la “Giornata nazionale del Parkinson” e la neurologia di Pontedera conta ben oltre 700 pazienti: interventi mirati multidisciplinari per combattere una...

Toscana, è boom di vaccini dopo le nuove restrizioni

Le nuove restrizioni per i non vaccinati, imposte proprio ieri dal governo, hanno determinato il boom di prime e terze dosi. Qui le parole...

Scomparso da Pisa: “Non è rientrato in Belgio”

I parenti erano arrivati per riportarlo a casa ma l’uomo sembra scomparso, volontariamente. PISA. Lo ha reso noto l’associazione “Penelope Toscana Odv” con un annuncio...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Tragedia a Capannoli: muore a 27 anni, lascia un bimbo piccolo

CAPANNOLI. Il giovane 27enne Mattia De Santi lascia la famiglia e un figlio piccolo. Inutili i soccorsi.  Il giovane 27enne non viveva in paese da un...

Scontro mortale auto-furgone: perde la vita padre di 32 anni

MONTESCUDAIO. Incidente mortale in provincia di Pisa. Diversi feriti trasportati in ospedale.  Ieri sera, poco prima delle 20 nel Comune di Montescudaio, in Via dei...

Incidente a Ponsacco, un’auto si ribalta

Sul posto ambulanza e polizia municipale. Traffico in tilt. PONSACCO. Spaventoso scontro tra due veicoli, un'auto si ribalta e rimane al centro della carreggiata. Gravi ripercussioni...

I cinghiali gli attraversano improvvisamente la strada, paura in Valdera

Se i lupi non si avvicinano più di tanto alle abitazioni (leggi) come capitato sulle colline di Palaia e San Miniato, la situazione è...

Travolto da un’auto, sfonda il parabrezza: finisce in ospedale

L'uomo è stato centrato in pieno da un'auto. È successo ieri pomeriggio intorno alle 17:30. L’incidente si è verificato a La Capannina, frazione del comune...

Ucciso da una grave malattia a 56 anni

Massimiliano Bottari, 56 anni, operaio della Piaggio, è morto in seguito a una grave malattia. L’uomo lascia la moglie e due figli piccoli, un maschio...