22.8 C
Pisa
domenica 21 Luglio 2024
13:37
LIVE! In continuo aggiornamento

Studenti liceo classico Pontedera protestano contro accorpamento delle classi

10:27

Gli studenti del liceo classico XXV Aprile hanno organizzato una protesta con striscioni e cartelloni contro il possibile accorpamento delle future classi quarte e future terze: molte le motivazioni alla base della manifestazione.

PONTEDERA – Alle ore 8:00 di ieri, 27 marzo, gli studenti del liceo classico XXV Aprile di Pontedera, con l’appoggio di alcuni giovani del liceo scientifico, si sono radunati attorno all’edificio scolastico con striscioni e cartelloni per poi raggiungere il centro città in segno di protesta contro gli accorpamenti proposti per le future classi quarte e terze. I ragazzi e le ragazze hanno sostenuto il loro dissenso alla proposta di accorpamenti sottolineando vari aspetti potenzialmente problematici.

8 e 9 giugno ci saranno le Amministrative in Valdera, hai già deciso per chi votare?

  • Sì, ho già deciso per chi voterò (60%, 741 Votes)
  • No, non ho ancora deciso (26%, 319 Votes)
  • Non andrò a votare (10%, 129 Votes)
  • Voterò scheda bianca (3%, 41 Votes)

Voti totali: 1.230

Loading ... Loading ...

Il primo sarebbe stato registrato in materia di sicurezza: per gli studenti, gli accorpamenti produrrebbero infatti gruppi classe troppo numerosi, formati da circa 30 persone, dunque troppo difficili da gestire. “In un liceo, con questi numeri, è complicato portare avanti una didattica dignitosa” – dice infatti Giada, rappresentante di istituto, a VTrend.it.

Il secondo riguarderebbe invece l’aspetto della continuità didattica, secondo i liceali pontederesi già deficitaria a causa dell’emergenza sanitaria e ancor di più gravata dalle criticità legate alle classi troppo numerose.

Il terzo problema riguarderebbe invece la riduzione dei posti di lavoro nella scuola conseguente agli accorpamenti: “Con gli accorpamenti molti professori perderebbero il loro impiego: sembra una cosa da nulla ma trovarsi con molti insegnanti in meno è svantaggioso per tutti gli studenti e soprattutto per quelli delle classi quinte che sarebbero disorientati perché costretti a iniziare un percorso da zero con nuovi docenti proprio nell’anno più importante, quello della Maturità” – continua la rappresentante.

Secondo gli studenti, gli accorpamenti determinerebbero infine conseguenze spiacevoli anche per il futuro del loro istituto: “Il rischio è che molti ragazzi e ragazze se ne vadano in altre scuole come già è accaduto: l’anno scorso ci sono state infatti un centinaio di richieste di nulla osta per cambiare istituto” – dice Giada.

Gli alunni del XXV Aprile restano al momento in attesa di aggiornamenti sulla questione a seguito degli incontri previsti tra istituto e Provincia: in caso di risposta negativa alle richieste, saranno dunque considerate nuove giornate di manifestazione e scioperi.

Martina Crecchi – © Riproduzione Riservata.

Ultime Notizie

Incendio Geofor: aggiornamento e comunicato dell’azienda

In merito all'incendio sviluppatosi nel pomeriggio di questa sera 20 luglio, presso Geofor Pontedera, l'azienda fornisce dettagli ed aggiornamento sull'accaduto. Questo il comunicato integrale: "A fuoco...

Incendio alla Geofor, numerose squadre di vigili del fuoco stanno intervenendo

Sono diverse le squadre intervenute per spegnere l'incendio sviluppatesi allo stabilimento Geofor di Gello. L'incendio sarebbe scoppiato intorno alle 19,00 di oggi sabato 20 luglio....

Rubano in uno stabilimento balneare a Tirrenia: presi quattro minori

I quattro minorenni sono stati trovati con la refurtiva, ora sottoposta a sequestro. In vista della stagione estiva, per garantire la sicurezza di cittadini e...

Arriva fino in Norvegia in bicicletta per Unicef: la grande storia del vicarese Carlo

Carlo Pellegrini ha viaggiato per centinaia di chilometri per l'Unicef, raccogliendo circa 1000 euro. Si è conclusa la pedalata della solidarietà di Carlo Pellegrini cittadino...

Addio a Veniero, storico fotografo di Tirrenia

Veniero Bianchi, celebre fotografo del lungomare pisano, se n'è andato all'età di 85 anni. "Era una memoria storica di Tirrenia". Così si legge sui social...

Partono i lavori all’Ipsia di Pontedera: 150mila euro della Provincia

Si tratta della sostituzione della pavimentazione a causa degli eventi atmosferici dell'autunno scorso. La consigliera all'edilizia Bibolotti: "Vogliamo finire il prima possibile". Al via da...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Maturità, ITIS Marconi Pontedera: ecco i nomi dei centisti e delle centiste

PONTEDERA. L’ITIS Guglielmo Marconi comunica i nomi degli studenti e delle studentesse che hanno riscosso il massimo dei voti (100/100) all’ultimo esame di Stato. Si...

Muore a 46 anni, lutto in Alta Valdera

Profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Francesco Martini. È sconvolta e incredula l’Alta Valdera, che si è svegliata con la notizia terribile della prematura...

Maturità, IPSAR Matteotti Pisa: ecco i nomi dei centisti e delle centiste

PISA. L'IPSAR Giacomo Matteotti comunica i nomi degli studenti e delle studentesse che hanno riscosso il massimo dei voti (100/100) all’ultimo esame di Stato. Si comunicano...

Roberto, appassionato di Mountain bike, ucciso da un malore in Valdera

Profondo cordoglio per la scomparsa di Roberto Terreni, imprenditore appassionato di Mountain bike.  È sconvolta e incredula la comunità di Ponsacco, che si è svegliata...

Mezzo pesante in fiamme a Pontedera: Vigili del Fuoco in azione [FOTO]

L'incendio è divampato nel pomeriggio di oggi, martedì 16 luglio.  Intorno alle 16 di oggi, martedì 16 luglio, un mezzo pesante ha preso fuoco a Pontedera,...

Restyling della Stazione, Pisa si aggiudica il 3° premio internazionale 

Opere pubbliche, il Comune di Pisa si aggiudica il 3° premio internazionale “CITY SCAPE Award 2024” per il restyling della Stazione. Il Comune di Pisa...