19.1 C
Pisa
sabato 19 Giugno 2021

Retrocessione FC Ponsacco, Anche la Lega si oppone

PONSACCO. Dopo la decisione della Lega Nazionali Dilettanti di cristallizzare le classifiche, il FC Ponsacco rischia di retrocedere di ufficio, senza avere l’opportunità, quindi, di giocarsi la salvezza sul campo. Ne abbiamo parlato in un altro articolo, clicca QUI.

Dopo la prima dichiarazione dell’amministrazione ponsacchina, è arrivata anche quella del capogruppo della Lega Ponsacco Federico D’Anniballe. In un suo comunicato, D’Anniballe critica duramente la decisione della Lega dei Dilettanti: “Per quanto riguarda la Serie D, il consiglio della Lega Nazionale di categoria ha deciso all’unanimità di proporre al Consiglio Federale la cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento.

Se la proposta sarà approvata – continua D’Anniballe – il Ponsacco retrocederà quando ancora aveva la possibilità di salvarsi sul campo. Siamo obiettivamente difronte ad una delle più grandi mostruosità che il nostro ordinamento sportivo abbia mai conosciuto.

Giuridicamente stanno calpestando capisaldi di civiltà giuridica quali il “caso fortuito”, “l’impossibilità sopravvenuta” e la “forza maggiore” ovvero quegli avvenimenti imprevedibili ed eccezionali in presenza dei quali è impedita l’applicazione di sanzioni o conseguenze negative in qualsiasi settore del diritto. Se l’epidemia non consente la ripresa dei campionati ciò non può e non deve andare a danno delle società partecipanti.

Dal punto di vista del diritto sportivo le cose stanno anche peggio. Una decisione di siffatto genere scontra con lo spirito con cui sono state scritte molte norme del regolamento della Lega Nazionale Dilettanti; l’art.30 prima di tutte che in caso di gara interrotta in conseguenza di fatti o situazioni non imputabili (appunto) alle società, non prevede certo l’acquisizione del risultato maturato al momento dell’interruzione ma il recupero mediante la prosecuzione in altra data.

E peggio ancora. Neppure hanno tenuto conto, ed anzi si sono mossi in spregio, alle linee guida che l’UEFA ha emanato per la qualificazione delle squadre nazionali alle competizioni europee per club, linee guida che impongono alle federazioni di tener conto, in caso di interruzione dei campionati, dei principi del merito sportivo – che non può certo essere stimato a 2/3 ma solo al termine del campionato – e della non discriminazione di cui non è certo esente una decisione di questo tipo.

E’ sacrosanto e legittimo – conclude il capogruppo della Lega – reagire con forza e non piegarsi a questo abominio e sono fermamente convinto che i colleghi incaricati dal comitato “Salviamoci” formato dalle squadre danneggiate, sapranno far valere le nostre ragioni.

Ultime Notizie

Tanti ospiti e personaggi dello spettacolo attesi venerdì al Bagno Vittoria di Tirrenia

TIRRENIA. Un grande evento benefico attende il litorale pisano venerdì 25 giugno alle ore 18 a Tirrenia con il "Calendario della Rinascita da crisalide...

Ennesimo incidente in FiPiLi, un tamponamento paralizza il traffico

Non si placano gli incidenti sulla Fi-Pi-Li. La grande arteria stradale, ormai martoriata dai lavori e dall'intenso traffico che si registra ogni giorno, è...

Caso Scieri, tre imputati chiedono il processo abbreviato

Tre dei cinque imputati nel processo per la morte di Emanuele Scieri, il parà di 26 anni morto nella caserma Gamerra di Pisa il 13...

Lupino confessa: ”Un colpo di pistola letale, è così che ho ucciso Khrystyna”

Risale a pochi giorni fa la confessione di Francesco Lupino, è lui l'assassino di Maria Khrystyna Novak (leggi QUI).  Il vicino di casa della ragazza,...

Bloccato in stazione, l’odissea quotidiana dei disabili

PONTEDERA. Una lunga odissea quella vissuta da Luigi Gariano, di cui vi abbiamo raccontato la triste vicenda QUI. "È inaccettabile quanto accaduto al nostro...

Lavori terminati, via Lungomonte riapre ufficialmente al traffico

SANTA MARIA A MONTE. E' ufficialmente riaperta al transito via Lungomonte a Montecalvoli."A seguito dei lavori (QUI la notizia) effettuati dall’Amministrazione Comunale per la...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...