11.3 C
Pisa
martedì 18 Maggio 2021

Nuovo Dpcm in arrivo: verso la conferma di divieti e ulteriori strette

Con le regole del nuovo Dpcm, da lunedì 11 gennaio mezza Italia rischia la zona arancione. 

Ad esempio in Emilia Romagna si dà per scontata l’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, mentre nel Lazio a preoccupare è “il peggioramento della curva”. Anche il Veneto ha superato la soglia, così come il limite è stato raggiunto anche dalla Lombardia, con la Liguria appena sotto. Rischio alto inoltre per Piemonte, Puglia, Calabria e Basilicata. 

Cosa aspettarsi dunque dal nuovo Dpcm in arrivo? Questo verrà varato nel fine settimana ed entrerà in vigore a partire dal 16 gennaio, prevedendo sicuramente regole rigide e la proroga di alcuni divieti, compreso quello di spostamento tra le regioni almeno fino al 31 gennaio. Scontato anche il rinnovo del coprifuoco alle 22, così come la chiusura di palestre, cinema e teatri. Nelle zone gialle molto probabilmente bar e ristoranti continueranno a restare aperti ma con l’obbligo di chiusura alle ore 18. A raccomandare questi severi provvedimenti sono gli stessi scienziati, come sottolineato nell’ultimo bollettino: “Si rammenta la necessità di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone. È fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e rimanga a casa il più possibile. Si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine”.

 

Atteso per oggi, invece, il verdetto sulle fasce di colore (di cui vi abbiamo parlato QUI), e sembra inevitabile che molte regioni torneranno a colorarsi di arancione. Ricordiamo come con Rt a 1 si entra in arancione e gli spostamenti sono liberi dalle 5 alle 22, ma non si può uscire dal Comune di residenza, i bar e i ristoranti resteranno chiusi (ad eccezione di asporto e domicilio) ed i negozi aperti. Con l’Rt a 1,25 si va invece in fascia rossa e quindi tutti gli spostamenti vietati se non “per comprovate esigenze” e negozi chiusi, seppur con alcune deroghe. La nuova ordinanza del ministro della Salute sarà firmata oggi ed entrerà in vigore a partire da lunedì. Il destino di Emilia-Romagna e Lazio pare essere il medesimo, ovvero la zona arancione. Ad accomunare lo stesso rischio anche Lombardia, Veneto, Liguria, Puglia, Calabria, Marche e Basilicata. Tranquilla pare invece essere la Toscana, così come Friuli-Venezia Giulia, Campania e Molise che quasi certamente rientrerebbero in fascia gialla.

L.C.

Ultime Notizie

Calcinaia, un arcobaleno contro l’odio e le discriminazioni

Il Comune di Calcinaia celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La sera di Lunedì 17 Maggio il Palazzo Municipale sarà...

Cascina: incidente in FiPiLi, fino a 7 km di coda

Si susseguono giornalmente gli incidenti in FiPiLi, altri vengono segnalati in queste ore. Altri incidenti in FiPiLi questo pomeriggio intorno alle 17,30 in prossimità dell'uscita...

Riaperture, Draghi: coprifuoco alle 23 e dal 21 giugno abolito

La proposta di Draghi verrà discussa in queste ore, di seguito una possibile bozza.  Se ne discute in queste ore, la proposta del presidente Draghi...

Vaccino Covid, al via le prenotazioni per le annate 1972-1973

Aperte le prenotazioni per le persone nate nel 1972 e nel 1973. Le persone di 49 e 48 anni quindi da adesso potranno prenotare nei...

Iginio Massari alla ricerca di pasticcieri per la sua nuova pasticceria in Toscana

Il pasticciere più conosciuto d'Italia, Iginio Massari, è pronto ad aprire anche in Toscana una sua pasticceria. La nuova attività aprirà a Firenze e...

Strappa una collanina ad una donna: scippatrice seriale mette a segno l’ennesimo colpo

CASCINA. Un ladro seriale si aggira indisturbato per il territorio cascinese.  Molte le segnalazioni che giungono attraverso mezzo social, ultimo sul gruppo Facebook ''Sei di...

News più lette

Dolore e sgomento a Calcinaia e Pontedera, ci ha lasciato Daniela

VALDERA. Ci ha lascato Daniela Micheletti, persona conosciutissima a Pontedera e Calcinaia, dove insieme al marito Enrico ha gestito l'Edicolé, l'edicola del paese. Daniela,...

Quali sono i comuni della Valdera che rischiano la zona rossa locale?

LA VALDERA. Come anticipato (leggi QUI), nel nuovo decreto anti-Covid le zone rosse scatteranno con il raggiungimento della soglia dei 250 casi settimanali per...

Sgomento in Valdera, oggi l’ultimo saluto ad Antonella

Se ne va all'età di 67 anni, Antonella Barberis, insegnante di educazione fisica conosciutissima in tutta la Valdera. L'ultimo saluto alle ore 11, questa...

Stroncato da un malore, muore a 45 anni dipendente della Biancoforno

PONTEDERA. Se ne è andato alla sola età di 45 anni Paolo Vedovato.  Un malore, poi il ricovero all'Ospedale Lotti di Pontedera. Alcune complicazioni e...

Valdera, muore a 43 anni di tumore

VALDERA. A soli 43 anni muore Michelle Guerrini, da circa 4 anni lottava contro un tumore. Michelle era originaria di San Marcello Pistoiese ma...

Dopo 21 giorni si è ancora contagiosi o si può tornare alla normalità?

COVID-19. È una domanda che molti si pongono: superati i canonici 21 giorni, in cui negli ultimi 7 non si sono manifestati eventi legati...