31.9 C
Pisa
martedì 16 Luglio 2024
13:35
LIVE! In continuo aggiornamento

‘Friends’, l’emozionante lavoro musicale di Pierpaolo Guerrini

13:30

“Da tempo pensavo di produrre un album di brani strumentali – racconta Pierpaolo Guerrini-. Ho sempre composto e lavorato a vari progetti come compositore, producer e sound engineer ma non avevo mai trovato, nel corso di tanti anni, il tempo da dedicare a un progetto interamente mio”

Con queste parole Pierpaolo Guerrini, dal suo straordinario studio di registrazione a Santo Pietro Belvedere, annuncia il suo primo lavoro musicale. Abbiamo fatto ascoltare le 11 tracce che compongono la raccolta a uno speaker nato anagraficamente e artisticamente nel solito paese, ma che incredibile a dirsi, i due non si sono mai incontrati, le parole di Michele Vestri:

Mi sono immerso nel primo lavoro musicale di Pierpaolo Guerrini, e l’esperienza è stata magica. Come per incanto, ho ritrovato il mio cuore tra le mani, mentre le vibrazioni si diffondevano in lungo e in largo nel mio corpo. Questo album ha il potere di trasportare l’ascoltatore in un viaggio attraverso le atmosfere classiche e intramontabili dei cieli toscani, dipinti con la maestria dei Macchiaioli, quegli artisti che sapevano catturare la bellezza fugace dei paesaggi toscani”.

“Le tracce di questo lavoro musicale sono come i cieli toscani che si alternano dopo una tempesta, un mix di emozioni e sensazioni che catturano l’anima. Pierpaolo Guerrini ha il talento di tradurre in note e melodie il romantico fascino dell’intimo, emergendo in modo travolgente in ogni brano dell’album. La sua musica è una vera e propria sinfonia che risveglia l’anima, creando connessioni profonde con chi ascolta”.

“Le influenze e le esperienze di Guerrini emergono chiaramente in questo lavoro, e non è una sorpresa scoprire che ha collaborato strettamente con Andrea Bocelli. Ho avuto la fortuna di condividere l’amicizia con Andrea Bocelli durante il periodo giovanile, ricordo un giorno in cui Bocelli si fermò davanti alla ‘mia radio’ chiedendomi se sapevo dove si trovasse lo studio di registrazione di un certo “GUERRINI” a Santo Pietro Belvedere. Da quel giorno, la storia è cambiata, e i legami tra Bocelli e il talentuoso compositore, produttore e sound engineer Pierpaolo Guerrini si sono stretti in maniera indissolubile.
In questo primo lavoro, le tracce sono un viaggio sonoro che riflette la maestria musicale di Guerrini. Ogni nota è accuratamente plasmata, ogni armonia è un’opera d’arte in sé. La sua stretta collaborazione con Andrea Bocelli e tantissimi altri personaggi del palcoscenico internazionale hanno sicuramente contribuito a forgiare il suo talento, portando la sua musica a livelli straordinari.”

L’album di Pierpaolo Guerrini è una testimonianza del suo straordinario talento e della sua capacità di creare musica che va dritta al cuore dell’ascoltatore. Questo primo lavoro è un invito a esplorare le emozioni attraverso la musica, a lasciarsi trasportare dalle melodie coinvolgenti e dalle atmosfere dipinte con maestria. Un autentico capolavoro che rimarrà nei cuori di chiunque si avventuri in questo viaggio sonoro e unico. Complimenti Pierpaolo!”
Michele Vestri

La sindaca di Capannoli Arianna Cecchini con la Vice sindaca Simona Giuntini, hanno voluto rendere omaggio all’artista Santopietrino, proprio in questa occasione.

TUTTA LA STORIA DEL PRIMO LAVORO DI PIERPAOLO GUERRINI

Il compositore, produttore e sound engineer con in curriculum 3 nomination ai Grammy Awards
Le collaborazioni:
CON NOMI ALTISONANTI DELLA CARATURA DI
HAUSER, STEPHAN MOCCIO, ANDREA GRIMINELLI, ALESSANDRO MARTIRE, STEFANO COCCO CANTINI E I CARISMA
E LA SPECIALE PARTECIPAZIONE DI  ANDREA BOCELLI  “FRIENDS”
DISPONIBILE DA
VENERDÌ 10 NOVEMBRE
IN TUTTI GLI STORE DIGITALI
IN VINILE E CD DI ALTISSIMA QUALITÀ AUDIO IN ITALIA E NEL MOND.

Venerdì 10 novembre 2023 il compositore e produttore PIERPAOLO GUERRINI (stretto collaboratore, fin dal debutto, di Andrea Bocelli) ha festeggiato gli oltre 30 anni di carriera con un disco, “FRIENDS”, il primo pubblicato a suo nome, ricco di collaborazioni di altissimo livello internazionale con nomi della caratura di Hauser, Stephan Moccio, Andrea Griminelli, Alessandro Martire, Stefano Cocco Cantini e i CARisMA, e la speciale partecipazione di ANDREA BOCELLI.
“FRIENDS” (pubblicato da Stage One/The Orchard e distribuito in fisico da fonè) sarà disponibile su  supporti di altissima qualità in Italia e nel mondo in versione vinile (Super Audiophile Vynil), CD e Super Audio CD Hybrid Disc, in tutti gli store digitali in HD e non, in Dolby Atmos, Apple Lossless e Apple Spatial Audio.

È un concentrato di composizioni che spaziano tra vari generi musicali con brani strumentali nei quali partecipano amici con cui Pierpaolo ha collaborato direttamente e indirettamente nel corso della sua carriera.
Un disco che accoglie, amplifica e riunisce diverse sensibilità, esperienze, professionalità e stili, un lavoro che mette al centro la grande qualità audio e la tecnica di esecuzione e di ripresa, una raffinata produzione
che unisce il mondo elettronico alla musica classica , scoprendo a tratti il lato più dinamico e in altri più etereo, profondo e d’atmosfera.
Un percorso ricco di temi melodici scritti da Pierpaolo , un mondo compositivo che si porta dietro da più di 30 anni , sviluppato tra l’amicizia, e la stima reciproca tra i protagonisti, il desiderio di scambio di idee, gusti, vedute e tecniche musicali e legami duraturi che hanno dato vita nel tempo a qualcosa che ora si chiama “FRIENDS”.

Un viaggio musicale e personale di tutti i partecipanti in luoghi del cuore e della mente vicini e lontani, conosciuti e ignoti, un’avventura corale che mira a coinvolgere l’ascoltatore in atmosfere che possano accompagnare riflessioni, liberare emozioni, in un mondo sonoro che imbastisce storie e che invita a raccontare e immaginare la propria.
«Da tempo pensavo di produrre un album di brani strumentali – racconta Pierpaolo Guerrini. Ho sempre composto e lavorato a vari progetti come compositore, producer e sound engineer ma non avevo mai trovato, nel corso di tanti anni, il tempo da dedicare a un progetto interamente mio. Nell’occasione dell’anniversario del mio studio di registrazione, e nel periodo di pandemia, l’idea si è materializzata nella libertà di poter sperimentare vari generi musicali per mostrare, a livello sonoro, le diverse potenzialità raggiungibili con tutta l’attrezzatura a disposizione del PPG Studios. Ho iniziato quindi a scrivere vari temi al pianoforte, senza preconcetti di genere o stili di arrangiamento. Da lì in poi è iniziata pian piano tutta la produzione. Dopo che sono stati realizzati vari temi come “ Intimate”, “Till here”, “Ego” e “Variable timing” ho cominciato a pensare a chi, oltre alla band dal vivo, potesse interpretare alcune parti solistiche. La ricerca è stata lunga, attenta e precisa, tra pre-produzioni e bozze che hanno portato, per ciascuno di questi brani, alla scelta vari amici professionisti potessero esprimere al meglio la giusta interpretazione per ogni brano».

Pierpaolo Guerrini ha posto in essere un vera e propria ricerca tra vari generi musicali legata a un unico filo conduttore in virtù dell’apporto profuso dalla Orchestra Sinfonica CNSA di Praga diretta dal maestro Steven Mercurio. All’opera in questo disco insieme a Guerrini, oltre ad Andrea Bocelli, Hauser e Stephan Moccio, personalità del calibro di Andrea Griminelli, flautista di Sting e Luciano Pavarotti, Martire, Stefano Cocco Cantini, sassofonista di Raf e Laura Pausini, di Daniele Bonaviri, chitarrista che ha lavorato per anni con Pino Daniele, del violinista/armonicista Juan Carlos Zamora, collaboratore di Franco Califano e Claudio Baglioni, accompagnati dalla PPG BAND capitanata dal noto batterista Fabrizio Morganti ed altrettanti raffinati musicisti come il bassista Lorenzo Forti, il chitarrista Marco Baracchino, il talentuoso pianista Piero Frassi ed il chitarrista Antonello Pudva.
La varietà di genere musicale di quest’album è nata anche dalla sperimentazione di varie produzioni realizzate nel corso degli anni nel PPG Studios. Ogni fase di lavorazione ha avuto un processo meticoloso, a partire dal recording con la band in studio fino a una grande orchestra d’archi, alla realizzazione di suoni originali elettronici, con i synth e outboard in gran parte completamente analogiche. Il processo di recording e di mix rispetta il più possibile una procedura classica a partire dall’effettistica utilizzata fino ad arrivare a scelte di processing più moderni.
«Dovendo definire in termini tecnici ed estetici l’aspetto audio di questo album – spiega Guerrini – credo di poter dire oggi che è masterizzato che abbia seguito la direzione che cercavo. Il mio intento era
quello di far convivere una certa bellezza della musica elettronica creando suoni caldi e puri con le macchine analogiche con tutto il mondo di strumentazione ed esecuzione prettamente live. Nel trattamento, da un lato con macchine vintage e dall’altro con elementi digitali moderni, sono state utilizzate tutte quelle tecniche che ad oggi sono esistenti: strumentazione valvolare, strumentazione a transistor, sintesi additiva in fm e le storiche wave table del synth ppg wave 2.3, comprese alcune sorgenti binaurali ed esaneurali, con l’utilizzo di effettistica vintage e moderna. Parlando di audio credo ci sia il giusto connubio tra quello che vuole evocare l’arrangiamento con i suoi colori e l’elaborazione di alcuni impasti analogici e digitali in fase di mix. Il processo per alcuni brani è stato molto lungo; ogni dettaglio, anche il rumore delle macchine vintage, è stato analizzato, valutato, e indirizzato come se facesse parte della musica. Non c’è stata nessuna scelta presa in modo superficiale, in alcuni casi ci sono state piuttosto scelte davvero sofferte, come ad esempio per il brano “Variable timing”; sembra scontato ma far convivere così tanti strumenti insieme in un mix, come il flauto traverso insieme alle chitarre elettriche, la drum dal vivo, il basso, le programmazioni elettroniche, i cori ed un orchestra d’archi con di più di 60 elementi, è stata una bella impresa. Pian piano però le cose hanno iniziato a prendere sempre più senso; alcuni passaggi per far sì che ogni strumento avesse un senso, sono stati rivisti mille volte, al fine di trovare il giusto spazio per tutti nel mix. L’audio di alcuni brani, come ad esempio “Arpmatic”, specialmente nella versione Dolby Atmos, si può annoverare tra i migliori risultati che io abbia mai raggiunto; il suono del sax, i pads dei synth, i profondi fraseggi del basso e gli incastri dei synth, credo riescano ad avvolgere e a far vibrare le corde di chiunque lo ascolti».
Questa la tracklist di “FRIENDS”:
Unity machine (feat. Alessandro Martire)
Variable timing (feat. Andrea Griminelli)
Andromeda’s sky (feat. CARisMA Guitar Duo)
Intimate (feat. Hauser)
Alen
The fifth line (with Andrea Bocelli at the piano)
Arpmatic (feat. Stefano Cocco Cantini)
Ego
I am here (feat. Stefano Cocco Cantini)
Till Here
Once and now (feat. Stephan Moccio) 
Pierpaolo Guerrini sin da piccolo inizia vari studi di musica e approfondisce la grande passione per materie elettroniche legate al mondo audio, dai primi studi al conservatorio Rinaldo Franci di Siena e come tastierista nel gruppo Homo Sapiens, nel 1988 inizia la sua collaborazione con il grande maestro Andrea Bocelli. Un legame di amicizia e lavoro che lo porta a comporre, fino ad oggi, sei brani per il grande tenore, tra cui “I am here” nell’album “SÌ”, “Melodramma” e “L’abitudine” singoli dell’album “CIELI DI TOSCANA”, brani che hanno solcato gran parte delle classifiche mondiali. Nel suo PPG Studios ha effettuato produzioni per grandi artisti oltre ad Andrea Bocelli e il figlio Matteo Bocelli: Ed Sheeran, Placido Domingo, Zubin Mehta, Laura Pausini, Tori Kelly, Tony Bennett, Bob Ezrin, producer dei Pink Floyd, Tony Renis, David Foster, Humberto Gatica, Giancarlo Bigazzi, Zucchero Fornaciari, e molti altri artisti nell’ambito sia pop che classico a livello nazionale e internazionale. Come compositore, nel 1997, scrive il suo primo brano di successo, un latin dance dal titolo “Puppua” diventato inno della Coppa del Mondo FIFA Francia 1998 in Spagna. Pierpaolo, come sound 
engineer oltre che compositore e produttore, ha conseguito tre nomination ai Grammy Awards. Molti i professionisti di caratura internazionale con cui ha avuto rapporto in ben 35 anni di attività e con cui ha istaurato anche un rapporto di amicizia: Tony Renis, Riccardo Del Turco, Stephan Moccio, HAUSER, Andrea Griminelli, e molti altri. Il suo genere di musica spazia tra il pop e il classico, dall’elettronica alle sonorità latine più calde. È inoltre un grande appassionato di strumentazione analogica, come synthetizer e outboard vintage e consolle storiche di altissimo livello. Nel novembre 2022 è uscito “Intimate”, che vede la collaborazione della star mondiale del violoncello HAUSER ed è accompagnato dal videoclip con protagonisti i primi ballerini della Scala di Milano Virna Toppi e Nicola Del Freo (https://www.youtube.com/watch? v=eOGmEU9jDqY). Il 24 febbraio 2023 è uscito il secondo brano “Once and now” insieme al pianista, produttore, compositore hit-maker canadese con 3 nomination ai Grammy Awards e 1 nomination agli Oscar Stephan Moccio. Entrambe le tracce sono contenute nel disco “FRIENDS”.
Segui Pierpaolo Guerrini su:
https://www.pierpaologuerrini.com/ – https://www.facebook.com/pierpaolo.guerrini.9 – https://www.instagram.com/pierpaolo_guerrini/

Due pianoforti, quello di Pierpaolo e quello di Alessandro Martire, che interagiscono tra loro nei fraseggi di questo brano, i cui temi viaggiano su un arpeggio ostentato e sostenuto per arrivare al tema centrale che si apre in una melodia romantica ed epica. Il suono dei due pianoforti è ricco di colori e dinamica per una fusione inedita e riuscita tra gli stili, le tecniche e le sensibilità dei due compositori. L’Orchestra Sinfonica CNSA di Praga (diretta da Steven Mercurio) sostiene il tutto e si intreccia in contrappunti e fraseggi ad effetto. Non mancano suoni caldi di pads, suonati con synth analogici storici come l’Andromeda A6.
Variable timing  Andrea Griminelli con il suo flauto traverso sfodera in questo brano tutto il suo virtuosismo, una dimostrazione di come grandi musicisti possono affrontare qualsiasi genere musicale. “Variable timing”, come da titolo “tempo variabile”, è uno stile pop rock orchestrato dal sapore anni ‘80/‘90 , con fraseggi d’orchestra di carattere epico.
L’introduzione ha un tempo che cresce fino a prendere più velocità e dinamica, il brano ricorda molto un mondo da thriller cinematografico. L’Orchestra Sinfonica CNSA di Praga dimostra tutta la sua grande capacità di interagire con gli altri strumenti pop, spiccano le parti di batteria, delle chitarre elettriche e del basso elettrico. Questo brano trasmette molta energia e l’ascolto non lascia spazio a momenti di noia o di relax .
Andromeda’s sky  Le chitarre classiche dei CARisMA Guitar Duo si fondono in questo brano strumentale affascinate e ricco di sonorità calde e analogiche, per mescolarsi poi con il pianoforte di Guerrini. Ogni suono è stato pensato e sviluppato da Pierpaolo nei PPG Studios con vari synth e outbord storici, a partire proprio dal synth Andromeda A6 Alesis, fino ad arrivare al PPG waves 2.3, JX-10 Roland, Korg Trident e molti altri, e nel brano troviamo anche un campionamento di un vecchio nastro analogico con voci inedite registrate alla fine degli anni ’70 da una bimba polacca insieme a suo padre, la bimba in questione è Justyna, la compagna di Pierpaolo.
Intimate
In questo brano, al pianoforte di Pierpaolo Guerrini si aggiunge lo straordinario violoncello di Hauser, il violoncellista croato diventato una star mondiale con il duo 2Cellos (e impegnato oggi, dopo la fine del
progetto, nella sua carriera solista), che interpreta con grande empatia questo brano intenso ma dal tema semplice, con armonie classiche e melodie scolpite e profonde. La struggente esecuzione dell’arrangiamento d’archi esalta la magia e la vibrazione del suono di una melodia senza tempo. ha una struttura semplice ma originale, un’intensità e un’evoluzione non scontate. “Intimate” ha permesso a Pierpaolo di poter esprimere quella parte compositiva che rientra perfettamente nel mondo cinematografico. Per questo motivo il pensiero di Guerrini, componendo il brano, è andato al grande Maestro Ennio Morricone ad altri grandi compositori di colonne sonore come John Williams, Hans Zimmer, Nino Rota, Riz Ortolani, Alan Silvestri, e molti altri. È un omaggio, una dedica di Pierpaolo alla sua compagna, Justyna Maslanicz e al suo sogno di bambina di diventare una grande ballerina.
Alen
Un brano dinamico, leggero e ricercato, in cui archi e ritmica si fondono e creano vari colori. Il tema centrale, eseguito con il pianoforte e con un coro, scandisce la melodia principale orecchiabile e leggera. Un sound moderno, a tratti quasi dance, in alcune parti l’utilizzo di pads elettronici e chitarre elettriche che con i loro fraseggi e movimenti ritmici ricordano quei brani dei grandi gruppi cult del passato come i Pink Floyd.
The fifth line
La melodia cantabile ricorda la forza della natura, una grande prateria e la corse di cavalli selvaggi. Uno tra i brani più importanti all’interno dell’album che vede al pianoforte il Maestro Andrea Bocelli e tutta la forza dell’Orchestra Sinfonica CNSA di Praga diretta dall’abile tocco di Steven Mercurio. Il concetto di classico e moderno sembra racchiuso
perfettamente nello stile, nell’arrangiamento e nelle parti melodiche. Sicuramente qualcosa di singolare ed unico come la grande arte, nella maestria e nell’espressività strumentale di Andrea.
Arpmatic
Il brano mescola synth analogici e suoni caldi e immersivi, un arpeggio potente e profondo, incalzante già dalle prime note, e gli interventi al sax soprano del talento musicale Stefano Cocco Cantini dal suono incredibilmente potente, pulito e ricco di armoniche. Un suono che si fonde e cresce pian piano in un insieme di sonorità, un mix elaborato e ben pensato proprio ai fini di dimostrare che con il lavoro, l’abnegazione e la conoscenza tecnica delle attrezzature in gioco, si può creare qualcosa di davvero sorprendente. La band del PPG Studios, che vede alla batteria Fabrizio Morganti, al basso Lorenzo Forti e alle chitarre Marco Baracchino, si fonde in questo sound crescente e dinamico.
Ego
Un funky rock molto energico e ben scandito ritmicamente. Nasce come un brano ironico, pensato per quei musicisti delle band che hanno un Ego sconfinato quando soprattutto si ritrovano insieme e fanno musica dal vivo, un grido simpatico di un coro “Ego” che arriva come uno sfogo all’apice del fraseggio ritmico/melodico. Un brano coinvolgente che ti cattura già al primo ascolto.

I am here (Sono qui)
L’unica cover di quest’album. Andrea Bocelli, con la sua bellissima interpretazione, portò questa melodia a conoscenza del grande pubblico nel 2018 quando uscì l’album “Sì”. Adesso, sotto forma di brano strumentale, con un nuovo arrangiamento e grazie a un suono caldo e ricco di armoniche quale il sax di Stefano Cocco Cantini, si riescono a percepire, come nella versione originale, stati d’animo profondi e intensi. Il suono del sax soprano, trattato con strumentazione valvolare e mixato totalmente in analogico con l’Orchestra Sinfonica CNSA di Praga, esprime i suoi colori migliori tra le dinamiche e le armonie di un orchestrazione pop/crossover. Sul finale Stefano si lascia andare a un’ improvvisazione di “classe” dove tutte le note sembrano scivolare su un tappeto di velluto, con ricercati fraseggi jazz che si legano al tema melodico principale.
Till here
Melodia semplice e romantica eseguita al pianoforte da Pierpaolo con gli archi dell’Orchestra Sinfonica CNSA di Praga, che sostengono e accarezzano le armonie con contrappunti freschi ed eleganti. Il sapore
di questo brano porta oltre oceano, all’immaginario dei grandi spazi dell’America ed al genere country. Un brano che trasmette leggerezza e sincerità. “Till here” è una dedica alla figlia di Pierpaolo, Noemi Guerrini.
Once and now
In “Once and now” il pianoforte di Pierpaolo Guerrini abbraccia quello di Stephan Moccio, il pianista, produttore, compositore hit-maker canadese, con 3 nomination ai Grammy Awards e 1 nomination agli Oscar, che ha lavorato con artisti mondiali del calibro, tra gli altri, di The Weekend, Celine Dion, Dua Lipa, Jason Derulo, Seal e Miley Cyrus.
Da sempre affascinato dal meraviglioso mondo interpretativo di Stephan Moccio, Guerrini sceglie di collaborare con lui forte del pensiero che sia l’unico artista in grado di viaggiare in un’altra dimensione con il suo pianoforte e, quindi, l’unico che riesca ad interpretare perfettamente i concetti portanti di questo brano: lo scorrere del tempo e di alcuni momenti di vita che si ripetono, ora come una volta, come se quel tempo si fermasse. È un brano che Pierpaolo Guerrini dedica a sua madre e che affonda le radici nella sensazione di trovarsi nella sua infanzia, nel suo passato, che non si presenta come un déjà- vu ma che semplicemente ritorna con i suoi profumi, i ricordi, quel tempo che ora sappiamo essere la scansione ciclica e periodica dell’eternità ma che una volta era solo una parola che sentivamo pronunciare nelle frasi degli adulti. Questo viaggio in un passato che si fa presente, e che i due musicisti intraprendono insieme intrecciando i loro talenti, le note e la loro amicizia, parte da uno sguardo al grande giardino che si stende fuori dalla porta a vetri dello studio di Guerrini in Toscana in cui ha preso vita il brano. Il tema del brano era nascosto in tante piccole e grandi melodie che suonavano nella testa e nel cuore di Pierpaolo che ha poi immaginato il tocco di Stephan e ciò che lui avrebbe potuto esprimere con la sua grande sensibilità pianistica. È stato un momento intenso, in cui Guerrini pensava alle grandi distanze, fino a sconfinare in un’America di un altro tempo, davanti a grandi strade e città con la vibrazione di una musica che lentamente entrava nel cuore del grande pubblico, e lì, il tempo, sembrava prendersi una pausa.
PIERPAOLO GUERRINI
“FRIENDS” Tracklist
Unity machine (feat. Alessandro Martire)
Variable timing (feat. Andrea Griminelli)
Andromeda’s sky (feat. CARisMA Guitar Duo)
Intimate (feat. Hauser)
Alen
The fifth line (with Andrea Bocelli at the piano)
Arpmatic (feat. Stefano Cocco Cantini)
Ego
I am here (feat. Stefano Cocco Cantini)
Till Here
Once and now (feat. Stephan Moccio)
Andrea Bocelli
PIERPAOLO GUERRINI

“FRIENDS”
Le collaborazioni (raccontate da Pierpaolo)
Andrea Bocelli è un grande amico da sempre, da quando in quel lontano 1987 ci incontrammo. All’inizio mi occupavo del suo primo home studio di Lajatico, poi abbiamo fatto tanta strada insieme fino ad arrivare a collaborare in questo mio primo disco. Con Andrea ho capito davvero che nulla viene a caso, ho vissuto da vicino tutto il suo percorso e sono convinto che il suo grande successo a livello internazionale sia meritatissimo, perché è frutto di un lavoro incredibile e anche di tanti sacrifici. Dopo 36 anni di amicizia, fiducia e stima reciproche e affiatamento, c’è sempre, come un tempo, la voglia di rincontrarsi e condividere musica, ricordi e pensieri e idee per il futuro.
Per me è un grandissimo onore e un regalo prezioso avere Andrea nel mio disco, la sua immensa sensibilità musicale era necessaria e sicuramente arricchente in questo lavoro.
Hauser
Hauser l’ho conosciuto quando nel 2021 venne qui nel PPG Studios a registrare “Melodramma”, un mio brano cantato da Andrea Bocelli, per un video poi girato al Teatro del silenzio con lo stesso Andrea.
Mi ricordo che furono giorni di recording intensi e capii da subito che avevamo a che fare con un talento che, non a caso, si è manifestato in tutto quel successo che ha raccolto a livello internazionale. La sua precisione nell’esecuzione, il suono del suo strumento e la sua vibrazione, lo rendono un musicista abile e duttile che spazia con disinvoltura e grande capacità dalla musica classica a tanti altri generi musicali in cui mantiene un’elevatissima credibilità e in cui esprime tutta la sua professionalità e anima.
Gli feci ascoltare qualche brano del mio album, che era ancora in lavorazione; dopo un primo ascolto del brano “Intimate” mi soprese, e mi disse che avrebbe voluto registrarlo insieme, così nacque questa meravigliosa collaborazione e una sincera amicizia.
Andrea Griminelli
È un piacere poter condividere la mia musica con Andrea Griminelli, uno dei flautisti più grandi che il panorama internazionale ci offre (flautista, tra gli altri, di Sting e Luciano Pavarotti). Ho avuto il piacere di conoscerlo in varie occasioni, una tra le altre, a casa del maestro Andrea Bocelli; ricordo che un giorno Bocelli fece sentire a Griminelli vari brani miei che io scrissi per lui; gli piacquero moltissimo. Così gli dissi che se avessi fatto brani strumentali lui non sarebbe potuto mancare, e lui mi rispose, con la sua gentilezza, che sarebbe stato un immenso piacere.
Grazie Andrea per questa bella opportunità e per la tua immensa bravura, riesci a suonare con e senza lo spartito anche i fraseggi più virtuosi e complicati, un vero fenomeno.
Alessandro Martire
Quando mi parlò di lui il mio manager Francesco Pasquero andai subito a vedere alcuni suoi video e capii immediatamente che potevamo creare insieme qualcosa di unico come “Unity machine”. Alessandro è un ricercatore di sonorità particolari riguardo al pianoforte ed io cercavo un partner capace di mettersi in gioco proprio sotto questo aspetto. Ci sentimmo telefonicamente e lui si rese subito disponibile a venire qui nel PPG Studios dove gli feci sentire il brano; gli piacque molto, quindi decidemmo di fare immediatamente un recording. La sua disponibilità e sensibilità hanno fatto sì che nascesse questa bella combinazione di colori piuttosto inusuale per l’unione di due strumenti uguali come il pianoforte.
Stefano Cocco Cantini
Stefano ha un suono immenso, ricco di armoniche, puoi sentire anche il suo respiro in alcune parti. Il sax soprano, nelle sue mani, diventa davvero uno strumento potente. Ho conosciuto Stefano direttamente in studio durante le registrazioni dei brani “I am here” e “Arpmatic” ed è nata subito una bella amicizia. Cercavo uno strumento solista importante per questi due brani e un giorno, quando eravamo in studio con la band, lo chiamai insieme a Fabrizio Morganti e lui si rese subito disponibile, non poteva mancare nell’album “FRIENDS”.
CARisMA Guitar Duo
Ho avuto il piacere di conoscere Carlo e Magdalena qui in studio da me per le registrazioni del loro primo Album “Confessions”. All’epoca non si chiamavano ancora Carisma, stavano cercando un nome ed io suggerii di unire i loro nomi Carlo e Magdalena Car-is-Ma. Due grandi musicisti, chitarristi classici di talento, dal suono caldo e cristallino, una coppia anche nella vita. Nella loro carriera hanno anche suonato in concerti grandiosi come quello al Madison Square Garden davanti a 70mila persone. Su “Andromeda’s sky” hanno interpretato appieno la mia idea di rendere il tema melodico a tratti dinamico in altri più etereo e misterioso.
Stephan Moccio
Con Stephan ci siamo conosciuti durante la lavorazione di una produzione che Moccio stava curando per Andrea Bocelli, e dopo un periodo passato insieme nel PPG Studios, è nata una bella amicizia, un rapporto personale e professionale grazie al quale ho avuto la conferma di quanto Stephan sia un pianista raffinato e un compositore d’altri tempi con cui collaborare è diventato un continuo dare e ricevere, un entrare da parte mia nel suo magico mondo pianistico e da parte di Moccio nel mio mondo compositivo.
Ci siamo subito capiti. Gli consegnai lo spartito di “Once and now” durante una mia visita nella sua casa a Los Angeles, accompagnato da una mia registrazione. Così Stephan decise di suonare il tema principale e poi pensò di ritagliare alcune parti per crearne un duetto, in modo che anch’io potessi interpretare alcuni temi che lui aveva riadattato. Durante il mix ero tentato di inserire una sezione d’archi, poi ho riflettuto e ascoltando l’interpretazione di Stephan ho pensato che la miglior cosa era di lasciare il brano esattamente così come era nato, quindi solo col pianoforte.
BAND
La band è formata da batterista, basso e due chitarristi, in primis Fabrizio Morganti che ha suonato con innumerevoli grandi artisti Italiani. Fabrizio ha un grande tocco oltre che una incredibile precisione ritmica che lo contraddistingue, è un cultore del suono puro acustico e del trattamento analogico con sfumature e dinamiche ricercate e non scontate. Lorenzo Forti bassista, un nome una garanzia, nonché storico componente della band di Cristina Donà. Marco Baracchino e Antonello Pudva chitarristi, Marco un cultore dell’effettistica e del grande suono di qualità, sia per la ricerca della strumentazione che per tutto quello che riguarda il processing del suono, gli amplificatori vintage Valvolari fino all’effettistica digitale più aggiornata, Antonello è un musicista virtuoso e preciso, i sui fraseggi ti fanno subito capire che lui e la chitarra sono un corpo unico.
PIERPAOLO GUERRINI
PPG STUDIOS
Lo studio di registrazione di Pierpaolo Guerrini, PPG STUDIOS, inaugurato nel 2011 dopo un percorso iniziato 34 anni fa nel lontano 1987, ha visto nascere collaborazioni con alcune delle stelle più luminose del firmamento musicale. Oltre al Maestro Bocelli, PPG STUDIOS ha intessuto rapporti con Placido Domingo, Ed Sheeran, Laura Pausini e produttori di fama internazionale come Zubin Mehta, Steven Mercurio, Tony Renis, Caterina Caselli, Filippo Sugar, Benson Taylor ed etichette discografiche come Sugar Music, Universal Music, Sony, Warner ed Emi Music.
PPG Studios è il risultato dell’azione di grandi professionisti nella progettazione e costruzione di studi di registrazione e si divide in due sale.
CONTROL ROOM
Area 50 m2 and Volume 150 m3 Reverberation time : 0.20s @ 500Hz; and 0.34s @ 63Hz
La console A di questa sala è un SSL 4056 G + con TOTAL RECALL e i grandi monitor sono Genelec 1039. Tutte le apparecchiature rappresentano lo standard professionale per la produzione internazionale e sono state descritte e consigliate dai produttori (come David Foster) che collaborano con Pierpaolo Guerrini e Andrea Bocelli. Sul retro della sala regia è stata realizzata una parete di diffusori QRD sintonizzati sulle frequenze medio-alte per distribuire uniformemente il suono in tutta la grande sala. A soffitto, sul retro, è posizionata una plafoniera in legno rigato traforato che assorbe le frequenze medio- basse e diffonde le alte frequenze. Anche negli spazi del backstage si riscontra un’ottima definizione e intelligibilità del parlato. La regia è perfettamente simmetrica e c’è un ottimo bilanciamento tra il canale destro e quello sinistro anche con i monitor di grandi dimensioni, quindi la sensazione stereofonica è molto immersiva e coinvolgente.
LIVE ROOM
Area 30 m2 and Volume 100 m3 Reverberation time 0.35s @500Hz; and 0.42s @63 Hz
La sala live è uno spazio di circa 30 mq con illuminazione naturale consentita da una porta a vetri sul cortile. L’acustica che è stata ricreata in questo ambiente, è quella di una stanza un po’ vivace e un po’ più grande delle dimensioni reali. Il risultato è un ambiente molto brillante con un leggero riverbero controllato, perfetto per la registrazione della voce, ma anche per archi, fiati e percussioni.
Il 14 novembre 2021 si è festeggiato il 10° anniversario del PPG STUDIOS, un inno all’amicizia, che ha visto la partecipazione di grandissime personalità del mondo dello spettacolo come Andrea e Matteo Bocelli, Hauser, Irene Grandi, Andrea Griminelli, Tony Renis, e molti altri.
Il decimo anniversario del PPG Studios ha messo a fuoco, inoltre, gli sviluppi del sistema Spherison – sound 6D – nato proprio in questa sala di registrazione, quale pietra innovativa per la ricerca posta a supporto terapeutico in tema di musica, suoni e frequenze binaurali. Il sistema è stato brevettato a livello internazionale, e ha trovato grande interesse dall’illustre fisico ed imprenditore Federico Faggin che ha partecipato alla realizzazione della start-up.
Nel corso dell’evento è stato presentato anche l’innovativo microfono binaurale “Cocleo”. Il nome è un chiaro riferimento all’orecchio umano, derivato dal sistema esaneurale sound 6D quale dispositivo molto sofisticato ed evoluto rispetto ai microfoni utilizzati per tecniche di ripresa olofoniche, in grado di catturare e riprodurre voce, musiche, suoni ambientali e strumentali con una precisione quasi chirurgica e assoluta completezza direzionale.
PIERPAOLO GUERRINI
“FRIENDS” Crediti
Pianoforte and keyboards: Pierpaolo Guerrini
Pianoforte on “The fifth line”: Andrea Bocelli
Pianoforte on “Once and now”: Stephan Moccio
Violoncello on “Intimate”: HAUSER
Flauto on “Variable timing”: Andrea Griminelli
Pianoforte on “Unity machine”: Alessandro Martire – Pierpaolo Guerrini
Sax Soprano on “I am here” and “Arpmatic”: Stefano Cocco Cantini
Drums on “Variable timing”, “Arpmatic” and “”Till here”: Fabrizio Morganti
E. Bass on “Arpmatic”, “Alen”, “Variable timing”, “Till here” and “Ego”: Lorenzo Forti
E. Guitars on “Arpmatic”, “Alen”, “Variable timing”, “Till here” and “Ego”: Marco Baracchino E. Guitars on “Alen”, “Variable timing”: Antonello Pudva
Classic Guitars on “Andromeda’s sky”: CARisMA – Carlo Corrieri e Magdalena Katcheva Organo Hammond on “Ego”: Lando Santerini
Acustic Guitar on “I am here”: Daniele Bonaviri
Violin on “I am here”: J. Carlos Albelo Zamora
Choir on “Alen” and “Variable timing”: Cristiano Grasso with Spring Time and Five Live Coro Orchestra CNSO Prague directed by Steven Mercurio on “Unity machine”, “Alen” “Intimate”, “I am
here”, “Variable timing”, “Till here” and “Ego” Sound Engineer: Pierpaolo Guerrini
Fonico: Giacomo Lorè, Luca Matteucci
Ass. Fonico: Lorenzo Bertoni
Management: Francesco Pasquero, Alberto Locatelli, Mario Cianchi Etichette discografiche: Stage One, PPG Music, FPB Productions srl Prodotto da: PPG Music srls Capannoli – Pisa
Registrato: nei PPG Studios Tuscany – Pisa
Ufficio stampa: About srl

Ultime Notizie

Furti, coltelli e droga alla stazione di Pisa: pugno duro dei Carabinieri

Oltre a fermare uno spacciatore con della cocaina, i militari dell'Arma hanno denunciato un ladro che aveva con se un coltello di 20 centimetri. Continuano...

Via dei Mille a Pisa: intervento finito. È stata completamente lastricata

Stamattina il sopralluogo del sindaco Conti e del vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Raffaele Latrofa. Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione...

Paura sulle strade di Pisa: guida ubriaco e offende i militari, denunciato

L'uomo aveva un tasso alcolemico superiore di oltre 3 volte il limite. Il veicolo è stato sequestrato. I militari della Sezione Radiomobile hanno denunciato il...

Mezzo pesante in fiamme a Pontedera: vigili del fuoco in azione [FOTO]

L'incendio è divampato nel pomeriggio di oggi, martedì 16 luglio.  Intorno alle 16 di oggi, martedì 16 luglio, un mezzo pesante ha preso fuoco in...

Marenia omaggia la Carrà con lo spettacolo “Raffaella!”

Domani sera alle 21:30 lo spettacolo sul palco di Piazza Belvedere firmato da Beatrice Baldaccini. L’omaggio all’indimenticabile Raffaella Carrà nel cartellone di “Marenia – Non...

Incidente in moto sulla Fi-Pi-Li tra Lavoria e Vicarello

L'incidente è avvenuto alle 14:40 circa. Al momento non si conosce l'entità del danno. Poco fa, intorno alle 14:40, un motociclista sarebbe rimasto vittima di...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Traffico bloccato sulla Fi-Pi-Li tra Navacchio e Pisa, ecco perché 

Nella mattinata di oggi, giovedì 11 luglio, si stanno verificando forti rallentamenti. Automobilisti della Strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno hanno segnalato lunghe code a causa...

Il “Lazzari” sul Piazzone a Pontedera chiude dopo più di 30 anni 

Un pezzo di storia del commercio pontederese.  Era uno dei negozi pontederesi più conosciuti, anche al di fuori dei confini comunali. Ha chiuso i battenti,...

Ciclista stroncato da un malore a Santo Pietro

La tragedia si sarebbe consumata nella serata di ieri, venerdì 12 luglio.  Un ciclista sarebbe stato stato stroncato da un malore mentre si trovava nei...

Addio a Mariarosa, nipote di Rindi, lutto a Pisa 

PISA. Profondo cordoglio in città per la scomparsa di Mariarosa Rindi. E’ venuta a mancare Mariarosa Rindi, nipote diretta di Ugo Rindi,  al quale la...

Scomparso ragazzino di 14 anni, vive a Volterra

VOLTERRA. L'appello pubblicato sul sito di "Chi l'ha visto?". https://vtrend.it/ritrovato-il-14enne-di-volterra-scomparso-nei-giorni-scorsi/ Riportiamo integralmente l'appello pubblicato sul sito di "Chi l'ha Visto?", il programma di Rai3 dedicato ricerca...

Emilio Paolini, dottorando Sant’Anna: per lui un riconoscimento internazionale 

Emilio Paolini, allievo Phd dell’Istituto TeCIP della Scuola Sant’Anna, premiato con la borsa di studio NGI Enrichers per la ricerca innovativa sull’intelligenza artificiale adattiva.  Emilio...