31.9 C
Pisa
martedì 16 Luglio 2024
18:12
LIVE! In continuo aggiornamento

Libbiano, trova nel cassetto una cartolina spedita 80 anni fa dal campo di concentramento

18:08

Le storie straordinarie spesso giungono nelle nostre vite quando meno ce lo aspettiamo, e, anche se possono essere belle o brutte, hanno il potere di aprirci gli occhi, far battere il cuore e toglierci il respiro.

È questa la storia di una lettrice che ha voluto condividere con noi un evento straordinario che si è verificato nella sua casa di famiglia, situata a Libbiano di Pomarance. La casa, da molte generazioni di proprietà della famiglia, è stata il palcoscenico di un evento che ha rievocato una parte importante della Storia.

Tutto ha avuto inizio nel giorno della celebrazione di una festa storica legata a un giorno speciale. Per l’occasione, la proprietaria di casa, messasi alla ricerca di fotografie di un parente che aveva combattuto nella Prima Guerra Mondiale, incuriosita dalla storia di famiglia e desiderosa di gettare luce sul passato, ha iniziato a rovistare tra gli oggetti di famiglia. All’interno di un cassetto apparentemente insignificante, la scoperta che ha sconvolto la sua percezione del passato e del presente.

LA LETTERA

Al fondo del cassetto giaceva infatti una piccola cartolina, con un timbro che ha subito suscitato un brivido di orrore: “Mauthausen”. Questa parola è nota a chiunque abbia studiato la storia della Seconda Guerra Mondiale. Mauthausen era un campo di concentramento nazista situato in Austria, noto per le terribili condizioni di vita e per le atrocità commesse contro gli prigionieri. La cartolina risale probabilmente al periodo post armistizio dell’8 settembre 1943, e scritta da un “IMI” (Internato Militare Italiano), anche se il nome dell’autore non è leggibile.

L’emozione di trovare una traccia di vita da un luogo così terribile è indescrivibile. La proprietaria della casa ha condiviso la scoperta con il mondo social, pubblicando la foto della cartolina su internet con la descrizione: “Troviamo in un fondo di cassetto una cartolina con il timbro di un luogo angosciante: Mauthausen. Probabilmente scritta dopo l’armistizio dell’9 settembre 1944 da IMI (Internato militare italiano) il cui nome non è leggibile.”

Questo ritorno improvviso al passato, che ha riportato alla luce un dramma storico vissuto dall’umanità, ci ricorda che certi veleni, una volta inoculati nella vicenda umana, restano in circolo in modo pericoloso. La storia raccontata dalla cartolina testimonia l’orrore e la sofferenza vissuti da tanti durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale. Questo ritrovamento è un richiamo al dovere di non dimenticare mai le atrocità del passato e di impegnarsi affinché non si ripetano mai più.

La proprietaria della casa ha deciso di dare un futuro a queste parole scritte con una grafica leggibile, mettendo in mostra la cartolina in modo che tutti possano vedere e riflettere su ciò che rappresenta. Questa storia ci ricorda che la memoria storica è un patrimonio prezioso che ci insegna a essere responsabili del nostro presente e del nostro futuro.
In un mondo che a volte sembra dimenticare gli orrori del passato, ritrovamenti come questo, ci ricordano l’importanza di preservare la memoria storica e di imparare dalle lezioni che la storia ci insegna. La storia della cartolina da Mauthausen ci ricorda che, anche quando meno ce lo aspettiamo, possiamo fare incontri che ci spingono a riflettere sulla nostra umanità e sulla responsabilità di assicurare un futuro migliore per tutti. @RIPRODUZIONE RISERVATA DI: REDAZIONE

Ultime Notizie

Andrea Bocelli riceve il Pegaso d’Oro per i 30 anni di carriera

Il tenore di Lajatico è attualmente impegnato per celebrare il suo trentennale col il Teatro del Silenzio, evento che ha richiamato nel paesino pisano...

Il segreto del bosco vecchio: la danza spettacolo a San Rossore

Lo spettacolo si terrà venerdì 23 alle 19 nel giardino di Villa Giraffa. Ingresso gratuito su prenotazioni, disponibili su EvenBrite. Venerdì 23 luglio alle 19...

Furti, coltelli e droga alla stazione di Pisa: pugno duro dei Carabinieri

Oltre a fermare uno spacciatore con della cocaina, i militari dell'Arma hanno denunciato un ladro che aveva con se un coltello di 20 centimetri. Continuano...

Via dei Mille a Pisa: intervento finito. È stata completamente lastricata

Stamattina il sopralluogo del sindaco Conti e del vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Raffaele Latrofa. Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di riqualificazione...

Paura sulle strade di Pisa: guida ubriaco e offende i militari, denunciato

L'uomo aveva un tasso alcolemico superiore di oltre 3 volte il limite. Il veicolo è stato sequestrato. I militari della Sezione Radiomobile hanno denunciato il...

Mezzo pesante in fiamme a Pontedera: Vigili del Fuoco in azione [FOTO]

L'incendio è divampato nel pomeriggio di oggi, martedì 16 luglio.  Intorno alle 16 di oggi, martedì 16 luglio, un mezzo pesante ha preso fuoco a Pontedera,...

News più lette negli ultimi 7 giorni

Traffico bloccato sulla Fi-Pi-Li tra Navacchio e Pisa, ecco perché 

Nella mattinata di oggi, giovedì 11 luglio, si stanno verificando forti rallentamenti. Automobilisti della Strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno hanno segnalato lunghe code a causa...

Il “Lazzari” sul Piazzone a Pontedera chiude dopo più di 30 anni 

Un pezzo di storia del commercio pontederese.  Era uno dei negozi pontederesi più conosciuti, anche al di fuori dei confini comunali. Ha chiuso i battenti,...

Ciclista stroncato da un malore a Santo Pietro

La tragedia si sarebbe consumata nella serata di ieri, venerdì 12 luglio.  Un ciclista sarebbe stato stato stroncato da un malore mentre si trovava nei...

Addio a Mariarosa, nipote di Rindi, lutto a Pisa 

PISA. Profondo cordoglio in città per la scomparsa di Mariarosa Rindi. E’ venuta a mancare Mariarosa Rindi, nipote diretta di Ugo Rindi,  al quale la...

Scomparso ragazzino di 14 anni, vive a Volterra

VOLTERRA. L'appello pubblicato sul sito di "Chi l'ha visto?". https://vtrend.it/ritrovato-il-14enne-di-volterra-scomparso-nei-giorni-scorsi/ Riportiamo integralmente l'appello pubblicato sul sito di "Chi l'ha Visto?", il programma di Rai3 dedicato ricerca...

Emilio Paolini, dottorando Sant’Anna: per lui un riconoscimento internazionale 

Emilio Paolini, allievo Phd dell’Istituto TeCIP della Scuola Sant’Anna, premiato con la borsa di studio NGI Enrichers per la ricerca innovativa sull’intelligenza artificiale adattiva.  Emilio...